Risen 2: Piranha Bytes spiega come si crea un rpg hardcore

Risen 2: Piranha Bytes spiega come si crea un rpg hardcore

Piranha Bytes ha organizzato una nuova presentazione per la stampa italiana di Risen 2 Dark Waters, il suo ultimo gioco di ruolo destinato a giocatori hardcore. Abbiamo avuto modo di vedere tre nuove location e di giocare la parte iniziale dell'atteso rpg. All'interno l'intervista con Daniel Oberlerchner, brand manager di Deep Silver.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Le armi da fuoco

Chi ha giocato il primo Risen si chiederà come mai nel seguito compaiano le armi da fuoco. Piranha Bytes spiega che Maestro Godin di Caldera è il responsabile dell'invenzione delle armi da fuoco e continua a elaborarne di nuove. Si potrebbe pensare che dieci anni, ovvero il periodo di tempo che distanzia le vicende del primo capitolo da quelle del secondo, siano troppo pochi per giustificare la diffusione delle armi su così larga scala.

Secondo Piranha Bytes, Risen non era ambientato in un medioevo europeo tradizionale, ma piuttosto nel tardo medioevo mediterraneo e comprendeva anche una storia secondaria sui pirati. Le armi da sparo sono dunque una logica conseguenza e i dieci anni sono sufficienti per la diffusione delle armi. Queste armi sono state realizzate con dovizia di particolari, e avranno un funzionamento realistico sia nelle meccaniche di sparo che nell'aspetto esteriore e nei suoni. È l'Inquisizione che ha massima giurisdizione su questa tecnologia, quindi bisognerà stringere alleanza con essa se si vuole progredire la tecnologia che sta alla base delle armi da sparo. Altre fazioni, invece, non useranno le armi da sparo e si concentreranno sul combattimento senza di queste.

Oltre alle armi da sparo, comunque, ci saranno diverse armi da mischia, ma sono stati eliminati gli scudi. Al loro posto ci saranno diverse armi speciali e abilità pensate per rinvigorire la varietà nei combattimenti.

Cambierà leggermente la gestione delle armature. Ovviamente, in considerazione del nuovo scenario, non ci saranno armature particolarmente pesanti. I personaggi sono vestiti perlopiù abiti leggeri o armature di cuoio, dato che per un pirata è importante la rapidità e l'astuzia. Le armature pesanti e le piastre comunque continueranno a esserci. Ci sarà ovviamente anche il crafting, con caratteristiche simili a quelle del gioco precedente.

I personaggi di Risen 2 sono caratterizzati da diverse "regioni corporee" (gambe, torace, scarpe, amuleto, orecchini, cappello), ognuna delle quali può essere abbinata a particolari oggetti. Risen 2 offrirà quindi una maggiore varietà di personaggi, tutti caratterizzati da un aspetto più realistico e personale.

Il linguaggio del corpo, come in tutti i giochi di Piranha Bytes, in Risen 2 sarà molto importante per individuare il livello di esperienza dei personaggi. Man mano che si acquisiscono abilità, infatti, il nostro personaggio sarà dotato di nuove animazioni e di nuovi tipi di atteggiamenti. Non c'è possibilità di discernere il livello di esperienza degli avversari su dati numerici, ma sarà possibile individuarlo proprio attraverso il linguaggio del corpo e il loro modo di atteggiarsi nei combattimenti.

Abbiamo già parlato degli espedienti, ovvero dei trucchetti con cui il giocatore può avvantaggiarsi durante i combattimenti, nella migliore tradizione piratesca. Per esempio, oltre alle già viste scimmie, potrà usare sabbia, pappagalli addestrati, pugnali e così via.

In Risen 2 ci sono diverse fazioni alle quali appartenere. Si potrà collaborare con i membri delle fazioni e fare in modo che facciano parte dell'equipaggio della propria nave, da intendere come una sorta di base mobile utile per spostarsi da un'isola all'altra. All'inizio si farà parte dell'Inquisizione e, come abbiamo visto, si dovrà entrare nella fazione dei pirati. Ma in seguito ci sarà maggiore libertà nelle decisioni e la possibilità di diventare il capo della fazione (succederà anche con i pirati). Diventare un pirata è un obbligo imposto dal gioco per ragioni di trama ma, come abbiamo detto, sarà successivamente possibile collaborare con altre fazioni e svolgere missioni per esse.

I membri dell'equipaggio hanno specifiche abilità, ma il loro livello di esperienza non cambierà nel corso del gioco. In alcune missioni più ostiche può essere di grande aiuto avere un equipaggio con le abilità adatte, mentre in altre bisognerà procedere da soli per ragioni di trama. Alcuni personaggi principali non moriranno sul campo di battaglia anche se colpiti a morte: sverranno, piuttosto, e rimarranno inattivi per un po' di tempo.

Piranha Bytes sostiene che, nonostante i miglioramenti al motore grafico, Risen 2 andrà generalmente bene sull'hardware utilizzato per il predecessore. Ha cercato di mascherare il più possibile i caricamenti che occorrono quando si passa da un'isola all'altra. A questo scopo sono state aggiunte delle sequenze animate non interattive, piuttosto che lasciare la semplice barra di caricamento. Sono poi stati migliorati gli effetti del movimento dell'acqua e degli altri liquidi con nuove riflessioni, rifrazioni e caustiche. Ci sono nuovi effetti particellari quando l'acqua si infrange sulle coste e un nuovo tipo di gestione della nebbia e della foschia volumetrica, che si nota soprattutto alla base delle cascate.

La versione definitiva del gioco, prevista per la prima parte del 2012, uscirà con parlato in inglese e sottotitoli in italiano.

 
^