Port Royale 3 e la conquista dell'America

Port Royale 3 e la conquista dell'America

Una prima disamina del nuovo gestionale di Gaming Minds Studios che segue le orme di Patrician IV. Mercato, alleanze e battaglie navali sono alla base del gameplay, pensato per chi ama ragionare sulle contrattazioni e per chi vuole rivivere il fascino della conquista dell'America.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Traffici

Una volta stabilita la rotta tra due città ci si può recare nel menu delle risorse delle varie città e stabilire con quali merci riempire la stiva della nave e in quale città depositare o vendere queste merci. Una volta dentro questo menu si clicka sulla risorsa e si sposta il mouse verso destra se si vuole vendere (quindi spostare il carico dalla nave alla città) o comprare. Il giocatore deve innanzitutto verificare quali sono i luoghi dove le risorse costano meno, e quindi procedere all'acquisto e al riempimento della nave, e portarle nelle città dove il prezzo per quella risorsa è maggiore. Solamente se ragiona in questo modo potrò avere un business positivo.

Le condizioni nel mondo di gioco sono soggette a cambiamenti. Ad esempio una città potrebbe essere predisposta a produrre un certo tipo di risorsa: in casi come questo, dunque, occorre comprare questa risorsa prima che il suo prezzo decresca sensibilmente. Le quattro nazioni impegnate nella colonizzazione delle Americhe, inoltre, potrebbero entrare in guerra tra di loro, impedendo che i traffici continuino con le città della nazione con cui si è in guerra. Sulla mappa ci sono, infatti, città che fanno riferimento alla Spagna, alla Francia, all'Inghilterra e all'Olanda.

La resa economica non dipende solamente dalla compravendita delle merci, ma bisogna prestare attenzione anche ai costi di gestione della flotta. Ci sono costi per i lavoratori e per la manutenzione della flotta, ma anche per la costruzione e la stessa manutenzione degli edifici presenti nelle città. In queste, infatti, si può interagire con il palazzo del villaggio, l'architetto per la costruzione di nuovi edifici, la taverna, la chiesa, le residenze, il già citato magazzino e il porto.

La popolarità all'interno delle città, inoltre, aumenta o diminuisce a seconda dei traffici commerciali. Privare una città quasi interamente di un certo tipo di risorsa, ad esempio, è motivo di rancore da parte della popolazione di quella città nei confronti del giocatore.

Dal porto delle città, poi, si possono comprare, vendere o riparare le imbarcazioni, che sono soggette a usura dopo un alto numero di spostamenti. Si possono comprare nuove navi solamente se disponibili, ovvero solamente se la madre patria ha rifornito quel porto. Dopo l'acquisto occorre formare l'equipaggio, convertendo parte dei civili in ciurma.

Alcune missioni possono richiedere la costruzione di nuovi edifici nel villaggio. In questi casi Port Royale 3 si trasforma in un tradizionale gestionale: occorre procurare, infatti, le risorse per la costruzione di quegli edifici. Le risorse utilizzate sono quelle presenti nel magazzino, e non quelle di proprietà del giocatore; per cui occorre rifornire il magazzino delle risorse necessarie come succede con i traffici normali. Si può quindi stabilire l'ubicazione delle nuove costruzioni all'interno dei punti della mappa delle città in cui è consentito costruire. C'è la possibilità ad esempio di creare nuove residenze, nuovi campi per la raccolta del cotone e nuove taverne. Per costruire, però, occorre possedere delle licenze di edificazione concesse dal governatore locale.

Nelle taverne, poi, si possono incontrare dei cittadini che sono in grado di migliorare alcune abilità della flotta. Ad esempio, qualcuno di loro potrebbe insegnarci ad ampliare la linea visiva dei convogli.

In un'altra missione, invece, ci veniva richiesto di recuperare coloni ed equipaggiamento militare dai porti delle città collegate con l'Europa. Maggiore è la reputazione che abbiamo in quella città agli occhi dei cittadini e un maggior numero di coloni si affideranno alla nostra flotta. In questi casi occorre portare un convoglio nella città in cui si trovano i coloni, interagire con il faro della città e spostare i coloni sulla nave per portarli a Port Royale.

 
^