Focus su tecnologia e versione PC di Skyrim

Focus su tecnologia e versione PC di Skyrim

In questo articolo analizziamo alcuni elementi tecnici di Skyrim: dai difetti di gioventù sui tre formati alle nuove caratteristiche del Creation Engine. All'interno trovate una gallery di screenshot che abbiamo catturato dalla versione PC al massimo dettaglio della grafica e il videoarticolo realizzato su PC.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Skyrim su PC

Abbiamo già analizzato e valutato le caratteristiche di gameplay di Skyrim nella nostra recensione, mentre in questo articolo ci occuperemo esclusivamente del comparto tecnico del gioco, confrontando le versioni PC e console del quinto capitolo di Elder Scrolls uscito lo scorso 11 novembre.

[HWUVIDEO="1029"]The Elder Scrolls V Skyrim: videoarticolo[/HWUVIDEO]

Il team di sviluppo che si occupa di Elder Scrolls, chiamato Bethesda Game Studios per non confondersi con l'etichetta principale Bethesda Softworks, è sempre stato legato alla piattaforma PC. Dal primo capitolo della serie, Arena, uscito nel 1994, a Oblivion ha infatti curato con particolare attenzione la versione PC dei propri giochi, considerando questa piattaforma come quella leader e adattando successivamente la tecnologia agli altri formati.

Così Oblivion nel 2006 era uno dei giochi in assoluto più avanzati graficamente, tanto da fare da traino all'intero settore. Non solo vantava tecniche di gestione della grafica avanzata come soft shadows e normal mapping, ma era uno dei primi giochi in assoluto a impiegare l'HDR per l'attenuazione delle fonti di illuminazione. Oblivion era basato su piattaforma tecnologica di terze parti Gamebryo mentre con Skyrim Bethesda Game Studios cambia completamente prospettiva, allestendo un motore grafico proprietario chiamato Creation Engine. Vedremo nel corso dell'articolo le implicazioni che comporta questo passaggio e se effettivamente si tratta di un cambiamento così epocale.

Come abbiamo riferito nei giorni scorsi, la versione XBox 360 soffre di alcuni problemi con la gestione delle texture, mentre su PC Skyrim appare nella sua forma più smagliante. Un altro vantaggio notevole della versione PC riguarda la possibilità per gli utenti di modificare il gioco installando nuove mod sviluppate in maniera indipendente. Il diffondersi di mod per gli Elder Scrolls è stato un fenomeno enorme con i precedenti capitoli della serie, il che ha consentito di prolungare in maniera notevole la longevità di quei giochi. Inoltre, alcune idee di gameplay introdotte dalle stesse modifiche sono poi state impiegate da Bethesda Game Studios nei propri giochi.

Tornando alla grafica, oltre alle texture in alta definizione su PC si trova l'occlusione ambientale basata su driver e la possibilità di migliorare la grafica tramite "tweak" praticabili sul file .ini contenuto nella cartella di installazione di Skyrim. Nonostante lo stesso direttore del progetto Todd Howard abbia detto che la piattaforma di riferimento nello sviluppo è stata XBox 360, sistema utilizzato per tutte le presentazioni di Skyrim pre-release, la versione PC del nuovo gioco di ruolo Bethesda è curata e, paradossalmente, ha meno difetti di gioventù rispetto alla controparte Microsoft.

Steam richiede un download di 5740 MB per l'avvio dell'installazione. Non essendo un gioco strutturato per sfruttare l'hardware PC di ultima generazione, Skyrim si "accontenta" di un hardware alquanto modesto. A parte i requisiti hardware diffusi dal produttore, riteniamo che le specifiche minime per godere di un'esperienza di gioco soddisfacente al massimo livello di qualità per la grafica prevedano un processore quad core, 4 GB di RAM e una scheda video con almeno 1 GB di VRAM.

 
^