PlayStation Vita: specifiche, giochi e in video

PlayStation Vita: specifiche, giochi e in video

L'ampio display OLED da 5 pollici e le nuove CPU e GPU quad core sono fra le novità più importanti della nuova console portatile. Riassumiamo tutto quello che si sa a proposito di PlayStation Vita, quando mancano ormai pochi giorni al lancio occidentale.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
PlaystationSony
 

Da Wipeout a Gravity Rush

Wipeout 2048
Sviluppatore: SCE Studio Liverpool, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Wipeout 2048

Wipeout 2048 è in assoluto uno dei titoli più interessanti per il lancio di PlayStation Vita, principalmente perché si tratta di un'esclusiva per la nuova console Sony. Insomma, se volete giocare al Wipeout di nuova generazione dovete giocoforza comprare la nuova console portatile. Di base il gameplay è quello classico della serie, in cui bisogna governare un hovercraft che procede a velocità folli, mentre si raccolgono e si sparano i power up.

Si possono collezionare i power up premendo sul touchscreen e con lo stesso metodo i power up possono essere sparati sugli avversari. Il touchpad posteriore viene utilizzato per accelerare, mentre il giroscopio serve per inclinare il mezzo e farlo curvare. Attraverso il microfono, inoltre, si possono attivare le armi attraverso comandi vocali.

Consente anche di giocare in multiplayer cross-platform, visto che è possibile sfidare i giocatori di Wipeout HD Fury su PS3 sui tracciati Fury. Anche nel multiplayer c'è una progressione, visto che occorre portare a compimento una serie di sfide per beneficiare di sblocchi, nuove armi e nuovi mezzi.

Anche se Wipeout 2048 è ambientato in un ipotetico-futuro, è collocato in una linea temporale antecedente a quella degli ultimi capitoli della serie, quando lo sport delle gare anti-gravitazionali è ancora all'inizio. Visto che i tracciati dedicati non sono stati ancora costruiti, le gare si svolgono tra le strade delle città. Gli sviluppatori di Studio Liverpool si sono ispirati dalle strade di New York per costruire le location di gioco con diversi elementi cittadini che spaziano dalla modernità ai quartieri degradati.

Virtua Tennis 4 World Tour Edition
Sviluppatore: SEGA-AM3, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Virtua Tennis 4 World Tour Edition

Il team diretto da Mie Kumagai si è concentrato per sfruttare le funzionalità innovative di PlayStation Vita, prima fra tutte la presenza della doppia interattività touch. Virtua Tennis sfrutta al 100% questa tecnologia e permette ai giocatori di eseguire con la punta delle dita la maggiorparte delle giocate. Con un semplice tocco, infatti, è possibile indicare al giocatore dove posizionarsi, prima di lanciare la palla nel modo desiderato trascinando il dito verso l'area da colpire.

Facendo scorrere il dito in avanti si esegue un lancio con effetto topspin, facendolo scorrere all'indietro si effettua un lancio con effetto all'indietro, mentre con un brusco tocco all'indietro seguito da un trascinamento in avanti si assesta un pallonetto. Virtua Tennis prevede un sistema di rilevazione che premia le performance dei giocatori, riempiendo progressivamente un'apposita barra a ogni colpo andato a segno. Quando la barra è piena, viene messo a disposizione del giocatore un “colpo speciale” da eseguire toccando con due dita l’icona "colpo speciale".

Si può anche scegliere di usare solo le due levette analogiche e i tasti o, ancora, optare per un mix di due comandi: le due levette analogiche per far muovere il tennista e il touchscreen per lanciare la palla, o viceversa.

La funzione Touch Versus, invece, permette a due giocatori di affrontarsi su un unico sistema, sempre con la libertà di scegliere il metodo di controllo preferito.

Everybody's Golf
sviluppatore: Team Ninja, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Everybody's Golf

Everybody's Golf è una serie che esiste dal 1997, che conta 200 mila copie vendute in tutte le versioni in cui è stata commercializzata. Il nuovo capitolo per PlayStation Vita presenta delle feature pensate appositamente per sfruttare la nuova console. C'è una nuova interfaccia basata sulle interazioni che prevedono il tocco sullo schermo. L'inquadratura si può, invece, modificare inclinando la console, e quindi agendo sul giroscopio presente all'interno del sistema.

In ogni momento il giocatore può scegliere come interagire. Si può determinare il punto in cui si vuole che la palla arrivi attraverso gli stick o con il giroscopio. Ovviamente, poi la palla sarà soggetta ad altre condizioni, come il tipo di tiro e le condizioni ambientali. Con il touchpad posteriore di PS Vita, inoltre, si può muovere la camera. Inoltre, per eseguire il tiro bisogna tenere premuto sullo schermo per un intervallo di tempo breve se si vuole un tiro debole e più a lungo per i tiri più forti.

