Pro Evolution Soccer 2012: continua la rincorsa di Konami

Pro Evolution Soccer 2012: continua la rincorsa di Konami

Il nuovo titolo calcistico di Konami introduce alcune migliorie interessanti, tra cui la presenza dell’Active IA e del Teammate Control, volti a restituire un maggior senso di realismo rispetto al trend delle precedenti edizioni. Il risultato è soddisfacente, anche se il gioco della casa di sviluppo nipponica deve fronteggiare un FIFA che ogni anno riesce a rinnovarsi e a stupire sempre più.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

L'online

La sezione multigiocatore di PES 2012 si suddivide in quattro differenti modalità: la classica partita rapida, il Campionato Master Online, la sezione Miti e la Competizione. Per la prima volta anche le squadre facenti parte della Coppa Libertadores sono selezionabili anche mentre si disputa un match online.

La Master League Online rimane pressoché invariata rispetto alla scorsa stagione e rappresenta la soluzione più interessante tra quelle proposte sul versante online dal titolo di Konami. L’unica novità di rilievo rispetto a PES 2011 riguarda l’introduzione dei contratti dei giocatori e di un sistema di crescita che, per mezzo di una barra, fornisce indicazioni su quali siano gli atleti che hanno migliorato maggiormente il loro rendimento tra una partita e l’altra.

La sezione “Comunità” consente ancora una volta la creazione di gruppi personalizzati, che tuttavia in questo caso potranno essere più nutriti di quanto non avvenisse in passato. All’occorrenza si possono infatti selezionare fino a cento partecipanti e ed è attivata anche la comunicazione diretta all’interno della medesima lobby per mezzo di Bullettin Boards dedicate.

In questa edizione è stato aggiornato il sistema di matchmaking, che cerca di “accoppiare” tra loro giocatore che dispongano di una reputazione simile, tenendo conto anche di un nuovo sistema di feedback, indipendente da quello presente per le gamertag di Xbox Live e PSN, che distinguerà gli utenti che godono di una buone valutazioni da coloro che al contrario siano stati segnalati in modo negativo.

Inoltre è stato applicato un nuovo sistema anti-cheating, che bannerà automaticamente i giocatori dopo un numero eccessivo di disconnessioni. Lo scopo dichiarato da parte di Konami era per l’appunto eliminare alla radice la possibilità che un utente ineccepibile si trovasse a fronteggiare un avversario scorretto. Riguadagnare la reputazione positiva è possibile solamente dopo qualche tempo, non ricevendo alcun feed negativo per un determinato numero di partite.

 
^