Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Prima parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Prima parte

I titoli più importanti dell'anno appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 32 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2012. Si parla, tra gli altri, di BioShock Infinite, Diablo III, Hitman Absolution, Syndicate, Mass Effect 3, Prey 2, Risen 2, Halo 4.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Diablo
 

Mass Effect 3 (PC, PS3, 360)

Mass Effect 3 promette innanzitutto di rinnovare la componente artistica, già di primordine, dei precedenti capitoli, con la conclusione dell'epica storia sulla lotta dell'umanità contro l'invasione dei Razziatori, giunta in questo terzo episodio addirittura sulla Terra. Componente artistica che si avvarrà anche dell'apporto di Clint Mansell per la colonna sonora. Mansell metterà a disposizione di BioWare la genialità che ha già dimostrato di avere quando ha realizzato le colonne sonore di alcuni dei migliori film di Darren Aronofsky come Requiem for a Dream e Il Cigno Nero.

Un'altra notizia recente a proposito di gameplay riguarda invece la nuova modalità co-operativa, che appare per la prima volta in un Mass Effect. La modalità multigiocatore di questo terzo capitolo permetterà di prendere parte ad una campagna cooperativa per quattro giocatori, separata rispetto a quelli che saranno gli eventi della campagna single-player, ma comunque rilevante nella storia riguardante il comandante Shepard.

La chiave per salvare la galassia è il livello 'Galactic Readiness', che consiste nella capacità del comandante Shepard di applicare ogni possibile asset - persone, armi, risorse, eserciti, flotte - nella battaglia finale contro i Razziatori. I giocatori potranno incrementare il proprio livello Galactic Readiness in modi differenziati tramite il sistema Mass Effect 3: Galaxy at War, che include anche il multiplayer.

La dimensione dei combattimenti, e facciamo riferimento anche al single player, è stata rivista, adesso coinvolgono più elementi e soprattutto sono più veloci. In un singolo combattimento succede un numero di cose maggiore che in Mass Effect 2, più armi sono coinvolte e più magie. Inoltre, il giocatore può decidere se essere tattico, se ricorrere all'azione bruta, se essere accorto o se affidarsi alla squadra.

Si può ovviamente determinare la posizione in cui devono recarsi i compagni e si può ordinare loro quali armi e quali poteri usare. Shephard, inoltre, è dotato di una nuova lama, con cui può infilzare i nemici in combattimento corpo a corpo.

Uno dei principali cambiamenti rispetto al passato riguarda la personalizzazione delle armi. Adesso si possono aggiungere nuovi elementi che ne migliorano le caratteristiche, man mano che si procede nella storia. Shephard si avvicina a un banco da lavoro, poggia su di esso l'arma e sul banco la può vedere nei dettagli, installando le nuove componenti. Non bisogna comunque aspettarsi una componente ruolistica molto più complessa di quella di ME2: ogni volta che si acquisisce un nuovo livello di esperienza ci si limita a distribuire punti nelle varie statistiche di Shephard come danno e influenza, ma non c'è molto di più.

Shephard è inoltre più rapido e aggressivo nelle esecuzioni stealth, rendendo anche questa componente del gioco più godibile rispetto al passato. Ci sono nuove animazioni e nuove inquadrature per seguire il tutto in maniera spettacolare. D'altra parte, non ci sembrano esserci particolari miglioramenti nella struttura dei livelli, che continuano a essere una continua ripetizione di corridoi con coperture disseminate qua e là.

Ci sarà ancora la mappa della galassia e si potrà decidere su quale pianeta recarsi per svolgere le missioni. Confermata anche la straordinaria varietà degli scenari di gioco: Mass Effect rimane un prodotto che fa vivere intensamente l'ambientazione fantascientifica, proposta in tanti modi diversi e offerta al giocatore con intensità, consentendogli di gustarla in prima persona.

C'è anche un nuovo sistema di bivi all'interno delle missioni, più ampio rispetto a quello di ME2 e allineato a Dragon Age.

 
^