Forza Motorsport 4: il gioco di ruolo dell'automobilismo

Forza Motorsport 4: il gioco di ruolo dell'automobilismo

Analisi approfondita delle caratteristiche di Forza Motorsport 4, l'ultimo ibrio tra simulazione e arcade di Turn 10 Studios per XBox 360. L'articolo comprende le considerazioni di Alessio Di Domizio.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Il parere di Alessio Di Domizio

I primi 7 paragrafi di questo pezzo sono dedicati a delle premesse “metodologiche” che a mio avviso dovreste leggere. Se andate di fretta e volete saltare ai giudizi, passate direttamente all’ottavo paragrafo.

Molte pause caffè sono state consumate a discutere con Rosario di quanto senso abbia parlare del realismo di un simulatore di guida. L’argomento è spinosissimo.

In termini generali, si può parlare di realismo quando si ha esperienza diretta ed obiettiva della controparte. Parlare del realismo di Forza Motorsport 4 (d’ora in avanti FM4) richiederebbe dunque di essere Jay Leno, o meglio una versione di Jay Leno che - invece di lasciare le auto a prendere polvere in un mega-garage o al limite usarle per qualche parata su Rodeo Drive - è disposta a rischiarle una ad una sulle piste di tutto il mondo, assieme alla pelle.

Già, perché c’è un ulteriore fattore che rende la discussione molto difficile da circoscrivere: quando si guida una macchina o moto vera in pista, si effettua ogni manovra ben consapevoli di non voler compromettere la propria salute e l’integrità del mezzo. Su un simulatore al contrario i danni alla vettura non si pagano, e il più grave degli incidenti non provoca morte, paralisi e fratture varie come in pista.

Dunque cosa è giusto aspettarsi, da utente, da un simulatore di guida? A mio modesto avviso, un’interpretazione credibile di quegli elementi, in piccola parte esperienziali, e per il resto ipotizzati/riferiti/appresi, che in ognuno di noi costituiscono l’immagine di, per esempio, una Ferrari F40, una MX-5 o una Lancer EVO VI. Dan Greenawalt ovviamente racconterà un’altra storia: tutto è più vero del vero, i dati sono oggettivi etc. etc. D’altronde lui gran parte di quelle auto le ha provate sul serio, conosce il motore fisico a menadito, ma è l’oste, dunque non il miglior individuo a cui chiedere se il vino è buono.

A noi non resta che confrontare le auto presenti in FM4 con l’immagine che ne abbiamo, unita a quella piccola parte di esperienze dirette che abbiamo accumulato. Il sottoscritto per esempio, ha una buona esperienza su piccole auto sportive (stradali) a trazione anteriore. Della trazione posteriore, particolarmente di supercar, ho un’esperienza principalmente de relato, o al limite da passeggero. Il tutto comunque su strada, anche se con un’interpretazione talvolta flessibile del Codice della Strada.

Tutto il resto lo so in qualità di petrolhead di lungo corso e fanatico della meccanica. Questa è dunque, molto onestamente, l’esperienza personale con cui vado a paragonare il gioco. Non farò riferimento ad altri titoli della stessa categoria che ho giocato negli ultimi vent’anni, né mi soffermerò su GT5, sul quale pure in redazione abbiamo sviluppato qualche confronto: spero che con Rosario avremo modo di dedicare alla comparazione un pezzo a sé stante. L’unico riferimento sarà a FM3, che ho giocato molto a lungo.

Due ultime, brevissime premesse: di FM4 mi piacciono le gare, ma la vera goduria per me consiste nel preparare le auto, girando per ore sullo stesso circuito, osservando in che modo l’auto reagisce ad elaborazioni e variazioni di assetto. Infine considero le classi inferiori (diciamo dalla C alla R3) quelle foriere di maggior divertimento: il mio stile di guida un po’ sporco risulta molto penalizzante in classe R2 ed R1, e trovo che la prevalenza dell’aerodinamica renda la guida meno appagante. Ovviamente - per gusto, non perché sia un campione - gioco con ogni assistenza alla guida disattivata.

Dunque cosa penso di Forza Motorsport 4? A mio avviso, con o senza volante, è un gioco estremamente godibile, interessante e longevo. Baso questo mio giudizio su due variabili principali: 1) il piacere di guida, frutto dell’ottimo motore fisico e 2) la varietà di esperienze che le molte piste, le molte auto, la sensibilità all’elaborazione e all’assetto, garantiscono.

Sul primo aspetto, trovo la nuova creatura di Turn10 estremamente godibile, tanto con joypad che con volante. Su qualunque auto, anche quelle con poca birra, la guida è appagante ma la sensazione di controllo del mezzo cala, com’è giusto che sia, al salire della potenza. Se a volte il motore fisico è permissivo e qualche errore perdona, lo fa in un modo poco intrusivo. Un’auto che esteriormente e meccanicamente incute timore, nella guida spaventa in modo proporzionale. Il peso della vettura impatta sulla guida come ci si aspetterebbe, e il contatto gomma-asfalto è sempre sincero, anche al variare delle mescole. Inoltre, molto più che in FM3, errori in frenata o una guida troppo aggressiva pregiudicano nettamente la tenuta dei pneumatici in tutte le fasi della curva.

