F1 2011: l'ultimo giro sul circuito di Codemasters

F1 2011: l'ultimo giro sul circuito di Codemasters

Recensione delle versioni PC e XBox 360 di F1 2011, l'aggiornamento del gioco sulla Formula 1 di Codemasters che mette a posto le tante criticità del gioco precedente. Gli screenshot sparsi nell'articolo provengono dal produttore, quelli inseriti nella gallery che trovate nella prima pagina sono invece realizzati da noi sulla versione PC del gioco.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Pirelli

Un altro aspetto su cui si è concentrata specificamente Codemasters Birmingham è la gestione del degrado dei pneumatici che, come sa chi segue la F1, è diventata determinate nelle gare di oggi. I piloti che sono più aggraziati alla guida, che rispettano i pneumatici e ne gestiscono il consumo nell'arco della gara, ottengono un boost prestazionale sul finire di ogni stint (periodo della gara con un treno di gomme) che consente di avere diversi vantaggi, tra cui maggiore motricità in accelerazione e quindi più facilità nei sorpassi e nell'ottenimento delle migliori prestazioni sul giro.

Portare in temperatura i pneumatici è altrettanto importante. F1 2011 non ha una rilevazione avanzata della temperatura sulla mescola come può capitare nel caso di rFactor, ma se non si strapazzano in maniera adeguata i pneumatici nella fase di preparazione al giro veloce, si rischia di non avere l'adeguato livello di aderenza e di non essere in grado di realizzare la prestazione desiderata. Il giro di lancio nelle qualifiche, dunque, diventa fondamentale in quest'ottica.

Tutti questi equilibri sono maggiormente affinati in F1 2011 rispetto alla passata edizione. Le gare sono effettivamente concitate per via delle tante sostituzioni di pneumatici richieste e le migliori prestazioni si ottengono quando la pista è gommata. Ciò rende particolarmente adrenaliniche le sessioni di qualifica, dove è più facile battere la migliore prestazione proprio nell'ultimissima fase della sessione.

Inoltre, le scelte fatte da Pirelli in tema di mescole in associazione ai vari circuiti sono rispettate nella simulazione di Codemasters Birmingham. Avremo, quindi, le supersoft nei circuiti cittadini come Montecarlo e Singapore, le soft a Monza e Spa. La mescola più morbida è indispensabile in condizioni di bassa aderenza del circuito: in questi casi il degrado è minore e le prestazioni ne traggono beneficio.

Altri spunti tattici sono poi dati dalla presenza della safety car, oltre che dalla possibilità di rotture meccaniche improvvise, magari dipendenti dal fatto che si è usato un motore troppo vecchio con tanti chilometri già percorsi. Sono due delle correzioni praticate da Codemasters Birmingham con questa versione, insieme alla rinnovata gestione dell'uscita dalla pitlane. Se l'anno scorso, in alcune circostanze, capitava di dover aspettare che diverse macchine passassero, il che faceva perdere molte posizioni in gara, adesso queste meccaniche sono notevolmente più fluide.

Non è stata corretta, invece, la gestione dei motori. Il gioco continua a cambiare motore per ogni gara senza lasciare possibilità di scelta al giocatore prima del weekend, e questo anche nel caso di affidabilità ancora elevata del motore installato. Il giocatore ha la possibilità di cambiare motore solo durante le prove libere, scegliendo tra uno degli otto disponibili come da regolamento, ma questo richiede una grande quantità di tempo, impedendo dunque di sfruttare a dovere la sessione.

Inoltre, non è più consentito modificare l'incidenza dell'alettone anteriore, e anche in questo Codemasters Birmingham rispetta il regolamento. Tuttavia si può cambiare la miscela del carburante sia quando la vettura è ferma ai box che quando si è in pista, agendo sul relativo manettino. Proprio come nella F1 reale in cui gli ingegneri di pista chiedono ai piloti di cambiare miscela in base al livello di consumi e alle prestazioni necessarie in quella parte di gara, anche nel videogioco si può beneficiare di questa ulteriore possibilità tattica. Un valore elevato della miscela rende l'accelerazione aggressiva, ma il controllo della vettura in condizioni di bassa aderenza diventa più difficile.

Codemasters Birmingham ha poi aggiunto un nuovo pannello sullo stato della vettura, che mostra, tra le altre cose, le temperature delle varie componenti e le parti danneggiate. Tra gli elementi sensibilmente migliorati, poi, bisogna citare le collisioni tra le vetture: se nel gioco precedente erano terribilmente scattose, adesso sono fluide e più realistiche, rendendo gli scontri corpo a corpo tra le auto maggiormente spettacolari.

 
^