Torna Syndicate: avete ancora paura degli Agenti?

Torna Syndicate: avete ancora paura degli Agenti?

Sono passati 19 anni dal rilascio del primo, storico, capitolo di Syndicate. Electronic Arts riporta in auge il celebre marchio, stravolgendo praticamente tutto rispetto al gioco originale. All'interno trovate anche il videoarticolo con immagini catturate dalla versione Xbox 360 del gioco.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxElectronic ArtsMicrosoft
 

Graviton Gun

Il Graviton Gun, tradotto pistola gravitazionale, ma che in realtà era piuttosto la pistola a gravitoni, è una delle armi più famose nella storia dei videogiochi, soprattutto per il suo devastante effetto, senza precedenti nell'epoca in cui è stata vista per la prima volta, ovvero nel seguito di Syndicate uscito nel 1996, e parliamo di Syndicate Wars. Ma, e un monito va fatto anche a Starbreeze, vi ho fatto un piccolo scherzo, perché nel Syndicate 2012, incredibilmente, non c'è!

Però una pagina dobbiamo dedicarla alle armi disponibili nel nuovo shooter di Starbreeze, perché ovviamente ricoprono un ruolo fondamentale all'interno di quello che rimane, anche se con tutte le innovazioni al gameplay di cui abbiamo parlato nella pagina precedente, un classico shooter in prima persona. Interessante, poi, il fatto che le armi siano molto grandi, occupando gran parte della porzione bassa della schermata. Questo le fa sentire come proprie al giocatore, anche per via di ottime meccaniche di funzionamento.

Ciascuna delle armi ha una modalità primaria e una secondaria, che può essere usata in senso strategico. Nel single player non c'è, invece, la possibilità di potenziare le armi, cosa che sarebbe stata molto utile per dare profondità all'esperienza di gioco e possibilità di personalizzazione al giocatore.

L'App-3 è la classica pistola, che in modalità secondaria a raffica permette di avere una frequenza di fuoco più elevata. Il Tar-39 è, invece, il mitragliatore con mirino telescopico digitale a punto rosso. È l'arma predefinita per gli Agenti Eurocorp.

Emw-56 Gauss è un'arma originale perché consente di agganciare il bersaglio che sarà poi pedissequamente seguito dai proiettili, anche se protetto da una copertura. Si tratta di un'arma d'assalto elettromagnetica. Il Kusanagi, invece, è un fucile d'assalto a gas di gittata medio-lunga. Se si aziona il fuoco secondario, il proiettile sovrapressurizzato può infrangere le coperture meno resistenti. In realtà, la pratica della penetrazione delle coperture si rivela poco utile, meglio e più divertente è usare le applicazioni.

Il fucile da cecchino Kusanagi, in modalità primaria, ha fuoco semiautomatico e si avvale del mirino telescopico, mentre in modalità secondaria viene disattivato il mirino e l'arma diventa più efficace nel combattimento ravvicinato. Entrambe le modalità, comunque, usano il sistema a proiettili sovrapressurizzati.

Cqc-11 è il classico fucile da combattimento ravvicinato con esplosione della cartuccia all'impatto nel caso del fuoco secondario. Umk è poi la mitragliatrice leggera e veloce, con riduzione del rincuolo se si usa in modalità fuoco secondario e silenziatore.

Grandioso, poi, il fucile Laser Coil, che emette un raggio elettrico pulsante che si rivela decisamente devastante in quasi tutte le occasioni. Tenendo premuto, spara un raggio continuo, mentre il fuoco secondario è capace di trapassare le coperture meno resistenti. L'arma si surriscalda se usata al massimo. Si rivela, comunque, l'arma più potente di Syndicate.

Il Laser Coil è un'arma classica del primissimo Syndicate, e nella nuova riedizione è ricreata molto bene, ma non è l'unica. Non poteva mancare infatti il minigun Harbinger. Starbreeze ha deciso di implementarlo in configurazione con proiettili infiniti, che però fa un po' a pugni con la carenza di proiettili delle altre sezioni del gioco. Fortunatamente è limitato in precise aree della campagna, e quindi non può essere utilizzato quando si vuole. Si rivela, comunque, assolutamente devastante, facendo letteralmente a pezzi i corpi dei soldati avversari.

Ci sono poi lanciarazzi e granate in diverse configurazioni, alcune delle quali sottraggono risorse vitali al nemico, come le granate a impulsi elettromagnetici, mentre altre vanno utilizzate in senso tattico per stordire o abbagliare gli avversari.

 
^