Project Cars: simulazione di guida in crowd sourcing

Project Cars: simulazione di guida in crowd sourcing

Ci guadagnano gli sviluppatori ma, soprattutto, ci guadagnano i giocatori. È su questo assunto che si fonda il progetto World of Mass Development, allestito da Slightly Mad Studios, la software house responsabile dei due Need for Speed Shift. Si parte proprio dalla tecnologia di questi due giochi, snellita dalle componenti arcade con l'obiettivo di creare la simulazione di guida pura.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Wii U e next-gen

Project Cars, sebbene sia ottimizzato per PC e offrirà il meglio su questa piattaforma, arriverà anche su console, e anche sulla prossima generazione. Slightly Mad lo sta ottimizzando per Wii U, con l'obiettivo di sfruttare le caratteristiche del nuovo tablet-controller di questa piattaforma. Project Cars per Wii U trarrà vantaggi dal display del controller, garantendo interazioni di tipo touch o impartibili al giroscopio, sfruttando anche la telecamera frontale del controller di Wii U.

Principalmente, si potrà spostare l'esperienza di gioco dallo schermo principale al controller, continuando a giocare in una posizione distante rispetto a quella in cui è sistemata la console. Lo schermo del controller, inoltre, può essere utilizzato anche per avere una visuale secondaria, quindi come specchietto retrovisore o come mappa sul funzionamento delle varie parti delle macchina e rispettivo surriscaldamento o, ancora, per visualizzare la telemetria.

Altra modalità di utilizzo del tablet-controller è come principale metodo di input, visto che si può guidare, se si vuole, direzionando il controller come se fosse uno sterzo. I pulsanti visualizzati a schermo possono inoltre replicare i pulsanti e gli switch che ci sono sul volante reale. Ma il tablet-controller si può usare anche come metodo di input secondario, ovvero per gestire le decisioni nei pit, quindi ordinare ai meccanici di prepararsi per il cambio gomme o stabilire il quantitativo di carburante da introdurre nel serbatoio.

Si può utilizzare la fotocamera per personalizzare il proprio profilo e per determinare le pose da assumere sul podio. Si tratta anche di un metodo per interagire con i menu, con la chat e con le gallery di fotografie.

Slightly Mad è molto attenta alla prossima generazione di console. Lo scorso 1 aprile ha pubblicato sul sito del Wmd una prima preview di Project Cars per Xbox 720, dettagliando tutte le caratteristiche che la simulazione avrà sulla console di prossima generazione di Microsoft. Naturalmente era un pesce d'aprile, poi ammesso dallo stesso sviluppatore, ma probabilmente è un ulteriore indizio sul coinvolgimento della prossima generazione nello sviluppo di Project Cars e nel crowd sourcing.

 
^