Sleeping Dogs, come un film sulle arti marziali

Sleeping Dogs, come un film sulle arti marziali

Abbiamo giocato la prima parte della campagna di Sleeping Dogs, il nuovo gioco d'azione di United Front Games la cui versione definitiva è prevista per agosto. Ecco le noste impressioni su un gioco che punta deciso sul suo sistema di combattimento corpo a corpo.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Arti marziali

Già nella prima missione di Sleeping Dogs, Wei Chen è chiamato a utilizzare le maniere forti. Si tratta di un pretesto con cui il gioco insegna i rudimenti del complesso, e appagante, sistema di combattimento. Il tutto è basato su combo che si costituiscono dall'alternanza tra colpi leggeri e colpi pesanti. Premere rapidamente il tasto di attacco infatti consente di eseguire un colpo leggero, mentre se si lascia premuto avremo il colpo pesante. Alcune combinazioni di colpi si concludono con una poderosa ginocchiata o con un calcio in volo, nel perfetto stile dei film sulle arti marziali.

Ma proprio le attente animazioni di Sleeping Dogs si avvalgono di avanzate sessioni di motion capture volte a riprodurre i movimenti tipici dei film sulle arti marziali di stampo orientale. Proprio il tentativo di catturare il fascino di quei film, sia sul piano degli scenari che delle stesse azioni dei personaggi protagonisti, renderà Sleeping Dogs un prodotto ideale a chi è affascinato da questo tipo di film.

Il giocatore può anche afferrare gli avversari e scagliarli in qualsiasi direzione. Proprio la presa, d'altronde, evidenzia un altro elemento cruciale del sistema di combattimento, vale a dire l'uccisione ambientale. Ogni volta che si afferra un nemico alcuni elementi dello scenario verranno evidenziati in rosso: segno che quel personaggio può essere ucciso sfruttando proprio gli elementi evidenziati. Si può spingere un criminale di un'altra gang verso uno scaffale con delle piante oppure usare una grata della cassa di un negozio per stritolarlo. In entrambi i casi si travolgeranno alcuni oggetti: ad esempio le piante cadranno irrimediabilmente a terra.

Wei Chen, dunque, deve rientrare nel circolo malavitoso, riconquistando la fiducia dei capi delle organizzazioni criminali che si contendono il potere a Hong Kong. Proprio in queste battute iniziali c'è una fase di iniziazione in cui viene spiegato il contrattacco. Funziona in maniera simile a Batman Arkham Asylum e Arkham City: il personaggio che sta per attaccare viene evidenziato in rosso e occorre premere per tempo il tasto Y per respingere l'attacco e, appunto, contrattaccare.

Dopo aver appreso come combattere ecco che parte la prima missione. Bisogna estorcere del denaro ad alcuni venditori ambulanti che si trovano per le strade di Hong Kong. Nel corso della missione apprendiamo che le vite si rigenerano automaticamente fino a metà del relativo indicatore, mentre dopo serve del cibo per ripristinare il resto delle risorse vitali. Dopo aver intimidito i venditori, inoltre, cresce l'indicatore della reputazione: quando attivato si possono compiere delle azioni speciali, come attacchi avanzati corpo a corpo.

Nelle strade di Hong Kong, inoltre, si possono incontrare alcuni personaggi non giocanti che ci chiedono dei favori. Si tratta di vere e proprie missioni facoltative che richiedono di completare dei percorsi o dei combattimenti, o risolvere delle piccole indagini. Queste missioni consentono di acquisire ulteriore esperienza con cui potenziare il personaggio. A proposito, in Sleeping Dogs ci sono due barre di esperienza separate, una relativa alla Triade l'altra alla polizia. Sostanzialmente se si commettono delle azioni controverse, come intimidire un civile o rubare un veicolo, si acquisiscono punti Triade, mentre arrestare un malvivente o sventare un assassinio consente di migliorare nella carriera poliziotto.

Sulla mappa di Hong Kong ci sono degli hotspot verdi, che corrispondono alle missioni associate alla Triade, e degli hotspot azzurri, ovvero le missioni polizia. Il giocatore può decidere l'ordine con cui affrontare le missioni, anche se sostanzialmente prima o dopo dovrà affrontarle tutte. Occorre crescere in entrambe le progressioni, comunque, per avere un personaggio completo, che sia efficace nelle battute avanzate del gioco.

Proseguendo nelle barre esperienza poliziotto e Triade, infatti, si sbloccano altre abilità passive come allerta ridotta con furto in azione, la possibilità di prendere le armi da fuoco dai bauli delle auto di polizia, proiettili che causano danni maggiori, attacco a sorpresa, maggiore resistenza nel combattimento corpo a corpo, potenziamento dell'arma corpo a corpo (pensate ad esempio a tagliole o machete), e altro ancora.

 
^