In quanto al secondo punto, per un appassionato d’auto, è assolutamente appagante - ancor più che in FM3 - la differente risposta che le auto hanno al variare della configurazione meccanica, dell’assetto, dell’elaborazione. Sebbene un solo buon assetto per auto sia, con piccoli ritocchi, sufficiente per vincere contro l’AI in qualunque gara, la possibilità di adattare il veicolo allo stile di guida del pilota è illimitata. Il pannello della telemetria è poi il sogno erotico di ogni preparatore: è possibile monitorare in tempo reale la campanatura, la temperatura delle gomme, il carico sulle sospensioni e l’attrito, oltre che tutti i parametri del motore, al fine di avere riferimenti precisi per il fine-tuning del veicolo. Indispensabile e giustamente incluso anche in FM4, il modulo HUD che registra la temperatura delle gomme.

Trovo poi che il variare del comportamento dinamico al mutare della configurazione meccanica dell’auto sia molto convincente, in riferimento alla massa, alla distribuzione dei pesi, alla trazione: è indescrivibile la soddisfazione che si prova nell’inserire in curva una McLaren F1 elaborata ed assettata correttamente, e controllarne la traiettoria in tutte le fasi della curva modulando l’acceleratore. Altrettanto esaltante è verificare in che modo un’auto concettualmente simile (monoscocca in carbonio, motore centrale, trazione posteriore, peso e distribuzione paragonabile) come la F50 differisca in modo sensibile nel comportamento dinamico, e ritrovarsi per caso in un’analisi comparativa fra i due mezzi svolta nel 1995 da uno speciale di Quattroruote. Ditemi pure che è tutta fantasia, ma a che altro serve un gioco?

Anche le elaborazioni danno risultati prevedibili sul comportamento dell’auto, anche se una variazione proporzionale dell’affidabilità del veicolo sarebbe stata benvenuta, in modo da disincentivare elaborazioni insensate (tipo la mia MX-5 in classe R3!). Segnalo qualche altro aspetto che mi ha lasciato un po’ perplesso, e che spero venga corretto presto tramite patch e DLC. Benché molto migliorata rispetto a FM3, l’AI è spesso troppo aggressiva. Il che è un problema, perché innesca reazioni nel giocatore altrettanto aggressive, che rischiano di trasformare una gara fra auto da sogno in un autoscontro. Peraltro gare fra auto da 700Cv e più, non dovrebbero essere neppure previste su circuiti troppo stretti.

In secundis, l’assenza della Porsche è imperdonabile, particolarmente della prima Turbo 4 marce, della 959 e dei vecchi aspirati raffreddati ad aria che su FM3 risultavano godibilissimi. Infine avrei preferito di gran lunga Tiff Needell a Jeremy Clarkson causa evidenti differenze di “manico”, così come farei volentieri a meno delle balorde competizioni di Top Gear, che hanno l’unico pregio di non influire sensibilmente sull’andamento della carriera.

Al netto di questi difetti, reputo FM4 un must per ogni appassionato d’auto dotato di Xbox360. Per chi già l’ha comprato ma ancora usa il joypad, penso rappresenti l’occasione per iniziare a fare sul serio con un bel volante.
That’s all folks!

  • Articoli Correlati
  • Esperienza di guida di un'auto sportiva: Forza Motorsport 4 Esperienza di guida di un'auto sportiva: Forza Motorsport 4 Provata la versione completa dell'ultimo gioco di guida di Turn 10 Studios: ecco come si evolve Forza Motorsport rispetto al passato. All'interno le prime impressioni e le caratteristiche principali del nuovo gioco di guida per XBox 360. Include anche l'intervista a Dan Greenawalt, direttore creativo di Forza Motorsport e boss di Turn 10 Studios.
12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
morofix11 Novembre 2011, 18:09 #1
Nulla da dire,gioco magnifico e immenso,ti fa innamorare....
Il difetto più grosso secondo me sta proprio nel supporto ai volanti di fascia alta(Fanatec con 900° di rotazione),li hanno fatto una cazzata,uno che spende 500 euro per un volante quasi "dedicato" non può scoprire che mal supporta più dei 270° del Microsoft,come se non bastasse pure l'animazione del pilota si ferma a quella angolazione,facendoti così girare e girare senza un feedback anche visivo.
Confido in una bella patch,apparte questo difetto il gioco è semplicemente DA AVERE !!!
error 40411 Novembre 2011, 18:19 #2
Sarebbe possibile chiedere una comparazione a livello di simulazione (della fisica) con f1 2011? So che i veicoli sono profondamente diversi, ma alla fine hanno tutti 4 ruote e un motore e dovrebbero rispondere in maniera analoga alle leggi della fisica. Grazie
Sasuke@8111 Novembre 2011, 18:24 #3
se accendi il volante dopo che hai acceso la console il fanatec funziona perfettamente con tutti i suoi 900°
unico problema è che se adotti una guida impeccabile, senza neanche un traversino non ti da i crediti perché per un bug sembra tu stia barando
cmq a me con fanatec gt2 è successosolo 3-4 volte nei giri veloci, dove il giro pulito lo cercavo per fare i tempi, e mai nelle gare
inoltre l'animazione anche con i 900° è al 90% dei casi perfetta, sono pochissime le curve dove superi ceri gradi di sterzata e almeno a me non ha mai dato fastidio.
il confronto con gt5 che ho avuto neanche lo faccio visto la netta supremazia di fm4 sotto ogni aspetto...
che altro dire il miglio gioco di auto per console e probabilmente in assoluto...
unico limite un hw ormai datato come quello di 360, non oso immaginare cosa possano fare i ragazzi di turn 10 con la nuova console che si spera sarà potente ed uscirà a breve, perchè ormai sarebbe ora
Sasuke@8111 Novembre 2011, 18:26 #4
Originariamente inviato da: error 404
Sarebbe possibile chiedere una comparazione a livello di simulazione (della fisica) con f1 2011? So che i veicoli sono profondamente diversi, ma alla fine hanno tutti 4 ruote e un motore e dovrebbero rispondere in maniera analoga alle leggi della fisica. Grazie


