Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Prima parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Prima parte

I titoli più importanti dell'anno appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 32 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2012. Si parla, tra gli altri, di BioShock Infinite, Diablo III, Hitman Absolution, Syndicate, Mass Effect 3, Prey 2, Risen 2, Halo 4.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Diablo
 

Final Fantasy XIII-2 (PS3, 360)

Final Fantasy XIII-2 è uscito in Giappone lo scorso 15 dicembre, mentre arriverà in Europa il prossimo 3 febbraio. Le prime recensioni in Estremo Oriente lo hanno premiato senza riserve, giudicando superati i limiti che presentava il gioco originale sopratutto in termini di esplorazione e di libertà concessa al giocatore.

Confermate le lunghe sequenze di narrazione con uno stile visivo sopraffino. Anche il sistema di combattimento è identico a quello del gioco precedente, basato ovvero su ATB, con cui il giocatore può assegnare in maniera immediata una serie di attacchi con il vincolo delle unità di tempo.

Il team di sviluppo guidato da Motomu Toriyama ha ascoltato le critiche dei fan al gioco precedente, e ha inserito la possibilità di saltare con il tasto cerchio oltre che di parlare con i cittadini nei villaggi. Insomma, l'esplorazione in questo nuovo Final Fantasy XIII-2 sarà molto più libera che nel predecessore.

Chiaramente torna l'iconica protagonista Lightning. All'inizio della storia del nuovo capitolo si trova intrappolata nel Valhalla. Nel filmato introduttivo la vedremo impegnata in un concitato combattimento che esalta il fantastico stile visivo della serie. Lightning è adesso protettrice della Dea Etro, il cui tempio viene attaccato dal misterioso Caius. Un ruolo predominante nella trama avranno le porte dimensionali, e proprio nella parte introduttiva di XIII-2 un nuovo personaggio, Noel, si materializzerà vicino a Lightning. Noel sembra in grado di ritrovare la sorella di Lightning, Serah, e di proteggerla dai pericoli del Gran Pulse.

Dopo la sequenza iniziale ci si ritrova nella casa di Serah, e si prende il controllo di quest'ultima. Come il capitolo precedente, infatti, anche Final Fantasy XIII-2 porterà i giocatori a seguire le vicende da diverse prospettive, interpretando i vari personaggi protagonisti. I due protagonisti principali del nuovo capitolo saranno, comunque, Serah e Noel.

La maggiore libertà concessa al giocatore è evidenziata anche dal nuovo sistema di dialoghi, stavolta incentrato su risposte a scelta multipla. Inoltre, i viaggi nel tempo costituiranno un altro elemento ricorrente, collocati all'interno del menu Historia Crux. Questo espediente narrativo consente a Square Enix di ipotizzare un nuovo tipo di tecnologia all'interno del mondo di Final Fantasy, oltre che cambiamenti naturali e dimensioni parallele. Ciò si traduce in capitoli separati che il giocatore può affrontare nella sequenza desiderata: questo consentirà, ad esempio, di tornare indietro e rigiocare una parte affrontata in precedenza ma con rinnovata esperienza del personaggio e poteri più forti.

Come detto, il combat system rimarrà invariato rispetto a Final Fantasy XIII. Però una nuova arma aggiungerà nuove modalità di interfacciamento. Si tratta del moguri, un simpatico animaletto multiuso che Lightning dà a Noel nella sequenza di introduzione di cui abbiamo parlato prima. Il moguri consente di individuare tesori nascosti e di attaccare preventivamente alcuni nemici. Tramite un indicatore, infatti, segnalerà al giocatore la vicinanza e il livello di aggressività dei nemici.

Square Enix ha poi rivisto anche il sistema di evoluzione dei personaggi, il cosiddetto Cristallium, con l'obiettivo di offrire maggiore profondità nella personalizzazione dei personaggi stessi. Infatti, consumando i punti Cristallium ogni segmento della costellazione, che come nel gioco precedente rappresenta abilità e potenziamenti, assumerà caratteristiche differenti.

 
^