La guerra nelle capitali del mondo di Modern Warfare 3

La guerra nelle capitali del mondo di Modern Warfare 3

Activision ha mostrato alla stampa italiana due missioni di Call of Duty Modern Warfare 3 ambientate a Parigi e Londra. È l'occasione per fare il punto su tutte le caratteristiche dell'ottavo Call of Duty finora rivelate. All'interno l'intervista con Robert Bowling, Creative Strategist di Infinity Ward.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
CreativeActivisionCall of Duty
 

Killstreak e obiettivi

Infinity Ward parla di grandi cambiamenti alla componente multiplayer, che effettivamente sembrano poter modificare in maniera sensibile l'esperienza. Coloro che sono legati a questo tipo di gameplay si troveranno a valutare la nuova struttura di killstreak e obiettivi e cambiare il proprio approccio al gioco. Le ricompense non sono, infatti, determinate esclusivamente dalle uccisioni come in passato, ma anche sul conseguimento di obiettivi che vengono proposti sulla mappa di gioco.

L'idea è di ricompensare qualsiasi tipo di stile di gioco, che sia basato sulle morti o sugli obiettivi, e di differenziare le ricompense a seconda del modo di giocare. Il sistema intende premiare il gioco di squadra e rendere le partite differenti a seconda degli stili di gioco. Portando a compimento gli obiettivi, in Modern Warfare 3 si otterranno i cosiddetti Pointstreak, che dunque sono ricompense per la combinazione di obiettivi e morti.

Se si realizzano serie di uccisioni senza morire, come in Modern Warfare 2, si ottiene il cosiddetto Assault Strike Package. Questo consente di accedere ad armi offensive come Predator ed elicottero. Nel caso del Support Strike Package, invece, i punti per gli streak non si concatenano e non vengono resettati a ogni morte. In questo caso si ottengono armi di supporto come UAV, Counter UAV e torretta SAM. Infine, Specialist Strike Package è rivolto ai giocatori più esperti e rende disponibili dei perks selezionati prima dell'inizio della partita. La morte in questo caso annullerà le abilità sbloccate. Si tratta di vantaggi aggiuntivi cumulabili che consentiranno a questi giocatori di assumere un ruolo di primaria importanza sulla mappa di gioco.

Un'altra novità apportata dal multiplayer di Modern Warfare 3 è la modalità Kill Confirmation, basata sulla raccolta delle dogtag. Uccidere un avversario non basterà per ottenere il punto per la propria squadra: bisognerà, infatti, raccogliere anche la dogtag lasciata cadere in seguito a una morte. I giocatori dovranno quindi organizzarsi per raccogliere le dogtag e prevenire che il nemico faccia altrettanto. Kill Confirmed non è l'unica nuova modalità di gioco: c'è, infatti, anche Team Defender. Bisogna raccogliere la bandiera del nemico e difendere il portatore della bandiera per incrementare il punteggio della propria squadra.

Il nuovo sistema di progressione per le armi, poi, consentirà di ottenere maggiore efficienza dalle armi che vengono usate più frequentemente. Il nuovo metodo mira a far sentire come propria quella specifica arma, che può essere migliorata, tra le altre cose, nella stabilità, nel rate di fuoco e personalizzata con nuovi colori. In Modern Warfare 3 ci saranno più di 40 armi, alcune realmente esistenti che si dividono in armi primarie e secondarie. Del primo gruppo fanno parte SMG, LMG, fucili da cecchino, fucili a pompa e Scudi Antisommossa; del secondo Mitragliatrici, pistole e lanciarazzi.

Sempre restando nel discorso armi, ci saranno le cosiddette Proficiencies, che consentiranno ai giocatori di specializzare le proprie armi con nuovi attributi. Per esempio l'attributo Kick ridurrà il rinculo, Attachments consentirà di avere due upgrade per l'arma primaria, Focus farà in modo che il personaggio reagirà prontamente anche dopo un colpo, e Stability ridurrà le oscillazioni del mirino.

Ci saranno nuovi perk, tra cui Quickdraw, mira più rapida; Stalker, ci si sposta più velocemente quando si mira; Marksman, identifica i bersagli sulla lunga distanza. Gli altri nuovi perk sono Recon, un radar più potente di quello di base; Blind Eye, renderà non rilevabili dal supporto aereo; Assassin, non rilevabili da UAV, radar portatili, sensori termici, sensori del battito cardiaco.

Non mancheranno nuove modalità di gioco per i match privati: Infection: l'infetto può uccidere i nemici per reclutarli nel proprio team di infetti; Drop Zone, prevede di controllare la zona di drop per ottenere punti e package; Team Juggernaut, si combatte insieme al supporto di uno juggernaut; Juggernaut, bisogna uccidere lo juggernaut per prendere il suo posto; Gun Game, richiede di essere il primo a dominare con ciascuna arma; One in the Chamber, si guadagnano munizioni uccidendo i nemici, vince l'unico giocatore che rimane in vita.

Stando ad Activision, ci saranno nuove opzioni per personalizzare i match privati oltre ai preset di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente. Le partite personalizzate possono essere consultate tramite Call of Duty Elite e votate.

Il multiplayer competitivo di Modern Warfare 3 avrà 16 mappe (cinque di queste mostrate al Cod XP: Resistance, Dome, Underground, Village, Arkaden) e il supporto ai server dedicati già al day one. I giocatori possono navigare la lista dei server disponibili, applicare filtri, selezionare i favoriti e scegliere il server dedicato su cui giocare. I giocatori possono anche configurare il proprio server e amministrarlo con controllo diretto sulle regole di gioco, la lista dei ban e così via.

Su PC ci sarà il supporto al LAN Play, del quale abbiamo parlato anche con Robert Bowling nel corso dell'intervista che trovate nelle prossime pagine.

 
^