Videogiochi: il meglio del mobile negli ultimi mesi

Videogiochi: il meglio del mobile negli ultimi mesi

Quindici fra i titoli più interessanti degli ultimi mesi in ambito mobile. All'interno, tra gli altri, trovate Contre Jour, Tiny Tower, Race of Champions, Scribblenauts, Batman e Grand Theft Auto.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Shoot the Birds

È uno dei giochi più immediati della nostra rassegna. Si rivela originale nella misura in cui mischia caratteristiche di gioco estremamente diverse tra di loro: ha qualcosa di Bubble Bobble, qualcosa di Angry Birds e qualcosa di Tiny Wings. Il protagonista è uno spaventapasseri che una mattina si sveglia, impugna un arco e comincia a vendicarsi di tutti i pennuti che si trovano nelle sue vicinanze, infilzandoli senza ritegno.

Shoot the Birds

Dal sorgere del sole al comparire della luna, il giocatore ha a disposizione una quantità di tempo limitata per abbattere il maggior numero possibile di pennuti, cercando di realizzare delle combo. La freccia infatti può conficcarsi contemporaneamente nel corpo di più di un pennuto, il che consente al giocatre di realizzare le cosiddette combo kebab.

Il giocatore deve tendere la corda dell'arco in direzione opposta a quella in cui si vuole sparare e, al momento giusto, lasciare la presa sulla corda. Oltre alle combinazioni di pennuti centrati, poi, occorre concatenare serie di colpi andati a segno: in questo modo, infatti, si sbloccano i moltiplicatori, che consentono di raggiungere le posizioni più alte della classifica.

Shoot the Birds per certi versi è un gioco lento: si può prendere con calma la mira e tendere la corda nei momenti giusti, privilegiando la precisione. Ma può diventare anche forsennatamente veloce: se il giocatore, infatti, scaglia frecce in continuazione e in intervalli di tempo ristretti, la zucca dello spaventapasseri diventa fuoriosa, si incendia e di conseguenza prendono fuoco anche le frecce. Queste ultime, in versione infuocata, consentono di ottenere un punteggio maggiore per ogni pennuto abbattuto.

Shoot the Birds

Come Tiny Wings, poi, il giorno tende a lasciare spazio alla notte e, come nel gioco di Andreas Illiger, lo scorrere del tempo dipende dalle azioni del giocatore. Se, infatti, si sfiorano solamente gli uccelli il tempo procederà velocemente, sarà invece rallentato se il giocatore andrà a segno. Una volta giunti a sera la partita finisce e non c'è più la possibilità di ottenere altri punti. L'aspetto grafico di Shoot the Birds è ben curato e soprattuto gli effetti cromatici dovuti al subentrare della notte al giorno si rivelano interessanti.

 
^