iPhone 5: quale impatto sulla gaming industry?

iPhone 5: quale impatto sulla gaming industry?

Il lancio di iPhone 5, stando alle indiscrezioni che si stanno diffondendo a macchia d'olio nelle ultime settimane, è ormai imminente. Sembra che l'annuncio definitivo sarà fatto il 4 ottobre. Sebbene non siano ancora note le specifiche del nuovo iPhone, è quasi certo che il dispositivo avrà un impatto considerevole sull'industria dei videogiochi, proprio come è successo con i suoi predecessori.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
iPhoneApple
 

Il lancio di iPhone 5, stando alle indiscrezioni che si stanno diffondendo a macchia d'olio nelle ultime settimane, è ormai imminente. Sembra che l'annuncio definitivo sarà fatto il 4 ottobre. Sebbene non siano ancora note le specifiche del nuovo iPhone, è quasi certo che il dispositivo avrà un impatto considerevole sull'industria dei videogiochi, proprio come è successo con i suoi predecessori.

iPhone 5 avrà un processore più veloce del dispositivo Apple che l'ha preceduto: probabilmente si tratterà dello stesso A5 usato in iPad 2. Alcuni sostengono che sarà dotato di uno schermo più grande, da 3,7” o addirittura da 4”, mentre per altri non ci saranno novità in fatto di dimensioni dello schermo. Quasi sicuramente iPhone 5 sarà meno spesso e più leggero rispetto al modello precedente e, sperano gli utenti, avrà una batteria con maggiore autonomia. Il prezzo dovrebbe essere allineato a quello del modello precedente, variando da $199 a $299 in abbinamento a un contratto telefonico da due anni.

Ma la cosa più importante dal punto di vista degli sviluppatori e, più in generale, della gaming industry, sono le vendite. Secondo stime di RBC Capital Markets, Apple venderà nell'ultimo trimestre fiscale (coincidente con il primo trimestre del suo anno fiscale) 27 milioni di unità di iPhone. L'organo di analisi di mercato ha rivisto la sua precedente stima, che prevedeva 24,4 milioni di unità vendute in questo periodo di tempo. Nell'anno fiscale 2012 di Apple, inoltre, saranno venduti 110 milioni di iPhone stando alle stime, con una media di 9 milioni di dispositivi venduti per ogni mese.

Si tratta di un volume di unità vendute superiore di 30 volte rispetto al numero di console vendute da Microsoft. Se si considera, inoltre, che tra XBox 360 e PlayStation 3 sono state vendute poco più di 100 milioni di unità in cinque anni, risulta evidente come la presenza di iPhone nel mercato sia fortemente rilevante, anche in considerazione del supporto che Apple inizia a dare agli sviluppatori di videogiochi.

Il processore A5 allineerà probabilmente le prestazioni di iPhone 5 a quelle di Nintendo 3DS, mentre il nuovo dispositivo di Apple resterà probabilmente inferiore da questo punto di vista a PlayStation Vita. Tutto ciò porterà gli sviluppatori più abili sul piano dei motori grafici a fornire soluzioni avanzate: ad esempio, Epic Games potrebbe aggiornare il suo già straordinario Infinity Blade, basato su Unreal Engine. Oltre Infinity Blade, Epic potrebbe portare su iOS anche Shadow Complex 2, che già ha riscosso un significativo successo come titolo XBox Live Arcade nel caso del primo capitolo.

Fra la marea di indiscrezioni su iPhone, alcune sostengono che Apple starebbe pensando di introdurre anche una versione di iPhone 4 con prezzo inferiore rispetto a quello attuale. Questo potrebbe avere altri di ripercussioni sull'industria dei videogiochi, visto che il dispositivo avrebbe un pezzo equiparabile a quello di Nintendo 3DS. Certo, quest'ultimo ha delle funzionalità pensate, a differenza di iPhone, appositamente per l'interfacciamento con i videogiochi come lo stick analogico e gli altri elementi di controllo dedicati, oltre ovviamente al display che consente di vedere le immagini in 3D stereoscopico.

Dicevamo degli staordinari traguardi di vendita di iPhone. 3DS e PlayStation Vita devono dimostrare di poter raggiungere questi volumi ma, d'altra parte, non necessitano di vendere così tanto. Considerando i prezzi più alti dei giochi per le console portatili e il fatto che per ogni unità di hardware vengono vendute 5 0 10 unità di software, il volume complessivo di denaro che gira in ambito console portatili è comunque considerevole.

Gli smartphone continuano a non essere la soluzione ideale per giocare. A parte il già citato discorso dei controlli, il consumo di batteria per giocare è intensivo e diventa critico su un dispositivo atto ad eseguire altri tipi di operazioni e pensato per altri scopi oltre al videogioco. "Nonostante questi limiti, gli smartphone stanno cambiando il mercato dei videogiochi per dispositivi portatili", sostiene però Ted Pollak, analista di mercato di Jon Peddie Research. "La gente non sente il bisogno di comprare un dispositivo dedicato per giocare a titoli semplici come Brain Age. Tutto ciò impone alle console portatili di offrire un'esperienza di gioco più profonda e trainante per competere".

