The Witcher 2: è il momento di Xbox 360

The Witcher 2: è il momento di Xbox 360

In occasione di un press tour a Francoforte abbiamo avuto la possibilità di provare per la prima volta la versione Xbox 360 di The Witcher 2 Assassins of Kings e, quindi, di collaudare questo difficile porting di quello che rimane come uno dei giochi di ruolo più profondi sul mercato. All'interno trovate anche l'intervista a Marek Ziemak, level artist di CD Projekt (ndr: in riferimento alle immagini che trovate nel corso dell'articolo, quelle con la dicitura 'in-game screenshot' provengono dalla versione originale di The Witcher 2, quelle senza dicitura dalla EE).

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxThe WitcherMicrosoft
 

Nuovi contenuti

La Enhanced Edition aggiunge alla versione di base di The Witcher 2 due nuove avventure principali, che chiaramente saranno incluse nell'edizione di partenza dell'action rpg CD Projekt per Xbox 360. Una delle due missioni riguarda il filone narrativo di Vernon Roche, mentre l'altra si abilita se si gioca dalla parte degli Scoia'tael e quindi si sta dalla parte di Iorveth. Come sa chi ha giocato su PC, il primo cammino è quello più istituzionale, legato al Re Foltest, mentre il secondo cammino vede Geralt combattere dalla parte dei ribelli.

La nuova avventura è facoltativa, quindi il giocatore può decidere se dedicare tempo a questa indagine o andare dritto verso la conclusione del gioco. Si colloca nel terzo atto, quello di Loc Muinne, che chi ha giocato alla versione PC sa che scorre via velocemente, lasciando la sensazione che CD Projekt abbia approfondito a dovere i primi due atti e trascurato un po' il terzo. Con il nuovo contenuto, lo sviluppatore polacco vuole aumentare la durata proprio del terzo atto, dotarlo di altri dettagli sul piano della trama e diversificare l'esperienza di gioco con nuove componenti sul piano narrativo e delle indagini.

Come ci ha spiegato Ziemak nell'intervista che trovate in calce all'articolo, su PC l'Enhanced Edition migliorerà anche l'aspetto tecnico, soprattutto in termini di pulizia dell'immagine e ottimizzazione. Anche su questa piattaforma, dunque, ci saranno nuove animazioni, un combattimento ancora più dinamico e nuove sequenze di intermezzo.

In occasione dell'evento di presentazione in Germania ci è stata data la possibilità di provare i nuovi contenuti per ciò che riguarda la parte di Roche. Abbiamo giocato per circa mezz'ora, ma ci è stato spiegato che per completare l'intera indagine, e scoprire tutti i particolari, occorrono circa due ore (mentre altre due servono per completare l'avventura associata al cammino di Iorveth).

Attenzione: Nei prossimi paragrafi riveleremo alcuni dettagli della trama del nuovo contenuto relativo a Roche. Consigliamo a coloro che non volessero apprendere nulla sul nuovo filone narrativo di tralasciare questa parte dell'articolo e di spostarsi direttamente alle considerazioni finali.

Roche ha affidato a Brigida, una dama di corte che si scopre avere una relazione clandestina con lo stesso luogotente del re Foltest, i figli del re Anais e Boussy. Brigida deve badare ai due figli mentre viaggiano su un convoglio. Questo però viene attaccato e i due figli del re risultano scomparsi. Roche, quindi, chiede a Geralt di indagare insieme a Brigida sul motivo dell'attacco al convoglio. Brigida riferisce al witcher che bisogna trovare un contrabbandiere che è a conoscenza del perché alcuni degli uomini della corte del re ucciso hanno tradito Roche.

Sembra che siano coinvolti nell'attacco dei nobili che stanno alla corte del re Foltest. Dopo la morte di quest'ultimo, infatti, si sono create tante tensioni all'interno di giochi di potere per assicurarsi il trono. Il Barone Kimbolt e il Conte Maravel sembrano coinvolti nell'attacco secondo le prime indagini di Geralt: hanno bisogno di liberarsi dei legittimi eredi al trono per poter ambire alla corona.

Durante la prima parte delle indagini, una volta raggiunto il contrabbandiere, parte un flashback con uno stile narrativo differente rispetto alla tradizione di The Witcher. C'è un nuovo effetto visivo che rende sfocata l'immagine in una sequenza che racconta cosa è esattamente successo al convoglio. Dopo il flashback Geralt e Brigida si trovano a combattere contro un plotone di soldati guidati da un mago. Quest'ultimo è in grado di teletrasportarsi e di schivare e parare i colpi fisici che Geralt tenta di assestare.

Nella prima mezz'ora le indagini non sembrano molto articolate e non ci sono bivi per il giocatore, ma i ragazzi di CD Projekt ci hanno garantito che successivamente le indagini si infittiscono maggiormente.

 
^