Primo contatto con Nintendo Wii U

Primo contatto con Nintendo Wii U

Nintendo ha portato in Italia parte del materiale con cui ha presentato Wii U all'E3. È stata l'occasione per avere un approccio più approfondito con la nuova console di Nintendo e per provare alcuni dei giochi, come Pikmin 3, New Super Mario Bros. U e ZombiU, che rimpolperanno la line-up di lancio di Wii U.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NintendoWii USuper Mario
 

Display supplementare

Il nuovo Wii U Gamepad si contraddistignue per una larghezza di 10,5 pollici, mentre il display è da 6,2 pollici con un formato delle immagini di 16:9. Il display è di tipo touch screen a cristalli liquidi. Si tratta, chiaramente, di un display molto versatile e reattivo, che consente di fare sostanzialmente qualsiasi cosa è possibile fare con un tablet di recente generazione con display touch screen. È possibile anche l'interazione con stilo, incluso nella confezione.

Il Gamepad, poi, include controlli sensibili al movimento tramite accelerometro, giroscopio e sensore magnetico. È contemplata la funzione rumble e la periferica è dotata di batterie ricaricabili. Wii U utilizza poi una memoria flash interna e supporta schede di memoria SD e hard disk esterni con collegamento USB. A differenza della precedente generazione di console Nintendo, supporta flussi di immagini in alta definizione fino alla risoluzione 1080p. Ma l'output video è compatibile anche con le risoluzioni 1080i, 720p, 480p e 480i. Tra i cavi compatibili troviamo HDMI, D-Terminal, Component, RGB, S-Video STereo AV e Wii AV.

Wii U è poi in grado di supportare fino a quattro Wii remote (o Wii MotionPlus), oltre che gli altri accessori Wii come il nunchuk, il Controller tradizionale e la Wii Balance Board, sulla quale è costruita la nuova versione di Wii Fit dedicata alla nuova console e chiamata per l'appunto Wii Fit U. Supporta due nuovi Gamepad Wii U contemporaneamente.

I giochi sfruttano il display supplementare, come abbiamo visto, in tanti modi. Uno dei più curiosi è proprio l'uso fatto da Wii Fit U. Ad esempio, nel mini-gioco sul Bungee Jumping bisogna saltare da un'altezza considerevole e atterrare su una piattaforma. Mentre sul monitor principale si segue la scena dalla normale prospettiva in terza persona alle spalle del personaggio interpretato dal giocatore, sul display del Gamepad, che va disposto a terra, vicino alla Balance Board, si segue la scena da un'altra prospettiva, quella in prima persona, quindi con la pedana che si avvicina rapidamente al punto di visuale del personaggio.

Il sistema principale è quindi in grado di renderizzare contemporaneamente entrambe le immagini e di mandare la seconda prospettiva al controller. Al momento non è ben chiaro quale possa essere l'hardware del controller, e se una parte dei calcoli venga devoluta a quest'ultimo o se tutto l'onere dell'elaborazione sia assegnato al sistema principale. Fatto sta che in molti giochi, come nel caso di Wii Fit U, il nuovo sistema di Nintendo è in grado di far seguire al giocatore la stessa scena da due prospettive differenti.

Sempre all'interno del Wii U GamePad troviamo poi il nuovo chip per la gestione della tecnologia Near Field Communication. Il chip Nfc potrà essere impiegato da applicazioni sviluppate per l'occorrenza per importare contenuti all'interno del sistema provenienti da action figure o schede supportate. Bisogna semplicemente appoggiare questi oggetti sul display del nuovo Gamepad e i contenuti associati appariranno immediatamente sullo schermo (i più scafati avranno subito colto la somiglianza del sistema con quanto utilizzato da Activision per i giochi della serie Spyro). Il chip del Gamepad di Wii U, qualora adeguatamente supportato da software, potrà essere impiegato anche per memorizzare informazioni provenienti dalla console su schede elettroniche. La procedura potrebbe venire impiegata per il trasferimento di informazioni. Infine, tale sistema può essere teoricamente utilizzato anche per transazioni monetarie da e per carte di credito, semplicemente piazzando, ancora una volta, la carta sul display del controller.

Ma il Wii U Gamepad non è l'unico nuovo sistema di intefacciamento per Wii U. Sempre all'E3, infatti, Nintendo ha rivelato il nuovo Wii U Pro Controller, che è dotato di stick standard, pulsanti funzione e grilletti come i normali controller per console. Anzi, qualcuno dice che questa nuova soluzione sia fin troppo simile al gamepad di Xbox 360. Sicuramente Nintendo l'ha pensata per i giocatori più impegnati, che vogliono avere un interfacciamento molto preciso con il videogioco.

 
^