Le Gatling e Il Tramonto dei Samurai in Shogun 2 Total War

Le Gatling e Il Tramonto dei Samurai in Shogun 2 Total War

Dopo qualche ora dedicata alla versione preview de Il Tramonto dei Samurai, possiamo esprimere un parere sul nuovo contenuto di espansione per quello che si conferma come uno dei migliori strategici in tempo reale degli ultimi anni.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Total War
 

Due battaglie storiche: Toba-Fushimi

Mentre la versione preview de Il Tramonto dei Samurai consentiva di giocare la nuova campagna solo per qualche turno fino al 1866, dà altresì l'opportunità di provare due battaglie storiche che consentono di toccare con mano alcune delle novità più importanti della nuova espansione, che si sbloccheranno nelle battute avanzate della campagna quando la tecnologia occidentale comincerà a penetrare nel Giappone.

La prima delle battaglie storiche è pensata principalmente per dare esperienza delle nuove mitragliatrici Gatling, che si gestiscono come le unità di artiglieria tradizionali ma che offrono una potenza di fuoco sensazionale. Le battaglie storiche hanno un'articolata presentazione in stile cinematografico, che racconta i fatti storici e conduce il giocatore fino alla battaglia vera e propria.

Si tratta della battaglia di Toba-Fushimi, in cui, dopo essere venuto a conoscenza dei sotterfugi perpetrati dai clan Satsuma e Choshu, lo Shogun Tokugawa Yoshinobu manda un esercito a Kyoto con l'obiettivo di rimuovere i radicali dalla corte imperiale. Mentre l'armata dello Shogun si avvicina a Kyoto, un gruppo di soldati Satsuma blocca il passaggio. Armato di artiglieria occidentale, il clan Satsuma insieme all'alleato Choshu cercano di allontanare l'esercito dello Shogun dal centro della città. Dopo due giorni di sanguinose battaglie, l'esercito dello Shogun arretra fino al castello di Osaka.

Se questo è l'antefatto narrativo, bisogna dire che questa battaglia si rivela decisamente interessante sul piano strategico. L'esercito dello Shogun ha diverse opportunità di fuga, mentre il giocatore, che interpreta il clan Satsuma, deve assicurarsi che neanche uno dei soldati dello Shogun si avvicini a una delle vie di fuga. Si tratta quindi di spostare l'esercito su un'enorme mappa, prevenendo i movimenti dell'avversario e assicurandosi che ci sia la forza di fuoco sufficiente in ciascuno dei passaggi che lo Shogun cercherà di attraversare.

Si tratta, dunque, di una battaglia costruita su misura per evidenziare i punti di forza della struttura di gioco di Total War, che con questo nuovo capitolo giunge a un livello di perfezione praticamente assoluto. Come al solito il giocatore deve orientare i soldati nella maniera opportuna lasciando premuto il tasto destro del mouse fino ad ottenere la formazione desiderata. Ogni battaglione ha un raggio di azione prefissato: se qualcuna delle unità nemiche entrerà in questo raggio d'azione, i soldati del battaglione inizieranno a sparare.

In questa mappa il giocatore ha a disposizione i soldati con il fucile, i samurai dotati di spada per il combattimento corpo a corpo, la cavalleria e, appunto, la cruciale artiglieria con le mitragliatrici Gatling. Queste sono le prime armi automatiche apparse nella serie Shogun 2 e, chiaramente, sconvolgono decisamente gli equilibri di gioco. Sono lente negli spostamenti, ma una volta piazzate in un punto strategico assicurano un rate di fuoco semplicemente mai visto in un Total War.

Creano sostanzialmente un muro invalicabile, mentre i soldati del nemico cadono senza soluzione di continuità se tentano di proseguire verso di esse. Le Gatling possono essere attivate o si può entrare in modalità spostamento, per condurle in una nuova zona della mappa. Chiaramente vanno adeguatamente difese con almeno una formazione di soldati dotati di fucile. Questi ultimi hanno, inoltre, diverse modalità di fuoco, come il fuoco di soppressione o il fuoco mentre accovacciati. In quest'ultimo caso saranno più precisi, ma non si potranno ulteriormente spostare sulla mappa.

 
^