PlayStation Vita: specifiche, giochi e in video

PlayStation Vita: specifiche, giochi e in video

L'ampio display OLED da 5 pollici e le nuove CPU e GPU quad core sono fra le novità più importanti della nuova console portatile. Riassumiamo tutto quello che si sa a proposito di PlayStation Vita, quando mancano ormai pochi giorni al lancio occidentale.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
PlaystationSony
 

Giochi: da Uncharted a Escape Plan

In questa e nelle pagine successive vedremo le caratteristiche principali di alcuni tra i giochi più importanti della finestra di lancio di PS Vita: quindi, non necessariamente disponibili dal 22 febbraio ma anche nelle settimane successive. Tralasciamo per il momento i titoli sportivi o le conversioni di giochi già esistenti che non offrono novità al gameplay di particolare rilievo.

Uncharted L'Abisso d'Oro
Sviluppatore: SCE Bend Studio, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Uncharted L'Abisso d'Oro

È ovviamente il gioco di riferimento per il lancio di PlayStation Vita, sia per l'impatto grafico che per il sistema di controllo, che sfrutta pienamente le nuove caratteristiche della console portatile di Sony. L'Abisso d'Oro è un prequel per tutta la serie Uncharted. Racconterà, infatti, le vicende di Nathan Drake, anticipando il primo episodio della serie Uncharted sviluppato su PlayStation 3 nel 2007 e sarà ambientato nel Centro America per scoprire la verità di una spedizione spagnola avvenuta più di 400 anni prima.

Si può giocare nel modo classico, ovvero premendo X per saltare e i due grilletti per prendere la mira e per sparare. Giocato così, L'Abisso d'Oro offre un'esperienza di gioco del tutto simile ai giochi della serie per i sistemi domestici. Oppure, si può ricorrere al touchscreen: infatti si possono toccare su schermo le piattaforme da raggiungere in successione e Drake compirà successivamente i movimenti in maniera automatica.

Uncharted L'Abisso d'Oro attira le attenzioni anche per la grafica. Lo sviluppatore Sony Bend ha infatti realizzato un nuovo sistema di illuminazione, pensato per sfruttare l'hardware di PlayStation Vita, oltre che degli shader appositi per gestire altre componenti del gioco come la simulazione dei movimenti dei vestiti. Ottimi risultati sono stati raggiunti anche per il dettaglio delle texture e il dettaglio poligonale complessivo.

ModNation Racers Road Trip
Sviluppatore: SCE San Diego Studio, data di rilascio: 22 febbraio 2012

ModNation Racers Road Trip

Si tratta di un gioco di guida arcade con i kart che costituisce il seguito del gioco uscito nel 2010 per PlayStation 3 e PSP. La storia è collegata a quella del gioco precedente, iscritta all'interno di una campagna single player completamente nuova.

Il gameplay è simile a quello del predecessore, visto che i giocatori devono accelare, frenare e fare i drift. Puù drift si fanno e più si riempie la barra relativa. Una volta riempita la barra, si può decidere se usare un boost che accelera il veicolo o se attivare uno scudo che deflette gli attacchi degli avversari. Durante le corse, i giocatori possono raccogliere delle armi che possono essere potenziate fra tre livelli.

Tra le armi troviamo attacchi sonici, missili e fulmini. Rispetto al predecessore ci sono nuovi tipi di attacchi, portando il computo complessivo a sette.

Rayman Origins
Sviluppatore: Ubisoft Montpellier, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Rayman Origins

Si gioca nei panni di Rayman, Globox o dei Teens all'interno di un'esperienza di gioco simile a quella della serie originale con l'Uomo Melenzana. Rayman Origins offre un gameplay apparentemente da platform accessibile, ma i giocatori hardcore possono dedicarsi agli obiettivi avanzati, come raccogliere gli Electoons o i denti dei teschi sparsi nei vari livelli, obiettivi che offrono un livello di sfida decisamente sostenuto.

Ci si muove con lo stick analogico, mentre si usa il dorsale destro per correre e due soli tasti rispettivamente per saltare e tirare i pugni. Include oltre 60 livelli di gioco platform 2D progettati per tutte le età e gli stili di gioco Complessivamente ci sono 100 personaggi, 12 ambientazioni uniche e 7 scenari disegnati a mano e animati in 2D.

