Recensione Prototype 2, un virus contagioso. Ma non è epidemia

Recensione Prototype 2, un virus contagioso. Ma non è epidemia

Quattordici mesi dopo la triste epopea di Alex Mercer – caratterizzata dalla contaminazione devastante di New York -, la ‘Grande Mela’ torna in quarantena. Il virus sviluppato da Gentech è di nuovo in circolo. Solo che questa volta è stato ribattezzato Virus Mercer, visto che la multinazionale scientifica – ancora una volta ‘protetta e controllata’ dalla milizia Blackwatch – ha addossato tutte le colpe della nuova epidemia, al “terrorista biologico”, protagonista del primo titolo della saga.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Crescita costante

Non appena diverrà un Evoluto, Heller risulterà potentissimo. Ma, progressivamente, diventerà davvero devastante. In parallelo alle missioni ‘di trama’, infatti, la principale occupazione del giocatore, sarà girovagare più o meno consapevolmente, per NYZ in cerca delle occasioni di per potenziare il nostro eroe. Queste, sono numerose, articolate, ma non brillano certo per originalità o varietà.

I poteri principali di Heller (oltre a quelli ‘base’: corsa, salto, planata, resistenza, forza, assorbimento), non presentano clamorose innovazioni, rispetto al primo Prototype: artigli, lama, scudo, pugni martello ritornano e restano il cuore dell’arsenale di Heller. Così come i Distruttori (sorta di super mosse che consumano la barra – ricaricabile – di Massa a disposizione). Tra le novità – comunque tutt’altro che rivoluzionarie – si segnalano i tentacoli, la possibilità di ‘convocare’ un branco di Bruti e quella di piazzare (in incognita) delle bombe biologiche sui nemici (rendendoli inconsapevoli kamikaze virali).

Proprio tutti questi strumenti saranno il motivo per cui ci spingeremo a caccia di potenziamenti e upgrade, visto che praticamente ognuno di essi andrà sbloccato e successivamente migliorato.

Come detto, le 'strade verso la potenza' sono numerose. In primo luogo, c’è il percorso delle Scatole Nere. Nei vicoli o sui tetti di NYZ, potremo trovare dei cadaveri di soldati Blackwatch. Addosso a loro, ci saranno registrazioni pressoché inutili ai fini della trama. Raccogliendo tutte quelle di un quartiere, però, otterremo la possibilità di far compiere a Heller una mutazione.

Abbiamo poi i 'Covi'. Ambienti sotterranei completamente infettati, dove il nostro eroe sarà chiamato a fare pulizia. In cambio di grandi quantità di Dna assorbito e conseguente crescita. In più, quando tutti i Covi di un quartiere saranno stati distrutti, una mutazione scatterà automatica.

Ci sono poi le Operazioni sul campo: pattuglie di uomini Blackwatch dediti a rilevamenti presso siti infetti. Si compie un massacro indiscriminato, per ottenere upgrade. Di nuovo, trovando e distruggendo tutte le Operazioni di un determinato quartiere, si otterrà una mutazione immediata.

Girovagando per NYZ, poi, ci si imbatterà - spesso anche durante lo svolgimento delle missioni principali - in nemici contrassegnati da un'icona 'Dna', oppure 'Cervello' o ancora 'Muscolo'. Consumando i primi, avremo un aumento rilevante di punti esperienza, facendo altrettanto con i secondi otterremo informazioni, mentre con i terzi si sbloccheranno - o miglioreranno - competenze tecniche (solitamente legate ad armi o veicoli).

L'ultima strada di potenziamento, é quella rappresentata da Blacknet. Di fatto si tratta di sfruttare - sotto mentite spoglie - i terminali della Blackwatch per conoscere la posizione di scienziati 'chiave' nelle ricerche Gentech; scoprire l'ubicazione di luoghi di esperimenti nemici; avere la posizione di magazzini Blackwatch e così via. Di fatto, Blacknet é il 'cuore secondario' di P2. Solitamente, affronteremo 'mini-storie' da 3 o 4 missioni, che ci consentiranno di ostacolare i lavori nemici. Terminata l'intera 'saga', otterremo la mutazione.

Il vero problema di tutto questo sistema di varianti è che... Non è vario per nulla! Per prima cosa, tutte le mansioni secondarie, differiscono pochissimo da quelle connesse alle missioni principali. In più le stesse tipologie di missione, sono un numero limitato: uccidere un infetto, recuperare una serie di documenti caduti da un elicottero (impressionante l'incapacità dei piloti Blackwatch, visto che questa situazione si ripeterà moltissime volte) prima dello scadere del tempo, distruggere una base dopo essersi infiltrati, intercettare e abbattere un convoglio militare e così via. Poche variabili, tutte molto simili.

 
^