E3 2012: come cambia l'industria dei videogiochi

E3 2012: come cambia l'industria dei videogiochi

Nuove console, nuove tecnologie, nuovi giochi. L'E3, come ogni anno, è un momento di vitale importanza per l'industria dei videogiochi: chi vuole essere protagonista deve esserci. Vediamo come è andata l'edizione di quest'anno, che si colloca in un momento di grande cambiamento per l'industria, ovvero quello del passaggio alla generazione successiva.

di Stefano Carnevali, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Nintendo

New Super Mario Bros. U
software house: Nintendo EAD
piattaforme: Wii U
data di pubblicazione: 2012

Nuova console Nintendo, nuovo gioco dedicato a Mario. Sarebbe impensabile il contrario. Soprattutto perché ancora non si è visto uno Zelda per Wii U.

Grafica in HD, e solito level design geniale. Queste sono le principali caratteristiche del nuovo platform Nintendo. Quando si corre e salta in 2D, la casa di Kyoto ha pochissimi rivali. I livelli in prova erano tre. Tutti meravigliosamente realizzati, sia per dettagli grafici che, soprattutto, per idee di gameplay. Situazioni ‘classiche’, tributi e citazioni, nella mezz’oretta di gioco, si sono sprecati. Facendoci azzardare l’idea che ci si trovi di fronte al miglior titolo della saga New SMB. La principale novità, riguarda un power-up a forma di nocciola, che trasformerà Mario in uno scoiattolo, in grado di planare, più che di volare. Avremo poi la possibilità di trasportare un piccolo Yoshi, in grado di gonfiarsi come una mongolfiera, facendoci così volare – attraverso lo scuotimento del Wii U pad -.

Proprio la gestione del pad di Wii U è sembrata un po’ ‘timida’: di fatto si tratta solo di un secondo schermo su cui si potrà giocare a SMB, anche spegnendo la tv o cambiando canale.

Un po’ poco, rispetto a quanto ‘osato’ da altri sviluppatori. Ma è sempre possibile che la grande N abbia in serbo altre novità, nei livelli che non ci sono stati mostrati.

Il gioco è comunque una killer application annunciata. Perché chi ama Nintendo, non può prescindere da Mario. Anche in ottica del gustoso multiplayer.

Nintendo Land
software house: Interno
piattaforme: Wii U
data di pubblicazione: 2012

Nintendo Land – sarà il ‘cavallo di Troia’ per Wii U. Esattamente come Nintendo Tennis lo fu per il Wii. Land sarà la chiave per capire le novità di U. Si tratta di un parco giochi per Mii, con la possibilità di modificare le sembianze dell’avatar a seconda della circostanza. Tutte le attrazioni saranno – ovviamente – a tema Nintendo. La chiave: esperienza multiplayer, usando il nuovo pad. Si crea una piazza per i Mii di tutto il mondo, in qualche modo simile a Playstation Home.

Il Multiplayer: Wii U pad + Wii Remote. Il ruolo per chi ha pad U è tutto diverso. Gioco Asimmetrico. Esempio: attrazione per Luigi’s Mansion. I giocatori che fanno i fantasmi usano i gamepad. Da li’ vedono tutto. Sulla tv, ci sono gli umani in fuga, che non possono vedere i fantasmi. Ma il Wii remote trema, quando lo spettro è vicino. Per cui ci si deve parlare, dando segnalazioni. Con la luce della torcia i fantasmi si danneggiano. Ma occhio alle batterie!

Pikmin 3
software house: Nintendo EAD
piattaforme: Wii U
data di pubblicazione: 2012

Da otto anni non si sentiva parlare di Pikmin, ed ecco che adesso Nintendo mostra la nuova versione, Pikmin 3, ottimizzata per Wii U, all'E3 2012. Si tratta di uno strategico in tempo reale in cui il giocatore deve compiere delle missioni servendosi dell'aiuto dei Pikmin, delle creature vegetali con caratteristiche umane che nascono da semi rilasciati dalle piante.

Il gioco è nato inizialmente nel 2002 dall'hobby di Shigeru Miyamoto per il giardinaggio, e lo stesso Miyamoto ha presentato il terzo capitolo al Nokia Theatre in occasione del media briefing pre-E3 di Nintendo. Pikmin 3 conferma la profondità strategica della serie e la incornicia, come al solito, in un contesto adorabile, scevro di violenza e di toni cupi. Nonostante gli otto anni passati e le due generazioni di console intercorse, Pikmin 3 a prima vista è molto simile a Pikmin 2.

Il giocatore, come al solito, controlla un uomo dello spazio che, dopo un incidente sulla sua nave spaziale, si ritrova sulla Terra. Dopo lo schianto, viene attorniato da una serie di creature docili e obbedienti, che lo aiuteranno a compiere le sue missioni. Nella demo dell'E3 2012 di Pikmin 3, l'obiettivo principale prevedeva la riccolta di risorse, per cui bisognava andare alla ricerca di spazzatura e intimare ai nostri Pikmin di riportarla sulla nave spaziale.

Visto che il Wii U non supporta il controller del GameCube, bisogna utilizzare Wii remote e Nunchuk per interagire. Basta puntare sugli oggetti che si intende raccogliere e vedere che i Pikmin si dirigono verso loro con reattività e velocità. Si può passare da un Pikmin all'altro e si può utilizzare il nuovo gamepad di Wii U, anche se la funzione non era ancora presente all'E3. Utilizzando i nuovi controlli per la mira, è poi possibile attaccare i nemici da diverse posizioni.

Pikmin 3 è stato il gioco di riferimento della conferenza pre-E3 di Nintendo e sarà uno dei titoli di lancio principali di Wii U.

 
^