Uncharted 3: cosa ha da dirci Nathan Drake a pochi giorni dal lancio

Uncharted 3: cosa ha da dirci Nathan Drake a pochi giorni dal lancio

Abbiamo assistito all'evento di lancio per l'Italia di Uncharted 3 L'Inganno di Drake, uno dei giochi per console più evoluti tecnicamente e uno dei principali esponenti della commistione tra cinema e videogiochi. All'interno anche l'intervista con Justin Richmond, game director di Uncharted 3.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Multiplayer

I giochi della serie Uncharted sono tra i più giocati in multiplayer su PlayStation 3. Naughty Dog quindi ha come ulteriore obiettivo quello di non scontentare i fan di questa componente del gioco, la cui importanza è aumentata dal fatto che la longevità del prodotto dipende principalmente da essa. Come al solito, infatti, il single player durerà tra le 6 e le 8 ore, e non ci saranno percorsi alternativi che incentivano a rigiocarlo.

Naughty Dog parte dal presupporto che serve ottimizzare il multiplayer di Uncharted 2, rendendo innanzitutto più profondo il livello di personalizzazione. Inoltre, intende restituire il feeling dato dalle sequenze cinematografiche del single player anche nelle sessioni di gioco multiplayer, ricreando delle emozioni di tipo hollywoodiano. Ci sono anche nuove funzioni per migliorare l'esperienza sociale e la condivisione delle prestazioni nelle partite.

Tra le nuove modalità troviamo il deathmatch fra tre square, che permetterà di giocare 2 contro 2 contro 2. Questa modalità di gioco intende essere estremamente adranalinica e offrire nuove opportunità strategiche difficilmente riscontrabili in altri videogiochi. Inoltre, a grande richiesta della community, Naughty Dog ha introdotto il free for all, che consente di combattere contro chiunque senza vincoli di squadra.

C'è poi il nuovo team objective, in cui l'obiettivo cambia continuamente e dinamicamente. Le squadre impegnate devono essere in grado di modificare al volo la strategia e di adattarsi immediatamente alle nuove condizioni della partita. È stata poi inserita la cosiddetta modalità hardcore, che esclude la progressione e gli sblocchi: si combatte senza potenziamenti, e i giocatori devono fare esclusivo affidamento sulle proprie abilità.

Ci sono poi alcune cose tipiche delle partite di hockey sul ghiaccio. Il power play nel team deathmatch consente, ad esempio, alla squadra in svantaggio di guadagnare più punti e denaro in seguito alle uccisioni. Questo modificatore serve per rendere le partite più equilibrate ed emozionanti, visto che le sorti di un match possono cambiare anche all'ultimo istante utile. Inoltre, overtime concede un minuto di partita in più se le due squadre sono particolarmente vicine nel punteggio. In caso di ulteriore parità, poi, c'è la cosiddetta sudden death: chi muore è escluso dalla partita e si procede fino all'ultimo giocatore rimasto in piedi.

Ci sono anche nuove funzioni per il co-op come la nuova modalità Cacciatori e nuove avventure co-op sulla scia di quelle introdotte da Uncharted 2. Introducono storie collaterali rispetto a quella principale, che servono per arricchire di dettagli quest'ultima. Cacciatori è invece la classica modalità a ondate, in cui si devono catturare i tesori sparsi sulla mappa mentre nello scenario entrano nemici gestiti dall'IA a ondate di difficoltà progressivamente crescente. Rispetto a Uncharted 2 sarà possibile giocare in otto - 4 contro 4 - e anche in dieci - 5 contro 5.

Naughty Dog ha introdotto anche nuove tecnologie per la gestione dei match multiplayer. 'Late join' consentirà di entrare direttamente in azione a partita in corso. L'attesa sarà minima per i nuovi giocatori e ciò consentirà di avere il massimo numero possibile di giocatori in ogni partita. Ci sarà anche lo split-screen, e questo vale sia per il multiplayer competitivo che per quello cooperativo. Ogni giocatore entrerà nella partita multiplayer con la propria identità PlayStation Network.

Una delle feature più innovative di Uncharted 3 è poi il buddy system. Si entra nelle partite multiplayer in coppia con un amico e si tenta di raggiungere degli obiettivi di coppia. Si possono organizzare nuovi tipi di tattiche e collaborare per completare le missioni. Si ottengono anche dei vantaggi peculiari, come nuovi booster utilizzabili nel buddy system che si possono migliorare accumulando punti esperienza all'interno di questa tipologia di gioco. L'ottenimento di speciali medaglie buddy, inoltre, consente di avere ulteriori vantaggi come nuove armi.

L'esperienza di gioco multiplayer è personalizzabile anche per ciò che concerne i personaggi, sia nel caso dell'eroe interpretato dal giocatore che nel caso dei cattivi gestiti dall'intelligenza artificiale nel caso del co-op. Ci sono centinaia di pezzi unici come occhiali, cappelli e camicie con cui rendere unici i personaggi. Si possono personalizzare, poi, anche i colori e gli emblemi. Per ogni modello poligonale, infatti, Naughty Dog ha pensato a un sistema che gestisce diversi strati. I personaggi leader delle squadre, infine, possono essere dotati di vestiario particolare e riconoscibile da qualsiasi giocatore presente nelle partite.

Non mancherà la possibilità di personalizzare le armi, visto che si possono stabilire i loadout prima dell'ingresso in partita e potenziare le armi stesse, con nuovi accessori che accrescono la stabilità piuttosto che l'efficacia dei colpi.

Continuando nella lista delle nuove feature del multiplayer troviamo il nuovo concetto di missioni per i tesori. Quando si colpisce un avversario, infatti, questi lascia cadere un tesoro che va raccolto per ottenere dei punti supplementari. Sulla mappa ci sono, inoltre, diversi pezzi del tesoro e, una volta raccolti tutti, si ottengono armi speciali, visibili dagli altri giocatori. Durante le partite può capitare che vengano assegnate missioni diverse, come uccidere un determinato giocatore, che consentono di ottenere altre ricompense.

Per Naughty Dog è fondamentale che chiunque giochi con i propri amici piuttosto che cono persone sconosciute. Ha integrato, quindi, in Uncharted 3 la lista degli amici di Facebook. Sarà possibile invitare gli amici alle partite direttamente dall'interfaccia di Facebook nel web browser di PlayStation 3, condividere i risultati raggiunti e sbloccare altri tipi di ricompense.

È stato poi migliorato il cinema mode introdotto in Uncharted 2, e adesso consente di evidenziare gli eventi più importanti verificatisi nelle partite multiplayer, include l'opzione rewind e consente di catturare screenshot e video per caricarli direttamente su Youtube o su Facebook. C'è la cosiddetta Uncharted TV che raccoglie i momenti più eclatanti che si verificano nelle sessioni di gioco multiplayer e una nuova collezione di statistiche sul sito Naughtydog.com sulla scia di Call of Duty Elite. Questa componente sarà tradotta in tutte le lingue, italiano incluso.

 
^