Sleeping Dogs: action free roaming incontra Need for Speed

Sleeping Dogs: action free roaming incontra Need for Speed

Abbiamo giocato tre missioni del nuovo action free roaming sviluppato da United Front Games. Il gioco nasce dalle ceneri di True Crime e risulta valido in tanti aspetti, dall'esplorazione al modello di guida, più realistico rispetto ad altri giochi del genere.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Fast Girls

Successivamente ci vengono mostrati alcuni degli strumenti a disposizione di Wei Shen per trovare i bersagli, oltre che le fasi con le sparatorie. Sul suo cellulare, Wei Shen ha un'App che triangola la posizione dalla quale proviene il segnale del suo bersaglio. Una volta ottenuta questa posizione, si può salire a bordo di un mezzo e iniziare l'inseguimento. In queste fasi, Sleeping Dogs si configura come un True Crime classico con un nuovo modello di guida e un nuovo scenario.

Durante l'inseguimento, in cui Wei Shen si trova a bordo di una moto, il tempo risulta rallentato, aiutando il giocatore a prendere la mira e a sparare verso gli altri veicoli. Si tratta di una sequenza molto spettacolare, in cui il giocatore causa tanti danni su diverse vetture, riducendole in fiamme. Dopo, si lancia dalla moto su una macchina che, perso il controllo, si schianta contro un muro.

Square Enix London e United Front Games puntano molto in questa prima fase di marketing di Sleeping Dogs sulle componenti dei combattimenti con le arti marziali e della guida, ma sorvolano un po' sulle sparatorie. Queste di fatto sono molto simili alle classiche sparatorie di Gta, quindi sono anch'esse basate sulle coperture. Però in questa prima demo le armi ci sono parse troppo imprecise, come è impreciso il controllo dell'alter ego mentre si prende la mira e si spara. Con la mira assistita tutto diventa alla portata, ma rimane la sensazione che questa componente del gioco sia ancora troppo superficiale.

La missione Fast Girls, invece, come anticipavamo prima, riguarda una gara clandestina in stile Fast and Furious. Si tratta di una corsa adrenalinica in cui si corre con una vettura che ricorda una Nissan GTR, mentre gli avversari dispongono di auto che assomigliano a Ferrari e Lamborghini. La gara è fortemente condizionata da meccanismi volti a renderla avvincente fino alla fine: quindi il sistema rallenterà gli avversari se sono troppo avanti o migliorerà le loro prestazioni se il giocatore allunga.

Si è rivelata, comunque, una corsa decisamente divertente, sostenuta dall'ottimo modello di guida di cui abbiamo parlato nelle pagine precedenti. Il supporto di alcuni degli sviluppatori che hanno lavorato ai vecchi Need for Speed, dunque, può tradursi in un valore aggiunto interessante per Sleeping Dogs, in modo da avere una componente di guida che dia profondità al gioco.

Tecnicamente, come dicevamo, Sleeping Dogs ci sembra su buoni livelli, con un dettaglio visivo sostenuto su console. Si nota una certa instabilità nel frame rate, risolvibile prima del rilascio. Sul fronte della fisica sembra esserci una tecnologia simile a euphoria, che gestisce le relazioni tra i modelli poligonali e i complessi mondi di gioco. Il peso del personaggio, infatti, ci sembra distribuito in maniera opportuna in funzione del tipo di superficie, ad esempio ripida o liscia, su cui il personaggio stesso si trova.

Inoltre, le armi rompono gli scenari, segnando tutte le superfici con le quali i loro proiettili entrano in contatto. C'è poi l'uso massicco dei vertex shader, per la gestione dei tessuti e delle altre superfici sinuose. Molto positiva anche la prima sensazione sull'audio, con musiche ed effetti sonori che supportano il fascino dell'ambientazione orientale. Abbiamo notato anche una sorta di "effetto Tarantino": se un personaggio si trova in una stanza in cui c'è una forte musica e inizia a muoversi per uscire dalla stanza la musica risulterà progressivamente smorzata fino a scomparire, ed essere sostituita definitivamente, ad esempio, dallo scroscio dell'acqua piovana. Questo effetto si è ripetuto diverse volte nella demo, suggerendo che sia una precisa scelta stilistica degli autori di Sleeping Dogs.

In definitiva, anche se sul piano della storia e delle meccaniche di base il nuovo gioco United Front Games non sembra riuscire ad apportare delle novità significative, dopo questa demo ha nel complesso positivamente impressionato per un'ottima componente di combattimenti corpo a corpo basati su arti marziali e per un modello di guida decisamente più realistico rispetto ai cloni di Gta. Il fascino di Hong Kong e la guida a sinistra completano il quadro di un gioco da aggiungere alla "lista dei desideri" per tutti coloro che amano il free roaming.

Sleeping Dogs uscirà nella prossima estate nei formati PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^