Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Seconda parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Seconda parte

Continuiamo il nostro percorso fra i titoli più attesi del 2012 con questa seconda e ultima parte. Analizziamo, tra gli altri, Aliens Colonial Marines, Grand Theft Auto V, The Last Guardian, Max Payne 3, Guild Wars 2 e Tomb Raider.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Metal Gear Rising Revengeance (PC, PS3, 360)

In occasione degli Spike Video Game Awards, Konami ha finalmente fatto chiarezza su Metal Gear Rising Revengeance. Annunciato inizialmente come il nuovo lavoro di Hideo Kojima, adesso Rising è passato nelle mani di Platinum Games, la software house nata nel 2008 sulle ceneri del vecchio Clover Studios (Okami, Viewtiful Joe) e che in questi ultimi anni ha portato sul mercato titoli come Bayonetta, Vanquish e MadWorld. Si tratta del primo progetto che la software house non realizza in collaborazione con Sega.

Chiaramente l'approccio di Metal Gear Rising sarà diametralmente differente rispetto a quello della saga principale. Le fasi stealth verranno sacrificate in virtù di meccaniche molto più action e senza troppi fronzoli. La narrazione e le lunghe cut-scene lasceranno il passo a quelle situazioni volutamente esagerate e parossistiche cui i Platinum ci hanno abituato in questi anni.

Alcuni elementi di gioco ricordano velatamente la velocità e la frenesia di Vanquish, mentre la sequenza vista agli Spike VGA in cui Raiden solleva un mech di proporzioni improbe e lo scaraventa in aria ricorda molto da vicino Asura's Wrath, l'inedito action game di Capcom atteso per il prossimo anno.

In Mg Rising, il protagonista Raiden è in uno stato di "cyborg ninja" come durante gli eventi di Metal Gear Solid 4, anche se con una diversa armatura. Può letteralmente affettare i nemici e impossessarsi delle loro parti all'interno del cosiddetto Zan-datsu" (taglia e prendi). Questo consente a Raiden di guadagnare energia, di ripristinare i punti vitali e di acquisire nuove abilità.

Oltre che con i nemici, Raiden può interagire anche con altri elementi degli scenari come oggetti e veicoli, facendoli a pezzi. Si può entrare anche nella modalità bullet time, che consente ai giocatori di intervenire con precisione in specifici punti del corpo degli avversari. Questo consente di agire in maniera strategica, privando i nemici di gambe o braccia a seconda dell'occorrenza.

 
^