Mortal Kombat Arcade Kollection: da Goro a Motaro

Mortal Kombat Arcade Kollection: da Goro a Motaro

A distanza di pochi mesi dal sorprendente reboot della saga di Mortal Kombat, Nether Realm Studios torna a proporre un altro titolo basato sull'ormai decennale franchise di Liu Kang, Shang Tsung e compagnia bella: questa volta si tratta di “Mortal Kombat Arcade Kollection” ovvero un repack dei primi tre capitoli della saga per Xbox Live e Psn.

di Jonathan Russo pubblicato il nel canale Videogames
XboxMortal KombatMicrosoft
 

Introduzione

A occuparsi dell'adattamento dei tre giochi è stata Other Ocean Interactive, una software house che ha all'attivo il porting di Castlevania: Symphony of the Night su Xbl e quello di Ultimate Mortal Kombat 3 su Nintendo Ds, più svariati altri giochi per la console portatile Nintendo.

La particolarità di questo repack è che come il nome suggerisce, si tratta di una riproposizione delle versioni 'arcade' di ciascun gioco: dettaglio da non sottovalutare perché con 'arcade' si intende esplicitamente la versione da sala giochi, ovvero il cosiddetto coin-op, e questo implica che com'era consuetudine per l'epoca il livello di difficoltà di questi tre Mortal Kombat è elevato fino ad essere frustrante, nella perfetta ottica di costringere il giocatore a investire più monetine possibili per continuare a giocare.

Non stupitevi quindi se, ruggine a parte dovuta probabilmente ad almeno una dozzina di anni di distanza dai coin-op di Mortal Kombat, vedrete un Kano qualunque spazzarvi via già al secondo round di Mortal Kombat, o uno Smoke parare tutte le vostre mosse speciali in Mortal Kombat 2 (io ci sono rimasto malissimo prima di rendermi conto che la difficoltà era appositamente tarata verso l'alto). E auguri per quando vi troverete di fronte agli endurance match o Shang Tsung!

 
^