Guida Battlefield 3: quello che Dice non dice

Guida Battlefield 3: quello che Dice non dice

Ospitiamo un articolo di Gioacchino Visciola, conosciuto in-game come ThyJustice, Leader Team Carro del Clan Regia Armata, a cui abbiamo chiesto di redigere una guida per il gioco avanzato di Battlefield 3, utilizzando il gergo dei giocatori più impegnati.

di Dorin Gega, Gioacchino Visciola pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

The wild blue yonder

Se da piccoli vi facevate chiamare Maverick, questo è il capitolo giusto per voi! Per quanto arcade possa risultare il modello di volo, la curva d’apprendimento nel pilotare gli aerei presenti su Battlefield 3 non ha nulla da invidiare ad altri giochi più “simulativi”; iniziamo subito con gli sblocchi:

Come in tutti i veicoli presenti nel gioco anche i caccia hanno a disposizione tre Perk.

Il primo, consigliatissimo per i combattimenti aria-aria, è il radar. Sebbene la portata non si estenda a tutta la mappa sarete comunque in grado di controllare con un veloce colpo d’occhio lo spazio aereo attorno a voi individuando aerei ed elicotteri alleati e nemici.

Il secondo slot è occupato dalle contromisure disponibili: Flare, ECM, Estintore. I primi sono contromisure che impediscono al nemico di colpirvi, il terzo riparerà il vostro mezzo nell’eventualità che venga disattivato. I Flare offrono una protezione immediata dai missili a ricerca di calore e dall’aggancio dei sistemi Laser (Soflam, laser painter) ma nessun tipo di chance contro missili guidati e Javelin già in volo. Subito dopo lo sgancio sarete immediatamente riagganciabili e soggetti al fuoco nemico. L’ECM è un disturbatore che rilascia una scia alle spalle del vostro velivolo ed impedisce al nemico qualsiasi tipo di aggancio per 4 secondi; vi permetterà inoltre di sparire dal radar nemico. L’Ecm è in grado di disturbare i sistemi guida dei missili guidati e Javelin. Tale contromisura, al contrario dei flare, non offre una protezione al 100% efficace contro i missili già in volo con il rischio che vi colpiscano comunque continuando la loro traiettoria. Il tempo di ricarica per entrambe le contromisure è di 11 secondi e sebbene possano sembrare simili come funzionamento il loro utilizzo pratico è molto diverso: Grazie alla protezione di 4 secondi con cooldown di soli 7 secondi e la possibilità di rendersi invisibili al radar nemico, il Jammer ECM si dimostra sicuramente più utile dei Flare nella maggior parte degli scontri.

Il terzo sblocco, come in tutti i veicoli, è rappresentato dall’arma secondaria: il consiglio è affidarsi ai razzi non guidati. Quest’arma è in grado di ingaggiare e colpire con precisione bersagli terrestri da grandi distanze, rivelandosi discretamente utili anche contro bersagli aerei a bassa velocità.

Manovre evasive:
La difficoltà nel pilotare non risiede principalmente nella scelta degli sblocchi; al contrario dei veicoli terrestri l’aereo è un mezzo molto skill based, soprattutto per la natura solitaria del ruolo, visto che difficilmente sarete in grado di ricevere aiuto nel blu dei cieli. La prima cosa importante da imparare per pilotare è come curvare ed evitare i caccia inseguitori: la velocità ideale di curvatura è di 300km/h. Sotto questa velocità l’aereo rallenterà troppo impedendovi di inseguire i vostri bersagli. Sopra, vi impedirà di curvare con rapidità. Ricordate, l’importante non è la quantità delle manovre ma la qualità di queste ultime. Farsi perder di vista anche solo per un secondo può portarvi in netto vantaggio.

Un aiuto prezioso e spesso non utilizzato è il sole. Dirigetevi verso di esso, lanciate l’ecm per sparire dal radar e curvate rapidamente. Se non avrete dietro il vero Maverick, potreste avere buone chance di salvarvi dall’inseguimento. Una cattiva idea se inseguiti è di lanciarsi raso terra cercando di evitare il fuoco nemico. Ridurrete soltanto i vostri margini di manovra con il rischio di schiantarsi su uno dei tanti edifici piazzati per la mappa. Questa manovra può risultare utile solo in caso siate lockati. Utilizzate protezioni naturali come montagne o edifici per far schiantare il missile nemico. Una buon’idea è dirigersi verso la contraerea alleata e lasciarle fare il lavoro sporco per voi.

Attacco Aria-Aria, attacco al suolo:
Gli obiettivi primari per un pilota di caccia sono i mezzi aerei nemici. Per i caccia è consigliabile affidarsi alla mitragliatrice e colpirli mentre sono in virata. Per gli elicotteri potremmo utilizzare sia l’arma primaria sia la secondaria: sparate prima i razzi ed in seguito finitelo con la mitragliatrice. Cercate di non puntare al suo muso in quanto i colpi dell’artigliere solo letali.

Gli attacchi al suolo differiscono leggermente da quelli aria-aria in quanto richiedono un ampio spazio d’ingaggio. Con i razzi non guidati è inutile e superfluo tentare veloci manovre rimanendo attorno al bersaglio: è invece consigliato mirare dalla distanza, sparare i razzi e passare poi alla mitragliatrice. Spazio permettendo sarete anche in grado di riutilizzare i razzi appena ricaricati.

 
^