Non mancano alcune feature esclusive per la versione PS Vita. Chi vuole apprezzare al massimo tutte le illustrazioni disegnate a mano in Rayman Origins, può usare il touchscreen frontale per effettuare uno zoom, in modo da apprezzare al meglio i personaggi nei dettagli e il design dei livelli. Giocare con lo zoom è inoltre fondamentale per la scoprure i numerosi segreti che si trovano all'interno del gioco. Oltre alle funzionalità touchscreen, c'è anche la modalità Ghost che permette ai giocatori di sfidare i propri amici in sfide di corsa veloce.

Rayman Origins è basato sul motore grafico UbiArt Framework, che consente di miscelare in maniera intuitiva le opere grafiche prodotte, che tramite una serie di semplici passaggi si trasformeranno in momenti di gioco: acquarelli, schizzi, disegni, e qualsiasi altra opera d’arte, si trasformano quindi in divertimento interattivo.

L'idea che sta alla base del sistema di animazioni di UbiArt Framework è che qualsiasi tipo di immagine può essere animata, che si tratti di un disegno o di un rendering 3D. Infatti qualsiasi tipo di immagine può essere usata come fonte. Il sistema è poi in grado di rilevare quali parti del disegno devono muoversi e costruire delle animazioni a partire dallo scheletro dei personaggi. Gli artisti devono disegnare tutte le pose per le animazioni, e poi il sistema è in grado di gestirle automaticamente.

LittleBigPlanet
Sviluppatore: Double Eleven, data di rilascio: 2012

LittleBigPlanet

Non poteva certo mancare LittleBigPlanet sulla nuova console portatile, anche se non arriverà subito al lancio. Il gioco è sviluppato dal team britannico Double Eleven, che con ogni probabilità prenderà in mano anche la serie principale dopo l'abbandono dello sviluppatore storico Media Molecule. Double Eleven per questa nuova versione di LittleBigPlanet ha completamente rivisto i controlli, ottimizzati per le nuove feature di PS Vita.

I giocatori possono usare il touch screen per interagire direttamente con gli scenari. Come al solito in LittleBigPlanet, si controlla Sackboy e si sfruttano le sue abilità per saltare tra le piattaforme e afferrare gli oggetti. Ci sono anche diversi mini-giochi che offrono meccaniche di gioco differenti da quelle classiche dei platformer.

Non mancano differenti opzioni per il gioco in multiplayer sia competitive che co-op, ma due giocatori possono giocare insieme anche sulla stessa PS Vita interagendo entrambi sul touchscreen. È disponibile anche la funzione Pass'n'Play, che consente un gameplay a turni. Il touchpad posteriore, inoltre, viene utilizzato per spostare gli oggetti nello scenario e creare così nuove piattaforme.

I giocatori, come da tradizione per la serie, possono creare nuovi livelli di gioco e condividerli attraverso PlayStation Network. Anche in questo caso si possono spostare gli oggetti o semplicemente disegnare sfruttando il touchscreen. I contenuti, come i costumi e i personaggi, possono essere trasferiti tra le versioni PlayStation 3 e PlayStation Vita del gioco.

Escape Plan
Sviluppatore: Fun Bits Interactive, data di rilascio: 22 febbraio 2012

Escape Plan

Escape Plan è uno di quei giochi che possono consentire a PS Vita di rivaleggiare con gli smartphone, perché è immediato, accessibile da tutti e offre una componente artistica di prim'ordine. La grafica è in bianco e nero, mentre diversi elementi umoristici fanno la loro comparsa nei livelli di gioco. Escape Plan sfrutta i diversi tipi di input concessi da PS Vita come il touchscreen e il controllo giroscopico.

I giocatori hanno il controllo su due personaggi Lil e Laarg, che devono guidare fino all'uscita dei livelli di gioco che, in realtà, sono una sorta di prigione per i due. Si interagisce sia con il display touchscreen che con il touchpad posto nella parte posteriore della console. I giocatori devono tracciare sullo schermo delle traiettorie per indurre i personaggi a spostarsi (non hanno il controllo diretto quindi) o per rimuovere degli ostacoli. Tracciando una linea sulla sinistra di uno dei personaggi, ad esempio, lo si induce a spostarsi verso la destra.

In alcuni livelli i due personaggi potrebbero ricevere un'iniezione di elio, il che li porta letteralmente a volare per i livelli di gioco. In questi casi i giocatori devono spostare la console per agire sul giroscopio e indirizzare il vlodo di Lil e Laarg. I due, inoltre, si spostano molto lentamente, quasi ignari di quello che succede attorno a loro. Nelle situazioni più concitate, quindi, il giocatore li deve afferrare di forza e spostare in un'altra parte del livello: lo fa intervendo contemporaneamente sul display e sul touchpad.

 
^