Focus sulla versione PC di Rage: l'importanza dei 60 fps

Focus sulla versione PC di Rage: l'importanza dei 60 fps

Perché tanti problemi al lancio della versione PC di Rage? Cosa ha di veramente innovativo la nuova tecnologia allestita da John Carmack? In questo approfondimento alla recensione di Rage cerchiamo di rispondere a queste e ad altre domande. Include il videoarticolo e una gallery di screenshot inediti.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Input lag

Una parentesi riguardante le versioni console di Rage. In questi casi, il motore grafico, oltre ad operare una riduzione della qualità della texture, esegue un ridimensionamento della risoluzione complessiva dell'immagine in dipendenza del carico di lavoro dell'hardware della console. Ci è capitato di verificare una risoluzione dell'immagine su XBox 360 di 896x720 in alcuni momenti, mentre in altri la risoluzione cambiava fino a 1152x720. Anche in questo caso si tratta di una soluzione inedita, pensata ancora una volta per avere i 60 frame per secondo.

La versione XBox 360 ci sembra, inoltre, preferibile rispetto alla controparte PS3, principalmente per il fatto che si installa interamente sul disco rigido, a differenza della seconda. Questo consente di avere migliori prestazioni nello streaming della texture e caricamenti leggermente inferiori. Bisogna comunque considerare che risiede su 3 DVD invece che su un unico Blu-ray come accade nel caso della console di Sony.

Avere un gioco a 60 fps non dà vantaggi solamente sul piano della fluidità della grafica, ma anche nei controlli. La maggior parte dei giochi per XBox 360 e PlayStation 3, infatti, gira a 30 fps e ciò genera molta latenza tra l'input impartito al controller e quanto viene visualizzato sullo schermo. Uno dei casi più eclatanti è Need for Speed Hot Pursuit, gioco basato su tecnologia Criterion che, però, in precedenza era utilizzata a 60 fps (Burnout Paradise). In quel caso il passaggio su console dai 60 fps ai 30 fps comportò un aumento della latenza quantificabile in circa 100 millesimi di secondo, passando dai 50 ms normali a circa 150 ms.

L'input lag di Rage su XBox 360 si attesta su circa 80 millesimi di secondo, il che è un ottimo risultato se si considera che questo dato nel caso di Killzone 3 è di 116ms e nel caso di Bulletstorm di 133ms. Sono risultati variabili che ovviamente dipendono dalle prestazioni di rendering dei rispettivi sistemi. Ad esempio, anche nel caso dei Call of Duty, considerato il più famoso shooter che gira a 60 fps, tale valore presenta un'estrema variabilità perché, a differenza di Rage, il motore grafico non riesce a renderizzare sempre le 60 immagini per secondo.

 
^