Disney Universe e le più grandi avventure di tutti i tempi

Disney Universe e le più grandi avventure di tutti i tempi

Il nuovo gioco d'azione sviluppato dalla software house britannica Eurocom consente di rivivere le più grandi avventure Disney da una prospettiva inusuale. All'interno di mondi magici e colorati, i più giovani hanno l'opportunità di capire il valore della ricompensa che si ottiene vincendo le sfide.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Le avventure Disney

Disney Universe è un gioco d'azione e di piattaforme con meccaniche di gioco che ricordano i titoli della serie Ratchet & Clank. La principale peculiarità è quella di fare rivivere le più grandi avventure Disney da una nuova prospettiva e all'interno di un mondo digitale in cui sono ricreati scenari e personaggi che hanno fatto la storia del grande colosso del mondo dell'intrattenimento. Seconda caratteristica più importante è, poi, la cooperazione, visto che Disney Universe dà il meglio di sé quando viene giocato in quattro.

Virtual Information Cube è il guardiano di un nuovo mondo digitale pensato dai creativi di Disney per ricreare gli scenari dei migliori film. Ogni scenario è popolato da robottini che ne garantiscono l'affidabilità e si occupano della manutenzione. Si tratta di scenari informatici e lo stesso Vic è una sorta di software che supervisiona i lavori. Però, delle creature malvage cominciano a prendere il possesso degli elementi cardine del mondo virtuale e dei robottini cattivi iniziano a fare la guerra a quelli buoni.

Hex è il mentore dei robottini cattivi, spingendoli a conquistare i mondi Disney, imponendo la sua visione malefica. In realtà si tratta di un pretesto per spiegare la principale componente del gameplay di Disney Universe, mentre la trama nel gioco Eurocom è solo accennata, quasi totalmente invisibile per i giocatori. Nella sostanza, se si fa bene si ottengono punti blu, ovvero quelli buoni gestiti da Vic, mentre se si fa male, si muore in continuazione e si fa competizione agli altri giocatori, si ottengono i punti arancioni, quelli negativi che sottendono alla supervisione di Hex.

Disney Universe offre una serie di livelli di gioco all'interno di scenari iconici come quelli de I Pirati dei Caraibi o Monsters & Co. Ogni scenario si divide in tre parti, che vanno completate raggiungendo determinati obiettivi. All'interno dei livelli di gioco, inoltre, non basta colpire i nemici e saltare tra le piattaforme ma vanno completati degli enigmi, molti dei quali richiedono la collaborazione. Per esempio, potrebbe esserci richiesto di costruire un cannone raccogliendo le varie parti che si trovano disseminate per la mappa, costruire un circuito elettrico per sbloccare una porta, configurare un compattatore di rifiuti per creare un oggetto da dare in pasto a un'altra macchina, accendere il fuoco che riscalda una teiera in modo da fare cadere il cucchiaino che si trova all'interno, raccogliere delle carte e posizionarle su un mazzo. Come potete intuire, ogni obiettivo evidenzia il tipo di scenario all'interno del quale si trova.

Per alcune di queste missioni è prevista una competizione con gli altri giocatori. Ad esempio tutti possono collaborare per mettere le carte sul mazzo, ma chi ne consegna di più ottiene più oro e vince la sfida contro gli avversari, ottenendo i punti di Hex. Gli scenari di gioco presentano una moltitudine di opportunità di guadagnare oro, in alcuni casi può essere conveniente collaborare in altri contrastare gli amici che si trovano all'interno della stessa partita. In ogni caso, però, la vittoria finale si può ottenere solo collaborando.

Oltre i già citati Pirati dei Caraibi e Monsters & Co., nella versione di base di Disney Universe si trovano gli scenari di Alice, Il Re Leone, Aladdin e Wall-E. Si tratta sempre di livelli di gioco piuttosto piccoli, con visuale a scorrimento orizzontale e con gli sfondi, magnificamente disegnati, che ricordano i cartoni o i film da cui provengono. In ogni mondo ci sono obiettivi personalizzati e nemici specifici, oltre che motivetti sonori che riportano alla mente le colonne sonore originali.

Servono circa due ore per completare ciascuno degli scenari. Inoltre, alcuni sono più ispirati di altri: personalmente, ad esempio, ho preferito quelli di Wall-E, con i compattatori di rifiuti e i circuiti elettrici, e di Monsters & Co., con la tecnologia e i mostri che spaventano i bambini, a quelli di Alice, con gli orologi da taschino, le teiere e le carte da gioco, e i Pirati dei Caraibi, con le sciabole, le navi e i zombi dei mari, che probabilmente non si sposano così bene con le meccaniche di gioco di base di Disney Universe.

Disney Universe è sviluppato da Eurocom, una software house con sede a Derby inizialmente fondata per costruire giochi per le prime piattaforme Nintendo. È famosa soprattutto per i porting tra arcade a console e per aver lavorato su videgiochi basati su licenze come Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo, L'era glaciale 2: The Meltdown e Batman Begins. Ha curato anche le ultime edizioni dei giochi della serie GoldenEye 007 (la prima versione venne creata da Rare) uscite nel 2010 e nello scorso novembre (GoldenEye 007 Reloaded).

 
^