Max Payne 3: analisi motore grafico e versione PC

Max Payne 3: analisi motore grafico e versione PC

Max Payne 3 è arrivato anche nella versione PC a inizio giugno, confortando la community PC che aveva avuto una brutta esperienza con Grand Theft Auto IV, basato sempre su motore grafico RAGE. Vediamo come è riuscita Rockstar a ottimizzare la sua tecnologia, come funziona il supporto alle DirectX 11 e quali sono i punti di forza anche in riferimento a fisica ed euphoria.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Su console

Anche su Xbox 360 e PlayStation 3 Rockstar ha impiegato delle soluzioni tecniche interessanti con Max Payne 3. Innanzitutto, bisogna sottolineare come in entrambi i casi il gioco sia nativamente renderizzato alla risoluzione 720p, cosa ormai estremamente rara nel mondo console dove gli sviluppatori finiscono per rinunciare al rendering nativo alla risoluzione in alta definizione per inserire qualche contenuto supplementare alle immagini. Lo stesso GTA IV renderizzava le immagini a una risoluzione sub-HD, anche se in questo caso, come già sottolineato, bisogna ricordare la natura free roaming del gioco.

Normal mapping e qualità delle texture si equivalgono nelle due versioni del gioco, mentre la più notevole differenza riguarda l'uso dell'anti-aliasing. Come abbiamo detto, su console Rockstar rinuncia all'MSAA e propende per il meno oneroso, in termini di risorse di sistema impiegate, FXAA. Su PS3 si ha la sensazione di avere un anti-aliasing più preciso, mentre su Xbox 360 i bordi sono più sfocati, soprattutto per gli oggetti che vengono renderizzati sulle distanze più ampie.

Questo non è sempre un vantaggio per la versione PS3 del gioco, visto che in alcuni casi avere delle immagini più sfocate potrebbe essere preferibile. Ad esempio, la flora appare sulla console Microsoft più rigogliosa, mentre su PS3 è sempre troppo spenta. La qualità delle ombre e delle illuminazioni, invece, appare identica su entrambi i formati.

Su console, rispetto al PC, non si ha alcuna riduzione della complessità del sistema di gestione delle animazioni, dell'implementazione di euphoria, dell'intelligenza artificiale o del calcolo della balistica, che quindi sono tutti elementi precisi e accurati come la controparte per Windows.

RAGE presenta differenze tra le due console anche per quanto riguarda il frame rate, riproponendo alcune caratteristiche già notate in Grand Theft Auto IV. Mentre su PS3 il frame rate è, infatti, bloccato a 30 frame per secondo, sull'altra console, nei casi in cui c'è meno complessità poligonale su schermo, si può salire oltre questa soglia, fino a 35 o 40 frame per secondo. Anche su PC il frame rate è libero, consentendo di toccare e di oltrepassare i 100 frame per secondo in alcuni frangenti. Gli effetti in post-processing e la gestione degli shader più complessi, come quelli che sovrintendono i liquidi, sono le principali cause di instabilità nel frame rate.

Non si registrano, inoltre, problemi di screen tear su nessuna delle due console.

 
^