Forza Motorsport 4: il gioco di ruolo dell'automobilismo

Forza Motorsport 4: il gioco di ruolo dell'automobilismo

Analisi approfondita delle caratteristiche di Forza Motorsport 4, l'ultimo ibrio tra simulazione e arcade di Turn 10 Studios per XBox 360. L'articolo comprende le considerazioni di Alessio Di Domizio.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Modello di guida

Aiutandosi molto con la fisica e l'ottima grafica, per essere su console, che migliora molto le sensazioni legate al senso di velocità e alla contestualizzazione storica dell'auto che si guida, il modello di guida di Forza Motorsport 4 è sostanzialmente ottimale. Il gioco riesce a trasmettere correttamente sottosterzo e sovrasterzo dipendente dalle condizioni dell'auto, la perdita di posteriore, l'esubero di potenza, le condizioni di aderenza.Il giocatore viene adeguatamente punito in caso di rapida scalata verso il basso delle marce o nel caso in cui inneschi una marcia troppo alta rispetto al moto della vettura.

Forza 4, inoltre, come i suoi predecessori si basa su un database numerico di grande spessore. Ogni veicolo è caratterizzato da una mole di dati relativi al suo peso e alle sue dimensioni, oltre che alla configurazione del motore. Il giocatore avverte questa enorme base numerica, che ha quindi ripercussioni sulla guida vera e propria. Sentirà la resistenza che pone un pezzo particolarmente pesante o la maggiore aderenza consentita da una vettura con carreggiata più ampia o, ancora, più rollio nel caso di veicoli meno maneggevoli. Anche la dimensione delle ruote ha un impatto su queste sensazioni, visto che una vettura con ruote meno grandi sarà maggiormente soggetta a instabilità.

In Forza 4 si possono guidare vetture con trazione anteriore, con trazione integrale e con trazione posteriore. Si tratta della prima categoria di macro-differenziazione tra i vari modelli di guida, e poi nel dettaglio si scende fino a differenze più sottili. Chiaramente le vetture con trazione anteriore sono più facili da guidare: si tratta sostanzialmente delle utilitarie, delle coupè e di qualche berlina. La trazione integrale, invece, prevede una sfida alla guida più alta con mezzi come l'Audi R8, la Nissan GTR e le più recenti Lamborghini. Ma le vetture sportive più competitive sono quelle a trazione posteriore.

La trazione, dunque, incide fortemente sul tipo di comportamento dell'auto. Quelle con trazione posteriore saranno più nervose, Quelle a trazione posteriore saranno più nervose, ma in mani esperte mostreranno un limite più alto. Una vettura a trazione integrale consumerà soprattutto le gomme anteriori, mentre quelle con trazione posteriore si rivelano particolarmente onerose soprattutto sulle gomme posteriori. Il degrado dei pneumatici, comunque, è fortemente dipendente anche da altri fattori come il peso della macchina e lo stile di guida del pilota. La temperatura di ciascun pneumatico è visionabile attraverso un grafico apposito che può essere abilitato tramite la croce direzionale e che fornisce informazioni specifiche sulla temperatura specifica di ogni parte del pneumatico.

Nella sezione conversione del menù elaborazioni è poi possibile modificare sensibilmente il funzionamento meccanico di alcune vetture. Come abbiamo visto nella pagina precedente si può installare il motore di un altro mezzo; inoltre, è possibile modificare il tipo di trazione. Su alcuni veicoli a trazione posteriore, ad esempio, è possibile installare la trazione integrale assieme ad altri due differenziali anch'essi opzionalmente regolabili. In questi casi, sempre da questa schermata, il giocatore può modificare il valore della coppia in modo da spostare la trazione verso l'anteriore o verso il posteriore.

La guidabilità del veicolo poi dipende dalla collocazione del motore all'interno del corpo macchina. Le auto possono prevedere che l'alloggiamento per il motore sia centrale, anteriore o posteriore. A seconda di dove si trova il motore la relativa parte dell'auto assume un ruolo maggiormente importante per la direzionalità del mezzo.

Come dicevamo, tutto questo rende Forza 4 più autentico rispetto al suo predecessore. La guida di molti veicoli è più nervosa e il modello di guida di certe vetture che risultava approssimativo nel gioco precedente è adesso decisamente più convincente. C'è materiale, insomma, per toccare con mano le enormi differenze nella guida che si avvertono da un veicolo all'altro.

 
^