Ridge Racer Unbounded: di nuovo distruzione e guida arcade

Ridge Racer Unbounded: di nuovo distruzione e guida arcade

Namco Bandai ha consentito alla stampa videoludica italiana di provare l'ultima build di Ridge Racer Unbounded, il nuovo capitolo della popolare serie di giochi di guida arcade che, però, stravolge alcune delle meccaniche consolidate di Ridge Racer. All'interno l'intervista con Joonas Laasko di Bugbear Entertainment. L'uscita è prevista per il 2 marzo 2012.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Il giapponese Ridge Racer dai finlandesi di FlatOut

Due titoli in particolare, Split/Second Velocity e Blur, hanno ridefinito alcuni equilibri all'interno del panorama dei racing game. Il primo è riuscito a creare un nuovo livello di interazione con gli scenari, che infatti potevano essere sfruttati dai giocatori per trarre vantaggio sugli avversari. Blur, invece, riproponeva in chiave seriosa la struttura a powerup tipica di giochi come Mario Kart, con vetture licenziate e scenari realistici.

Entrambi i giochi hanno riscosso il favore della critica del settore, ma hanno ottenuto vendite deludenti. Riproporre quindi un gioco con caratteristiche simili, dunque, rischia di non avere senso sul piano commerciale. Namco e Bugbear corrono, però, il rischio, esaltando le caratteristiche vincenti dei due titoli sopra citati, soprattutto quelle di Split/Second Velocity, aggiungendo nuove caratteristiche che per certi versi ricordano TrackMania e rispolverando il franchise Ridge Racer, uno dei più gloriosi in assoluto nel mondo dei racing game.

Ma di Ridge Racer, Unbounded ha pochissimo come ha sostenuto lo sviluppatore Bugbear sin dall'annuncio, per evitare di creare false aspettative presso i giocatori hardcore strettamente legati alla serie. Ridge Racer nasce nel 1993 per l'arcade costruito su hardware Namco System 22. Si faceva apprezzare per l'immediatezza e la spensieratezza, offrendo uno stile di guida estremamente stilizzato con sbandate decisamente accentuate e poco controllabili. Fu uno dei giochi per coin-op più apprezzati in quel periodo.

Nel 1994 Ridge Racer arriva anche su console domestica, precisamente sulla prima PlayStation. La capacità computazionale della console garantiva un porting molto fedele all'originale arcade da sala, anche se la versione casalinga presentava texture a minore risoluzione e scrolling meno fluido (30 FPS). A differenza della versione per coin-op, però, consentiva di scegliere tra un vasto parco di automobili e offriva la possibilità di cambiare la visuale. Ma, per il resto, i due giochi erano identici.

Ma di giochi della serie Ridge Racer, considerando quindi anche i porting, ce ne sono tantissimi, per la precisione 18. Con Ridge Racer V la serie arriva su PlayStation 2, mentre Ridge Racer 7 la porta anche su PlayStation 3, anche se ormai Ridge Racer sente il peso degli anni e il modello di guida è eccessivamente stilizzato per lo scenario videoludico moderno. Si è sempre trattato di giochi made in Japan, dove la componente visiva e artistica nipponica ha sempre avuto un ruolo predominante.

Ridge Racer Unbounded invece è sviluppato dalla software house finlandese Bugbear Entertainment, conosciuta dai fan di giochi di guida arcade per aver realizzato FlatOut, una serie che sprizza personalità da tutti i pori e che è fortemente basata sulla distruzione degli scenari. Nulla a che vedere con Ridge Racer, e infatti non ha nulla a che vedere con la classicità della serie neanche questo Unbounded. Questa collaborazione tra producer nipponico e sviluppatore finlandese, proprio per il diverso modo di approcciare il lavoro tra le due culture, è tutta da scoprire.

Il gioco a cui somiglia di più Ridge Racer Unbounded è proprio Split/Second Velocity, che per certi versi può essere considerato un'evoluzione dello stesso FlatOut. Il giocatore dispone di una vettura formidabile che può mandare in frantumi gli scenari, anzi distruggere tutto consente di ottenere punti, più potenza per il motore dell'auto e di essere maggiormente competitivi nelle corse.

Namco continuerà a fare Ridge Racer nel modo classico, e questo già a partire dalla versione di Unbounded per PlayStation Vita che arriverà congiuntamente al lancio europeo della console, pianificato per il 22 febbraio, ma semplicemente non è il caso di Unbounded.

 
^