Quando si arriva sul green, bisogna rimuovere le foglie che si trovano vicino alla palla, perché fanno perdere precisione nel colpo. Lo si fa con il tocco sullo schermo, mimando proprio la rimozione delle foglie con il dito. Si può anche afferrare il personaggio e spostarlo per il livello di gioco nel caso di tiri per i quali si può determinare la posizione. Inoltre, ci sono dei poteri speciali che migliorano la resa dei colpi: li si seleziona premendo sullo schermo e, poi, al momento del tiro, bisogna spostare velocemente la console verso avanti.

Premendo sulla parte della schermata in cui si trova il cielo, inoltre, si può cambiare la parte della giornata e le condizioni del vento. Everybody's Golf, insomma, rimane un gioco in cui si è liberi di agire su tutti i parametri e creare la propria personale esperienza di gioco di golf.

La grafica è molto dettagliata e colorata, con uno stile cartoon di chiara ispirazione giapponese. C'è la gestione dei movimenti dei tessuti, realizzata con shader appositi. Lo sviluppatore parla di qualità della grafica allineata alla versione PlayStation 3. Ci sono modalità di gioco multiplayer real time e a turni con matchmaking multiplayer studiato per l'occorrenza.

Warrior's Lair
Sviluppatore: Idol Minds, data di rilascio: 2012

Warrior's Lair

Precedentemente conosciuto con il nome di progetto Ruin, Warrior's Lair è un promettente gioco che sarà particolarmente gradito dai fan dei giochi di ruolo hardcore. Il lancio non avverrà già il 22 febbraio, ma più avanti nel 2012.

Warrior's Lair è un action rpg in stile Diablo che offre un'ottima grafica, la gestione dinamica della fisica e meccaniche da gioco di ruolo solide. Si può giocare continuativamente tra PS Vita e PS3. Sostanzialmente si inizia la partita sulla console portatile, si mette il gioco in pausa, si avvia PS3 e si riprende tranquillamente esattamente dal punto in cui si era interrotta precedentemente la partita. Il sistema infatti è in grado di caricare i salvataggi su un cloud e poi di renderli disponibili sulla console domestica.

Il sistema di controllo si baserà principalmente sul touchscreen, mentre con i touchpad collocati nella parte posteriore di PS Vita si possono selezionare le magie e le armi. Lo sviluppatore sta valutando la possibilità di consentire il gioco in multiplayer cross-platform tra PS Vita e PS3. Quel che è certo è che ogni giocatore avrà a disposizione una base persistente online che potrà essere attaccata dagli altri giocatori per rubare eventuali oggetti conservati all'interno.

Il giocatore può difendere la sua base installando potenziamenti e nemici sbloccati giocando al single player. Il sistema manderà delle notifiche push sui dispositivi portatili o degli avvertimenti su Facebook o Twitter in caso di base attaccata, in modo da reagire prontamente.

Gravity Rush
Sviluppatore: SCE Japan Studio, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Gravity Rush

PlayStation Vita ha bisogno di proprietà intellettuali inedite. Giochi di grande spessore, con un forte contenuto narrativo e un gameplay interessante, che non siano legati a mondi già visti, che i giocatori conoscono nei minimi dettagli ormai da troppi anni. Ecco che Gravity Rush può venire in soccorso di Sony, perché si presenta come uno dei giochi più originali e divertenti in assoluto, oltre che dalla grafica accattivante, per il lancio.

È ambientato in uno scenario fantasy liberamente esplorabile e caratterizzato da colori onirici. Inoltre, il gameplay è stato pensato appositamente per sfruttare le nuove caratteristiche di interfacciamento di PlayStation Vita. Il personaggio protagonista acquisisce progressivamente nuove abilità, come ad esempio la capacità di muoversi liberamente nello scenario, aggirando la forza di gravità.

Il personaggio si muove con lo stick analogico sinistro, mentre con lo stick destro si muove la camera. Durante le missioni possono capitare dei vortici gravitazionali che cambiano l'orientamento, ritrovandosi ad esempio a testa in giù. Il giocatore può decidere di cambiare autonomamente l'orientamento, agendo sui dorsali della console portatile. C'è poi la modalità zero gravità, che consente di spostare il personaggio semplicemente spostando la console, sfuttando quindi il giroscopio presente all'interno.

Lo sviluppatore ha poi pensato a sequenze di intermezzo con lo stile dei fumetti. Ci si può spostare tra una vignetta animata e l'altra toccando lo schermo o muovendo la console. Il sistema di combattimento è costruito intorno a combinazioni di mosse che coinvolgono la gravitazione e, inoltre, si possono raggiungere delle gemme volando tra i livelli.

Gravity Rush è un gioco open ended con storyline ispirato, a detta dello sviluppatore, dalle opere del fumettista francese Moebius.

 
^