DiRT Showdown: il ritorno del Destruction Derby!

DiRT Showdown: il ritorno del Destruction Derby!

Dopo diverse ore passate sulla versione PC del nuovo racing game di Codemasters possiamo dire di essere rimasti estasiati dall'immediatezza e dal coinvolgimento che contraddistinguono il nuovo Dirt (scordatevi qualsiasi parvenza di realismo) ma...

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Per chi è abituato a ragionare con le proporzioni, potremmo dire che se Need for Speed Porsche 2000 sta a Need for Speed Hot Pursuit 2010 allora Colin McRae Rally sta a Dirt Showdown. Insomma, per chi non lo avesse capito, il nuovo titolo Codemasters sembra un gioco di guida Electronic Arts, e questo vale principalmente per la struttura di base, in cui la musica e l'immediatezza sono gli elementi cardine. Insomma, non so se questo sia un fattore positivo, ma è proprio così.

Dirt Showdown rimane un gioco molto divertente che farà la felicità di chi ama le collisioni, la fisica avanzata e la grafica dettagliata. Ego Engine viene portato ai massimi livelli sia nella gestione della grafica sia per quanto riguarda la fisica, proprio perché le relazioni con gli ambienti e con le altre auto sono un elemento da tenere in grande considerazioni durante le prestazioni in pista sia per il single player che per il multiplayer.

Codemasters è riuscita a preparare una serie di modalità di gioco molto divertenti, offrendo molta varietà, con il fulcro che si poggia sul Destruction Derby. Alcune varianti di quest'ultimo, prima fra tutte Hard Target, sono veramente molto interessanti e per certi versi innovative: cercare di evitare una serie enorme di vetture impazzite che vengono tutte insieme contro di te non è cosa da tutti i giorni!

Nonostante questi elementi positivi, bisogna comunque ragionare sulla profondità di questo titolo nel lungo periodo. Il modello di guida, innanzitutto, è estremamente semplificato, al punto che non c'è possibilità alcuna di configurazione del livello di realismo alla guida. Tutto ciò può appiattire l'esperienza di gioco nel lungo periodo: pensate, ad esempio, al fatto che i modelli di guida delle varie auto sono assolutamente simili tra di loro.

Ma il vero problema di Dirt Showdown riguarda la varietà degli scenari e delle auto presenti in questa versione di base del gioco. Scalando le varie serie, insomma, si nota come Codemasters abbia inteso principalmente fare uno spin-off di Dirt 3 rivedendo alcuni degli asset del gioco precedente e inserendo sparute novità. Ci sono poche ambientazioni e molti circuiti sono mutuati fedelmente dallo stesso Dirt 3. Insomma, è un vero peccato perché l'infrastruttura tecnica, come abbiamo detto varie volte, è decisamente interessante. Non è possibile poi considerare Dirt Showodown come una semplice espansione di Dirt 3 perché viene venduto a prezzo pieno, precisamente 39 € su Steam.

Servono circa cinque ore per completare lo Showdown Tour, ovvero la campagna single player dell'arcade di guida di Codemasters. Questa campagna presenta la classica struttura in cui si procede se si ottiene almeno una medaglia nella gara precedente. Probabilmente sarò l'unico a pensarla in questo modo, ma ritengo che questa impostazione svilisca la profondità dei giochi di guida e ne riduca la longevità. Un sistema con diverse serie che premi il giocatore in caso di buone prestazioni sulla pista facendolo approdare a una serie migliore e lo faccia arretrare di serie in caso di scarse prestazioni, a mio modo di vedere le cose, ricreerebbe con maggiore accuratezza il mondo del motorstorm. E aveva una struttura proprio di questo tipo lo stesso Destruction Derby!

Queste ultime considerazioni mi hanno impedito di dare la valutazione di quattro stelline a Dirt Showdown, anche se ne ho avuto la seria tentazione per via della freschezza e dell'adrenalina che questo titolo riesce a trasmettere.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Horizont28 Maggio 2012, 13:02 #1
Provando il Demo su 360 devo dire che è veramente coinvolgente. Probabilmente lo prenderò
bronzodiriace28 Maggio 2012, 13:09 #2
questo gioco è il circo.

Pessimo
PhoEniX-VooDoo28 Maggio 2012, 20:43 #3
Originariamente inviato da: bronzodiriace
questo gioco è il circo.

Pessimo


it's a feature!
maumau13828 Maggio 2012, 21:09 #4
Mi erano piaciuti tanto i vecchissimi Destruction Derby, penso che un giorno (quando costerà 10€) gli darò una chance.
bronzodiriace28 Maggio 2012, 21:37 #5
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
it's a feature!


Ho preso invece sega rally revo per pc.

Molto bello.
Kudos al titolo Sega, non a questa roba.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^