scusa ma cosa vuoi comparare? sono vetture troppo diverse per fare una qualsiasi comparazione
morofix11 Novembre 2011, 19:07 #5
Originariamente inviato da: Sasuke@81
se accendi il volante dopo che hai acceso la console il fanatec funziona perfettamente con tutti i suoi 900°
unico problema è che se adotti una guida impeccabile, senza neanche un traversino non ti da i crediti perché per un bug sembra tu stia barando
cmq a me con fanatec gt2 è successosolo 3-4 volte nei giri veloci, dove il giro pulito lo cercavo per fare i tempi, e mai nelle gare
inoltre l'animazione anche con i 900° è al 90% dei casi perfetta, sono pochissime le curve dove superi ceri gradi di sterzata e almeno a me non ha mai dato fastidio.
il confronto con gt5 che ho avuto neanche lo faccio visto la netta supremazia di fm4 sotto ogni aspetto...
che altro dire il miglio gioco di auto per console e probabilmente in assoluto...
unico limite un hw ormai datato come quello di 360, non oso immaginare cosa possano fare i ragazzi di turn 10 con la nuova console che si spera sarà potente ed uscirà a breve, perchè ormai sarebbe ora



Anche io ho il GT2 e faccio sempre la procedura,ciò non toglie che il gioco non supporta i 900° reali,per capirsi il rapporto non è 1/1.
Come dici te è difficile andar fuori dall'animazione del pilota,chiediti come sia possibile anche nelle curve a gomito o in tornanti strettissimi...
Fidati che con i volanti il gioco andrebbe rimappato,poi per verifica non importa neanche "scomodare" GT5,se ce l'hai prova a mettere un Dirt,uno Shift,perfino F1 2010 che di tutto ha bisogno tranne del supporto ai 900° reali,vedrai come è diverso (e più credibile) il rapporto con lo sterzo.
ghiltanas11 Novembre 2011, 21:44 #6
vorrei prendere una 360 solo per provare fm4
maumau13811 Novembre 2011, 22:39 #7
Ecco, per giochi come questo prenderei l'XBox, come per GT5 prenderei la PS3.

[troll]
Ragazzi, con 900° state guidando un muletto, non una macchina da corsa
[\troll]
bronzodiriace12 Novembre 2011, 03:26 #8
Originariamente inviato da: error 404
Sarebbe possibile chiedere una comparazione a livello di simulazione (della fisica) con f1 2011? So che i veicoli sono profondamente diversi, ma alla fine hanno tutti 4 ruote e un motore e dovrebbero rispondere in maniera analoga alle leggi della fisica. Grazie


F1 2011 è un arcadozzo made in codemaster senza speranze.
Non ha niente di simulativo



Riguardo la review:

In time trial l MSAA è a 4x, in gara scende a 2x.
Stessa cosa per il dettaglio auto che in TT è più alto, in gara più basso.
Dateci F5 per xbox loop o come si vorrà chiamare.
Sasuke@8112 Novembre 2011, 10:02 #9
Originariamente inviato da: maumau138
Ecco, per giochi come questo prenderei l'XBox, come per GT5 prenderei la PS3.

[troll]
Ragazzi, con 900° state guidando un muletto, non una macchina da corsa
[\troll]


io ho preso la ps3 per gt5 e sono stati i soldi peggio spesi della mia vita
effettivamente 900° per una macchina da corsa sono assurdi, avendo uno sterzo molto diretto e poco demoltiplicato, io con fm4 e fanatec mi trovo da dio.
non sottovalutate f1 2011 non è così arcade, dalle recensioni sembra abbiano introdotto un ottimo modello della fisica, fatevi un giro qui e vedete con i vostri occhi.
www.insidesimracing.tv
hermanss12 Novembre 2011, 14:41 #10
Lo voglio su PC!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^