Ninja Gaiden 3: tornano azione ninja, contenuti cruenti e alto livello di sfida

Ninja Gaiden 3: tornano azione ninja, contenuti cruenti e alto livello di sfida

Uscirà il 23 marzo il nuovo capitolo di Ninja Gaiden nei formati PlayStation 3 e Xbox 360 mentre più avanti nel corso del 2012 arriverà anche su Wii U. Dopo qualche ora di gameplay, vediamo come cambia Ninja Gaiden dopo l'addio di Tomonobu Itagaki.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxPlaystationWii UMicrosoftSonyNintendo
 

Prime impressioni

Abbiamo avuto modo di provare un'unica missione tratta dalla modalità storia di Ninja Gaiden 3. Ryu assaltava una nave piena di avversari dotati di spade e di armi da fuoco con l'obiettivo di mettere fuori uso delle batterie missilistiche. Impazza una tempesta durante l'azione, mentre il tutto si svolge nottetempo. Ryu affetta e infiliza gli avversari a velocità sostenutissima mentre incassa colpi dalle loro armi da sparo.

Se si preme select si può vedere la lista delle combo a disposizione, che assomigliano a quelle dei capitoli precedenti. Bisogna concatenare i tasti di azione per vedere Ryu prodursi nelle più disparate acrobazie con la katana che continua a infilarsi dentro i corpi dei suoi nemici. Ritornano anche i cosiddetti Ninpo (il nome deriva da una filosofia orientale) che, tra le altre cose, consentono di recuperare energia. Quando si riempirà la relativa barra, infatti, i giocatori possono eseguire la combinazione di tasti del Ninpo per recuperare energia: Ryu, quindi, si trasformerà in una scia di fuoco che ricorda un drago e ruberà le risorse vitali ai nemici. Più nemici saranno presenti al momento della trasformazione e più energia verrà recuperata dal protagonista. Si tratta della cosiddetta tecnica finale, che quindi è regolata dalla quantità di nemici uccisi piuttosto che dall'assorbimento delle sfere come nei capitoli precedenti.

I Ninpo, dunque, serviranno per uccidere il maggior numero di nemici con un solo attacco, dando alla componente magica molta più rilevanza rispetto ai capitoli precedenti, quando i Ninpo servivano principalmente per eludere gli attacchi dei nemici.

I controlli di base, invece, sono sempre gli stessi: due tasti frontali per gli attacchi (rapidi o potenti), e gli altri per il salto ed il lancio con le armi da tiro, ovvero gli archi shuriken. Rimane poi fondamentale la parata, che si esegue come sempre con il dorsale sinistro.

È invece nuova l'arrampicata Kunai, che permette al protagonista di arrampicarsi sui muri usando dei pugnali come appigli. Bisogna premere ritmicamente i dorsali e azzeccare il giusto tempismo per rimanere arrampicati al muro. Non si tratta di quick time event molto facili, anche perché in alcuni casi bisogna evitare degli ostacoli che vengono giù rapidamente. Ryu inoltre si deve produrre in complesse sequenze di salti, ad esempio spostandosi velocemente tra un muro e l'altro disposti parallelamente, all'interno di una componente da platformer che ci è sembrata più ampia rispetto a quelle dei precedenti giochi. Insomma, capita di affrontare anche delle sequenze di platformer da 10 o 15 minuti senza i tradizionali combattimenti.

Alla fine di questo livello di gioco, che proviene da un punto non specificato nel corso della campagna single player, bisogna affrontare un ostico villain. Si tratta di una grossa macchina guidata da un cattivone in giacca e cravatta. Bisogna indebolire il robot colpendo i punti deboli e poi sferrare l'attacco finale. Anche in modalità eroe questo combattimento presenta un livello di sfida non indifferente.

La grafica non è dettagliatissima, ma non è certamente il primo pensiero dei fan di Ninja Gaiden. L'obiettivo principale di Team Ninja è quello di avere sempre i 60 frame per secondo e, a giudicare da questo primo test, mi sembra di poter dire che la loro missione è compiuta. Lo stile visivo rimane comunque degno di nota, soprattutto per le apprezzabili sottolineature dei gesti più efferati. Rimangono conunque spettacolari le sequenze in cui si interagisce tramite quick time events, dove Ryu è realmente scatenato, praticamente volando da un nemico all'altro.

Con l'obiettivo di rendere più profonda la progressione nel corso della storia, il Team Ninja ha poi deciso di eliminare il negozio delle armi, pertanto l'armamentario a disposizione di Ryu verrà potenziato procedendo nei vari livelli.

 
^