Primo contatto con Nintendo Wii U

Primo contatto con Nintendo Wii U

Nintendo ha portato in Italia parte del materiale con cui ha presentato Wii U all'E3. È stata l'occasione per avere un approccio più approfondito con la nuova console di Nintendo e per provare alcuni dei giochi, come Pikmin 3, New Super Mario Bros. U e ZombiU, che rimpolperanno la line-up di lancio di Wii U.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NintendoWii USuper Mario
 

Specifiche tecniche

Come detto, Nintendo ha rilasciato una lista di specifiche tecniche di Wii U piuttosto approssimativa. Ecco quali sono i dati certi: la console è dotata di processore IBM Power-based multi-core e di GPU customizzata AMD Radeon che consente di gestire flussi di immagine in alta risoluzione. In realtà, ufficialmente, si sa ben poco d'altro.

La CPU di Wii U è quindi ingegnerizzata da IBM e viene descritta come una "CPU completamente nuova ideata da IBM". IBM ha utilizzato un processo costruttivo a 45 nanometri per questa soluzione, che dispone anche di cache di tipo eDRAM. Sebbene sia IBM che Nintendo non vogliano divulgare in via ufficiale altri dettagli, come il numero di core, le frequenze di funzionamento o le dimensioni della memoria cache, alcune fonti non meglio specificate hanno parlato di "una grande quantità di eDRAM" e, per il processore, di "tecnologia simile a quella impiegata per i sistemi di intelligenza artificiale Watson".

Questo equivale a dire che il processore di Wii U potrebbe condividere alcune caratteristiche dei processori IBM POWER7 e incorporare memoria eDRAM di tipo L3. Questi processori saranno costruiti presso l'impianto di produzione a 300 millimetri di East Fishkill, nello Stato di New York.

Come abbiamo visto, poi, la console sarà dotata di memoria flash interna, precisamente di 8 GB, ma sarà anche possibile aggiungere degli hard disk. Il supporto ottico, poi, sarà compatibile con i dischi proprietari da 12 centimetri che consentono di immagazzinare 25 GB di contenuti per layer. Il lettore sarà compatibile anche con i dischi ottici per Nintendo Wii, sempre da 12 centimetri.

Lo slot per le memory card SD supporta lo standard SDHC, mentre complessivamente la nuova console di Nintendo è dotata di quattro porte USB 2.0, due posizionate nella parte frontale della console e due nella parte posteriore. C'è la porta per l'alimentazione della barra sensore, la porta video e l'uscita HDMI, compatibile con lo standard 1.4 e che consente, inoltre, la riproduzione di immagini in 3D stereoscopico. Tramite HDMI è supportato anche l'output PCM lineare a sei canali per l'audio.

Con Nintendo Wii U, ci sarà poi la nuova infrastruttura di rete Nintendo Network, che si configurerà in maniera simile a PlayStation Network e Xbox Live. Nintendo, infatti, vuole colmare il gap con i rivali anche in fatto di supporto online, estendendo il servizio anche a 3DS, oltre che a Wii U. Nintendo Network fornirà gli strumenti per il multiplayer online, le video chat attraverso la videocamera del nuovo Gamepad di Wii U, e per la gestione dei download digitali. Nintendo Network userà poi un sistema di user account simile a quello di Psn e di Xbox Live, mentre un unico sistema Wii U sarà in grado di contenere fino a 12 account utente. Il nuovo sistema rimpiazzerà completamente il precedente modello per Wii, mentre il Network si occuperà anche della connettività tra 3DS e Wii U.

Al lancio della nuova console, ci sarà anche il Wii U eShop, che consentirà di scaricare videogiochi in formato digitale per la nuova console, titoli WiiWare e Virtual Console, e altri tipi di applicazioni. Attraverso l'eShop gli utenti otterranno anche le patch, gli add-on e le espansioni sia per i giochi digitali che per quelli scatolati. Tutti i contenuti ottenuti attraverso l'eShop saranno vincolati a un unico user account, e potranno essere facilmente trasferiti su altri sistemi Wii U.

Wii U, poi, conterrà anche un social network integrato chiamato Miiverse. Sarà direttamente integrato nel menu di sistema della console e all'interno dei giochi che lo supporteranno. Fra le tante funzioni, permetterà di chattare con gli amici, sia tramite testo che attraverso le immagini, e di condiviedere gli achievement. Nintendo ha fatto sapere che Miiverse è costruito su tecnologie internet standard, e per questo può essere utilizzato anche attraverso PC, dispositivi portatili, tablet e 3DS. Tuttavia, l'accesso con altri sistemi diversi dal Wii U sarà possibile solo dopo il lancio dello stesso Wii U. Miiverse sarà, inoltre, moderato attraverso software di filtro dei contenuti oltre che con il controllo umano, garantito da un team apposito ingaggiato da Nintendo. I commenti postati, dunque, potrebbero venire visualizzati anche 30 minuti dopo l'inoltro del post originale.

Wii U conterrà anche un web browser che permetterà agli utenti di navigare sul web sia attraverso il Wii U Gamepad o tramite il televisore. Sarà dotato di diversi effetti speciali, volti a rendere la navigazione su internet più gradevole, che tra le altre cose sottolineeranno il passaggio tra Wii U Gamepad e televisore.

Nintendo sta poi lavorando con Netflix, Hulu Plus, Amazon Instant Video e Youtube per il supporto allo streaming di contenuti digitali e contenuti televisi sul Wii U. Ha dimostrato come sia possibile trasferire i contenuti dal Gamepad al televisore tramite un semplice gesto e come sia possibile passare dinamicamente da uno schermo all'altro mentre si sta guardando uno show. Come abbiamo visto il Gamepad di Wii U è dotato di controlli appositi per il televisore, che evidenziano la volontà di Nintendo di colmare un altro gap rispetto alla concorrenza, visto che cercherà di rendere Wii U un media center completo come lo sono Xbox 360 e PlayStation 3. Chiaramente è un discorso che riguarda principalmente gli Stati Uniti, visto che i servizi come Netflix e Hulu Plus non sono ancora disponibili in tutte le nazioni europee.

 
^