Da una parte gli sviluppatori di videogiochi per console portatili hanno la necessità di creare gameplay che offrano un elevato livello di sfida ai giocatori all'interno di prodotti profondi che catturino totalmente le attenzioni dei giocatori, dall'altra chi sviluppa per i dispositivi portatili come iPhone deve trovare le soluzioni giuste per arginare il problema dei controlli. Ma questi ultimi potranno sicuramente trarre vantaggio dalla rinnovata potenza computazionale che i vari produttori di dispositivi stanno progressivamente mettendo loro a disposizione.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
natejr22 Settembre 2011, 20:04 #1
Scusate una riflessione..il 3ds ha un dual core mi sembra sui 300-400 ghz e l'iphone 5 avrà un dual core da 1,2 o 1,5 ghz..un divario considerevole..tendendo anche conto del fatto che il sistema operativo del 3ds è molto + leggero di quello di un complesso smartphone..io ho il 3ds e la grafica sembra allineata al gamecube..e ho il sony xperia play ,con i giochi praticamente uguali all' iphone 4..non so'..dovrebbe staccarlo parecchio il 3ds il nuovo iphone..
bagnino8922 Settembre 2011, 23:22 #2
Originariamente inviato da: natejr
Scusate una riflessione..il 3ds ha un dual core mi sembra sui 300-400 ghz e l'iphone 5 avrà un dual core da 1,2 o 1,5 ghz..un divario considerevole..tendendo anche conto del fatto che il sistema operativo del 3ds è molto + leggero di quello di un complesso smartphone..io ho il 3ds e la grafica sembra allineata al gamecube..e ho il sony xperia play ,con i giochi praticamente uguali all' iphone 4..non so'..dovrebbe staccarlo parecchio il 3ds il nuovo iphone..


300 GHz? Ammazza, hai un 3DS della Nasa!
Gualmiro23 Settembre 2011, 10:47 #3
Originariamente inviato da: natejr
Scusate una riflessione..il 3ds ha un dual core mi sembra sui 300-400 ghz e l'iphone 5 avrà un dual core da 1,2 o 1,5 ghz..un divario considerevole..tendendo anche conto del fatto che il sistema operativo del 3ds è molto + leggero di quello di un complesso smartphone..io ho il 3ds e la grafica sembra allineata al gamecube..e ho il sony xperia play ,con i giochi praticamente uguali all' iphone 4..non so'..dovrebbe staccarlo parecchio il 3ds il nuovo iphone..


la potenza "bruta" dell'hardware è un aspetto importante ma sta alla pari del discorso software. non è come confrontare 2 PC con diverso hardware in cui quello messo meglio va sempre più forte.
voglio dire... se tu facessi un PC con l'hardware della xbox360 col piffero che ce la faresti ad eseguire i suoi giochi! vedresti scene a 5fps se sei fortunato... ma la x360 infatti non è un pc, come il 3DS non è uno smartphone

uno smartphone ha sistemi operativi realtime, o comunque ha potiche di scheduling molto ingessate per tutelare la corretta esecuzione in frazioni di tempo prestabilite di tutta una serie di task prioritari rispetto al resto (quindi anche giochi). il fatto di dover fare questa cernita genera già molto overhead, tutti i cambi di contesto che devono esser fatti impattano enormemente sulle prestazioni, tutte le volte che c'è traffico DMA legati a task prioritari viene congelato l'accesso alla memoria per tutti gli altri... e via discorrendo.

l'unico orpello "esterno" che 3DS offre ai giochi è il WiFi, che comunque è gestito su memoria separata con processore separato.


in realtà non si sa quanta differenza possa esserci all'atto pratico tra una 3DS ed uno smartphone come iPhone5, certo i proci dual core aiutano tantissimo gli smartphone a limitare gli switch e permettere ai giochi di spremere per bene almeno uno dei core... ma la cosa è tutta da vedere.
se iphone5 sarà migliore del 3DS come complessità nei videogiochi (io lo penso) non sarà comunque un discorso proporzionale all'hardware. 2x1.5GHz vs 2x266MHz => iPhone5 va 5 volte più del 3DS... non è così che funziona
Sasuke@8123 Settembre 2011, 12:43 #4
Originariamente inviato da: natejr
Scusate una riflessione..il 3ds ha un dual core mi sembra sui 300-400 ghz e l'iphone 5 avrà un dual core da 1,2 o 1,5 ghz..un divario considerevole..tendendo anche conto del fatto che il sistema operativo del 3ds è molto + leggero di quello di un complesso smartphone..io ho il 3ds e la grafica sembra allineata al gamecube..e ho il sony xperia play ,con i giochi praticamente uguali all' iphone 4..non so'..dovrebbe staccarlo parecchio il 3ds il nuovo iphone..


ma non conta solo la cpu, dipende anche la risoluzione a cui girano i giochi e l'ottimizzazione e l'architettura della cpu...
e cmq iphone 5 non credo avrà un dual core a più di 1ghz, dovrebbe avere lo stesso a5 di ipad 2 quindi dual core a 1ghz appunto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^