World of Warplanes e l'incrocio tra MMO e simulatore di volo

World of Warplanes e l'incrocio tra MMO e simulatore di volo

Al Games Week di Milano Wargaming.net ha portato una nuova versione di World of Warplanes, il suo simulatore di volo che espande il concetto di gioco già visto alla base di World of Tanks. Vediamo quali sono le caratteristiche principali del progetto e come si espande rispetto al gioco precedente.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Dai carri agli aerei

Gli appassionati di giochi di massa online conosceranno sicuramente World of Tanks. Si tratta di un gioco d'azione dove si gestiscono dei carroarmati all'interno di sessioni di gioco che coinvolgono 30 giocatori divisi in due fazioni di 15. World of Tanks è sviluppato dalla software house bielorussa Wargaming.net con tecnologia BigWorld. Il gioco è stato lanciato nel 2010 in Russia e nel corso di quest'anno nel resto d'Europa, riscuotendo un buon successo. A tal punto da indurre Wargaming.net a ripetere l'esperimento prima con aerei e poi con navi.

Nascono così i progetti World of Warplanes, protagonista di questo articolo, e World of Battleships, che invece verrà rilasciato prossimamente e sul quale ci sono ancora pochi dettagli. World of Warplanes è attualmente in fase di sviluppo, con una beta chiusa che sarà organizzata nel corso dell'inverno e la versione finale che sarà rilasciata nel prossimo anno. Al Games Week Wargaming.net ha portato una nuova versione del suo simulatore di volo con codice affinato rispetto a quanto mostrato al GamesCom.

Ma prima di iniziare a parlare di World of Warplanes spendiamo due parole su World of Tanks per capire che tipo di impostazione dà Wargaming.net ai suoi giochi. I giocatori devono guidare un carroarmato all'interno di partite multiplayer online di diverso tipo. Portando a termine le missioni e uccidendo gli avversari si ottengono punti esperienza con i quali acquisire nuovi carri e nuovi potenziamenti. Il gioco, e questo vale anche per World of Warplanes, è gratuito sia per quanto riguarda l'accesso al client che per l'uso dei server ufficiali. Il modello di business si basa sulle micro-transazioni, che consentono di acquistare per valuta reale item che consentono di ottenere migliori prestazioni.

Ci sono due tipi di battaglie principali: quelle casuali e quelle basate su clan. Nel primo caso i giocatori si trovano sulla mappa di gioco senza far parte di una specifica fazione e devono fare fuoco contro i carri della fazione rivale. Nel corso delle partite si possono incontrare altri giocatori e formare con loro dei team composti al massimo da tre carri. Nelle clan battles, invece, si fa parte di un gruppo prestabilito e si decide a quale battaglia partecipare attraverso una mappa in stile Risiko che ricorda l'impostazione di gioco dei Total War. Bisogna stabilire quale provincia attaccare o respingere un attacco nel caso una provincia sotto il controllo del clan venga a sua volta attaccata.

Wargaming.net è una software house con sede principale a Minsk, in Bielorussia, e con sede distaccata a Londra. È stata fondata nel 1998 ed è famosa soprattutto per i giochi della serie Massive Assault, oltre che per lo strategico in tempo reale Oder of War. Nel novembre del 2007 ha acquisito lo studio di sviluppo indipendente Arise. Quest'ultimo opera soprattutto in ambito PC ed è formato da 250 impiegati.

 
^