F1 2011: Codemasters hai risolto i problemi al ritmo di gara?

F1 2011: Codemasters hai risolto i problemi al ritmo di gara?

In occasione dell'evento di presentazione per la stampa italiana di F1 2011 abbiamo potuto provare per qualche ora il nuovo gioco di guida di Codemasters Birmingham. Vediamo se sono stati i corretti i problemi di intelligenza artificiale e al ritmo di gara presenti nel gioco precedente.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Grafica e sonoro

La grafica di F1 2011 sembra, inoltre, migliorata rispetto al gioco precedente in una serie di aspetti. Le scocche, innanzitutto, sono più definite, presentando un maggior numero di poligoni e riproducendo in maniera fedele le scocche delle vetture reali. La texture del pneumatico è maggiormente rifinita, presenta aree di colore differente e si sporca se si accumulano detriti. Tuttavia, in F1 2011 non c'è una rilevazione dinamica della temperatura della mescola in ogni punto, come accade invece nelle simulazioni più rigorose come rFactor 2.

La gomma quindi si surriscalda in maniera generica dopo una frenata brusca e si consuma, sempre genericamente in dipendenza del tipo di mescola, dopo un certo numero di giri. F1 2011 riproduce fedelmente la resa dei pneumatici Pirelli, che quindi si consumeranno con grande velocità nel caso di impiego di mescole morbide, mentre saranno più resistenti nel caso delle mescole più dure. Anche in questo caso si possono pensare a vari tipi di strategie, considerando che una vettura con pneumatici fortemente degradati non può difendersi adeguatamente dal tentativo di attacco di chi segue con pneumatici più performanti.

Parlando di grafica, poi, bisogna accennare a una rivisitazione dell'effetto che deforma l'immagine in presenza di fonti di calore come lo possono essere i pneumatici surriscaldati. Delle migliorie, dunque, ma all'interno di un comparto grafico che comunque non fa gridare al miracolo, soprattutto nei replay, evidenziando una certa arretratezza dell'ormai vecchia tecnologia Ego su cui si basa, come il gioco precedente, F1 2011.

Il discorso cambia, invece, se piove, visto che in queste condizioni la grafica è decisamente più densa. Ci sono nuovi effetti di riflessione sulle superfici e si possono vedere le gocce che cadono dal casco del pilota. Inoltre, c'è un nuovo effetto tilt quando si va fuori pista e la vettura percorre l'erba. Lo spostarsi della telecamera, infatti, è maggiormente accentuato in queste condizioni rispetto all'anno scorso.

All'evento di presentazione F1 2011 era presente nelle versioni XBox 360 e PlayStation 3. Si fa preferire nel primo caso, visto che sulla console di Sony perde qualche frame in alcune circostanze. Considerando anche il PC, visto che questa versione non risulta potenziata se non in termini di risoluzione generale dell'immagine, ritengo che XBox 360 sia ancora il formato da preferire per avere la migliore esperienza di guida con F1 2011.

Codemasters ha interamente rivisto anche il rumore generato dai motori delle vetture di Formula 1. Nel precedente gioco il motore emetteva un suono stridulo quando non si cambiava la marcia in tempo e si andava fuori giri. Questo non accade più: il giocatore ha comunque esperienza sul piano sonoro di questo accadimento ma ciò non risulta forzato come nel precedente gioco.

 
^