Journey: il cerchio della vita, tra sperimentazioni e arte

Journey: il cerchio della vita, tra sperimentazioni e arte

L’abbiamo atteso per lungo tempo e finalmente la nuova creazione di Thatgamecompany è approdata sul PlayStation Network. Preparatevi ad un viaggio breve ma di un’intensità rara, che tratterà una tematica profonda come quella del cerchio della vita, attraverso un approccio fortemente emozionale.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
PlaystationSony
 

Conclusioni

Se avete avuto l’accortezza di leggere tutto il pezzo avrete già compreso che Journey non è un titolo tradizionale, e nemmeno intende esserlo. Jenova Chen e il suo team hanno raccolto una sfida non indifferente, portando in scena un’opera tanto ambiziosa quanto interessante e riuscendo a concretizzare l’obiettivo che si erano prefissati, ovvero di proporre una soluzione completamente estranea alle logiche ordinarie, ma di contestualizzarla al contempo con dei chiari riferimenti linguistici e semantici.

L’interazione funzionale al significato, la sapiente levatura stilistica, l’alternanza di toni cromatici a scandire le varie fasi del percorso e il suggello posto da una colonna sonora particolarmente azzeccata, rendono questo titolo un vero e proprio capolavoro. Un’esperienza che peraltro potrebbe non essere adatta a chiunque. I veri appassionati del medium e delle soluzioni innovative ne rimarranno certamente estasiati, così come potrebbero apprezzarlo profondamente anche persone che non siano a tutti gli effetti dei ‘giocatori’.

Magari tutto ciò non è sufficiente per parlare di autentica forma d’arte, o forse è davvero un fardello troppo pesante per una categoria espressiva che nel suo nucleo contenutistico primario prevede una componente ludica ancora prima che una palese interazione. Bisogna peraltro prendere atto del fatto che in questo caso il confine sia davvero, davvero impalpabile.

  • Articoli Correlati
  • L'esperienza mistica di Journey, dagli autori di Flower L'esperienza mistica di Journey, dagli autori di Flower Flower è il terzo lavoro di Thatgamecompany, approda in esclusiva su PlayStation Network nel 2009 e veicola un'esperienza del tutto particolare, nella quale tramite l’uso del Sixaxis si può guidare una progressiva e crescente scia di petali all’interno di scenari bucolici. La compagnia con sede a Los Angeles ritorna con un'esperienza di gioco altrettanto originale.
9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
moriarty21 Marzo 2012, 17:52 #1
un capolavoro del genere dovrebbe essere reso disponbile anche per pc e le altre console
cadmoz21 Marzo 2012, 17:53 #2
Sono arrivato alla PS3 da poco, affiancandola al mio Pc da battaglia, per poter godere di perle come questa che magari arriveranno solo in futuro su Pc... ho preso Journey un paio di giorni fa ed ho avuto modo di giocarci un paio d'orette... è un titolo ipnotico, affascinante, dotato di un magnetismo non comune... la recensione ne esalta il risultato, ben fatta... lo consiglio a chi ha voglia di sperimentare qualcosa di alternativo sicuramente ma di gran livello.
Glasses21 Marzo 2012, 18:07 #3
aspetto una versione PC, perle come Braid e Limbo non hanno tardato ad arrivare, non dovrebbe essere diversamente in questo caso
Dumah Brazorf21 Marzo 2012, 20:32 #4
Gli screenshot non rendono l'idea, cercatevi un video sul tubo. E' affascinante.
moriarty21 Marzo 2012, 21:19 #5
Originariamente inviato da: Glasses
aspetto una versione PC, perle come Braid e Limbo non hanno tardato ad arrivare, non dovrebbe essere diversamente in questo caso


si spera!
AleK21 Marzo 2012, 22:33 #6
Io non ho capito ancora bene se la vera esperienza stia nel viaggio o nel traguardo. Ma sicuramente sembra un titolo originale sotto tutti i punti di vista.
Aurora200823 Marzo 2012, 11:31 #7
Aldilà del fatto che non sopporto le consolles... reputo il livello culturale medio degli utenti PS3 nettamente più basso, a seguito di un utilizzo maggioritario di persone appartenenti alle fasce d'età più basse, rispetto a quello degli utenti PC. Un titolo di questo genere, MMP, avrebbe avuto un bacino di untenza molto più ampio su PC.
ShinnokDrako23 Marzo 2012, 14:48 #8
Originariamente inviato da: Glasses
aspetto una versione PC, perle come Braid e Limbo non hanno tardato ad arrivare, non dovrebbe essere diversamente in questo caso


Il gioco è un'esclusiva PS3, il publisher è Sony Computer Entertainment (da non confondere con SOE, che ha portato i giochi sia su PC che su PS3).
L'unico modo di poter giocare a Journey è avere una PS3. E per chi già ne possedesse una, il gioco è una perla rara, come lo era Flower a suo tempo... e anche di più!
Super consigliato, non potete farvelo scappare.
riuzasan27 Marzo 2012, 20:59 #9
Il gioco è eccezionale: resta una sensazione strana alla fine di tutto che sa di "E' finito il libro ... perchè??? Ti prego continua continua continua".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^