Guida Battlefield 3: quello che Dice non dice

Guida Battlefield 3: quello che Dice non dice

Ospitiamo un articolo di Gioacchino Visciola, conosciuto in-game come ThyJustice, Leader Team Carro del Clan Regia Armata, a cui abbiamo chiesto di redigere una guida per il gioco avanzato di Battlefield 3, utilizzando il gergo dei giocatori più impegnati.

di Dorin Gega, Gioacchino Visciola pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

L’arma giusta al momento giusto

Se il vantaggio strategico di cui si è parlato sopra vi sembra troppo generalista, non preoccupatevi, in linea di massima la strategia in gioco segue sempre linee generali. Quello che dovete sapere invece è come affrontarla, con quali armi e ruoli. Il bagaglio di armi e specializzazioni sbloccabili in gioco è davvero enorme e potrebbero sfuggire alcuni particolari di fondamentale importanza. Iniziamo con le armi e la scelta che l’accompagna.

Un errore che spesso ci accompagna nella scelta “dell’arma perfetta” risiede nel prendere quella con il potenziale d’arresto più alto, ovvero il danno. Sebbene tale scelta non sia totalmente sbagliata è doveroso ricordare come in Battlefield il danno non sia statico ma vari in base ad alcuni fattori come distanza ed accessori scelti per la propria arma. Non solo, le mappe per come sono strutturate offrono dei particolari vantaggi nella scelta di un’arma rispetto ad un'altra. Operation Firestorm giocata con l’870 potrebbe risultare ostica, arma che invece vi darà ottimi risultati in Metrò.

Un buon punto da cui partire è l’RPM (Round per Minute) di un arma. Questo valore indica la velocità di fuoco del nostro fucile. In uno scontro 1vs1 sarà avvantaggiato il player con l’RPM più alto e non quello con il danno più alto, lasciando naturalmente fuori dall’equazione la skill di entrambi. Calcolare i singoli valori di un arma non è certamente facile e potreste perdere più di qualche pomeriggio nel cercare di capire la minima differenza tra un M16A3 ed un M416. In aiuto ci arriva il lavoro di un giocatore di Battlefield che ha riportato in una comoda tabella tutti i valori delle armi di base e dell’espansione Back to Karkand.

http://symthic.com/?s=bf3

"Ricordatevi di guardare con attenzione danno ed RPM dell’arma"

Il danno viene visualizzato come linea verde al lato destro dell’immagine dell’arma e mostra un picco ed un minimo. Questi due valori sono rispettivamente il danno che farete fino ai 10 metri (Il picco) ed il danno che farete ad un bersaglio sempre più lontano, fino a raggiungere il minimo. Prendiamo ad esempio il buon vecchio AK-74M, la prima arma della lista. Avremo un picco di 25 danni fino ai 10 metri; raggiunti i 50 metri il danno arriverà a 18,4 per colpo rimanendo stabile. Notiamo subito come il danno dell’AK-74M sia identico a quello dell’M16A3. A differenziare le due armi interviene il già menzionato Round per Minute. Andiamo a sommare i due ed avremo un Time To Kill minore a favore dell’M16A3; questo vuol dire che a parità di condizioni e skill l’M16A3 ucciderà più in fretta di un AK-74M. Cerchiamo di tenere a mente come un valore RPM più alto solitamente sia sinonimo di minor stabilità di mira e maggior rinculo, impedendovi di ingaggiare in modo efficace bersagli sulla lunga distanza.

"Per chi ancora è indeciso su quale arma usare consiglio personalmente quelle base. Ben equilibrate e bilanciate, offrono un ottimo compromesso per tutti gli indecisi"

Lasciata alle spalle la matematica della guerra moderna concentriamoci su qualcosa di più familiare e divertente: gli sblocchi dell’arma. Lasciando a voi la decisione sull’ottica da montare, scelta puramente personale ed estetica, concentriamoci sui due attachment rimanenti. Una sola piccola digressione: benché non menzionato nel battlelog, le ottiche olografiche hanno uno zoom pari a 1.5x. Si dimostrano eccellenti per scontri a medio raggio.

Scartando la torcia tattica per motivi di benessere mentale, di alleati e non, e vista la sua inutilità in termini di boost all’arma non ci resta che decidere tra gli attachment rimanenti: Silenziatore, Soppressore di fiamma, Canna pesante, Mirino laser, Bipiede e Fore Grip. Se prima dell’aggiornamento la scelta era relativamente facile, post patch tutti gli sblocchi hanno subito forti cambiamenti. Esempio lampante è il Fore Grip, sblocco essenziale in pre-patch ed ora rilegato a meno utilizzi: da un bonus al recoil side-to-side del 50% per tutte le armi si è passati ad un massimo del 20-30% ed un maggiore spread dell’arma dal 20 al 50%. Utilizzatelo quindi solo in caso di armi “ribelli”, con valori di recoil orizzontale pari a 0,5.

Il bipede risulta utile in casi in cui si decida di difendere una posizione o nel solitario caso di un cecchino arroccato in qualche parte isolata della mappa; comunque scelta obbligata se non si opta per il grip.

Il silenziatore offre l’opportunità di un approccio più silenzioso impedendo al nemico di vedervi sulla mini mappa, inoltre riduce il rinculo verticale dell’arma. Il contro è un danno ridotto sulle lunghe distanze, curva di discesa del proiettile aumentata e maggiore imprecisione in Hip Fire.

L’antitesi del silenziatore è la canna pesante che offre una maggior precisione “down the sight” insieme ad un maggiore rinculo che si attesta intorno al 10 – 15%, aumentando anche la distanza a cui si può infliggere il danno massimo. Certamente utile se si è in grado di gestire un arma leggermente più capricciosa, questo attachment aumenta anche lo spread minimo dei proiettili in Hip Fire. Il soppressore di fiamma riduce la fiammata dell’arma ma non impedisce al nemico di individuarci sulla mini mappa; oltre all’effetto visivo il soppressore diminuirà il recoil ed in alcuni casi aumenterà lo spread in Hip Fire.

Ultimo della lista ma non in termini di utilità c’è il mirino laser; permette al giocatore maggiore precisione in Hip Fire dando un vantaggio in termini di velocità di spostamento e di risposta al fuoco. Il rovescio della medaglia è che darete al nemico la vostra posizione. Ricordate che alcune armi sono accessoriate di base. È il caso dell’AS-Val o dell’MP7. Il primo monta un silenziatore mentre il secondo un Fore Grip. Non è possibile eliminare gli accessori da queste armi però non occupano il relativo spazio nella schermata degli sblocchi.

"Dopo la patch alcune combinazioni d’attachment forzate come Fore Grip + Silenziatore sono state bilanciate. Adesso potete personalizzare con tocco proprio le vostre armi".

 
^