Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Seconda parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Seconda parte

Continuiamo il nostro percorso fra i titoli più attesi del 2012 con questa seconda e ultima parte. Analizziamo, tra gli altri, Aliens Colonial Marines, Grand Theft Auto V, The Last Guardian, Max Payne 3, Guild Wars 2 e Tomb Raider.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Dota 2 (PC, Mac)

Annunciato formalmente il 13 ottobre 2010, il seguito della popolare mod di Warcraft III Reign of Chaos e The Frozen Throne è attualmente in beta test chiuso, mentre il rilascio della versione definitiva è previsto proprio nel corso del 2012. Dota 2 verrà rilasciato sia nella tradizionale versione retail che in formato digitale attraverso Steam, piattaforma sulla quale il gioco è disegnato sia per l'esecuzione che per gli aggiornamenti. Dota 2 girerà su Windows e su Mac OS X.

Dota 2 è basato su sessioni di gioco multiplayer, mentre l'obiettivo di ciascuna squadra è quello di distruggere la fortezza della squadra avversaria. Ogni giocatore controlla un eroe e deve partecipare alle tattiche di squadra. Le battaglie avvengono solitamente all'interno di una serie di vicoli che collegano le due basi, fiancheggiati da torri di difesa. Questa struttura di gioco è stata inizialmente ideata da IceFrog, autore della mod originale per Warcraft III.

Dota 2 combina dunque elementi da strategico in tempo reale, con la prospettiva di gioco isometrica tipica di questo tipo di giochi, a una struttura da gioco di ruolo con il leveling e l'uso di oggetti magici. I giocatori fanno parte di una delle due fazioni coinvolte nel conflitto: Radiant, collocata nell'angolo a sud-est della mappa, e Dire, disposta a nord-est. Ogni eroe è dotato si specifiche abilità e può crescere d'esperienza fino al livello 25.

I metodi di combattimento di ogni eroe sono fortemente influenzati dalla proprietà primaria di ciascuno di essi, che può riguardare la forza fisica, l'agilità o l'intelligenza. Lungo i vicoli che collegano le due basi, inoltre, i giocatori affrontano ondate di creature gestite dall'intelligenza artificiale, che i giocatori di Dota comunemente chiamano "creep". Le difese delle torri e delle fortezze, inoltre, non sono scalfibili fino a quanto le torri più vicine alla fortezza non vengono distrutte.

La valuta del gioco è l'oro, che viene concesso periodicamente, ma si accumula in maniera consistente per ogni creatura avversaria uccisa. La maggior parte dell'oro così guadagnato va al killer, mentre una parte minore viene riversata nelle casse del team. Una strategia usata spesso dai giocatori di Dota prevede l'uccisione di un alleato con poche risorse vitali o l'abbattimento di una struttura vicina al collasso in modo da prevenire l'acquisizione dell'oro da parte del nemico. Uccidere le torri più forti e i nemici con maggiore esperienza, inoltre, consente di accumulare una maggiore quantità di punti esperienza.

 
^