Deus Ex Human Revolution: siete pronti a essere più che umani?

Deus Ex Human Revolution: siete pronti a essere più che umani?

Recensione della versione PC di Deus Ex Human Revolution, il nuovo action rpg di Eidos Montreal che fa da prequel al capostipite della serie uscito nel 2001. All'interno il videoarticolo con immagini provenienti dalla versione PC. Gli screenshot sparsi nell'articolo provengono dal produttore, quelli inseriti nella gallery che trovate nella prima pagina sono invece realizzati da noi sempre sulla versione PC del gioco.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Comparto tecnico

Deus Ex Human Revolution è basato su una versione ampiamente modificata del Crystal Dynamics Crystal engine, in sigla CDC, sviluppato dall'omonima software house, insieme a Nixxes, per Tomb Raider Legends, il capitolo della serie con la famosa archeologa uscito nel 2006. Ovviamente, la tecnologia è stata notevolmente potenziata nel corso degli anni, con l'aggiunta del supporto alle DirectX 11 tra le altre cose, e verrà impiegata anche prossimamente dall'altro gioco attualmente in fase di sviluppo presso Eidos Montreal, ovvero Thief 4.

Inoltre, Eidos Montreal vuole che le immagini di Human Revolution siano dense poligonalmente. Ogni scenario, infatti, vede la presenza di un numero di oggetti molto alto, che lo rende in qualche modo realistico. Ogni oggetto ha una propria fisionomia e molti di essi sono gestiti individualmente dal motore fisico. Nell'introduzione e nel rendering di tanti oggetti con caratteristiche simili in ogni singola scena ha aiutato molto il modulo di istanziazione delle DirectX 11.

Le altre feature DX 11 supportate da Deus Ex Human Revolution sono: Real-time tessellation, improved Depth of Field (DOF), Morphological Anti-Aliasing (MLAA), High-quality shadow filtering. La tessellation ha consentito di migliorare le sagome dei personaggi e di rendere più dettagliati gli scenari. Si nota soprattutto durante i dialoghi, quando i personaggi con cui si interloquisce vengono inquadrati in primo piano. Effettivamente si nota un maggiore dettaglio, con angoli maggiormente smussati e ulteriore rifinitura sul corpo e i vestiti. Nulla di trascendentale, comunque, e non migliora in maniera sensibile l'esperienza di gioco.

Il Depth of Field delle DirectX 11, poi, consente di fornire una connotazione cinematografica alle relazioni sociali che si verificano nel gioco. Il motore di Human Revolution, poi, supporta la tecnologia SSAO, che si occupa di gestire le occlusioni ambientali, e che su PC consuma più risorse che su console. Incastra realisticamente gli oggetti negli scenari, fornendo loro delle dettagliate ombre di contatto. In Human Revolution è molto importante visto che in diversi ambienti di gioco c'è molto disordine. I compute shader, poi, vengono usati per migliorare l'aspetto e le performance di alcuni effetti in post-processing.

Deus Ex Human Revolution presenta inoltre risultati prestazionali ottimali su tutte le piattaforme, senza differenze significative in termini di risoluzione e frame rate tra XBox 360 e PlayStation 3. In entrambe le versioni gira, infatti, alla risoluzione nativa di 720p con sincronizzazione verticale che impedisce che si verifichino problemi di tearing.

Il gioco di Eidos Montreal è poi il primo a usare la nuova tecnica di anti-aliasing FXAA, allestita da Nvidia. Questa tecnica applica un intelligente effetto di sfocatura alle immagini che ammorbidisce gli spigoli e riduce il contrasto tra i sub-pixel. La tecnica FXAA impiega circa 1 millisecondo del tempo a dispozione della GPU, il che consente di ottenere prestazioni ottimali se si considera che un gioco che gira a 30 fotogrammi per secondo dispone di 33 millisecondi per il calcolo di un singolo fotogramma. Tutto ciò rende Human Revolution uno dei videogiochi più validi in assoluto su console in fatto di smussamento degli angoli. Il motore grafico si basa inoltre sulla tecnica di deferred rendering, che spezza la scena in parti in modo da processare prima e più efficacemente quelle più urgenti. È una tecnica che sta alla base dei più importanti videogiochi di ultima generazione come Killzone 3, Metro 2033 e Battlefield 3.

Nonostante la grande mole di dialoghi, Eidos Montreal è riuscita a mettere tutti i contenuti di Deus Ex Human Revolution in un unico DVD nel caso di XBox 360, riuscendo a comprimerli all'interno dei 6,8 GB messi a disposizione dal supporto. Tuttavia, questo ha delle ripercussioni soprattutto nella qualità dei filmati in FMV, che su XBox 360 sono leggermente meno dettagliati che su PS3. La console di Sony è la migliore soluzione in assoluto per i filmati in FMV grazie allo spazio messo a disposizione dal supporto Blu-ray, che appunto consente di avere filmati più dettagliati anche in confronto al PC.

Su console i tempi di caricamento sono molto lunghi, allineati a quelli di BioShock. L'installazione del gioco su disco rigido, quindi, è caldamente consigliata, ma non obbligatoria, nel caso di XBox 360, mentre PS3 impone l'installazione di una piccola parte dei contenuti. Problema che si ripresenta anche su PC di vecchia generazione soprattutto se dotati di poca memoria. I caricamenti sono invece decisamente rapidi sul PC di test dei videogiochi redazionale dotato di processore Intel Core i5 750, 4 GB di RAM e scheda video Nvidia GeForce GTX 470.

Se il frame rate è stabile su tutti i formati quando ci si trova all'interno degli edifici e nella maggior parte delle sequenze di azione, presenta qualche piccola incertezza quando si esplorano i distretti cittadini. Si tratta di mappe più ampie con una maggiore densità poligonale che in alcuni frangenti provocano dello swap e la perdita di qualche fotogramma al secondo sulle console e sui PC datati. D'altra parte, su console, a differenza di altri giochi con motori grafici altrettanto competitivi, Human Revolution non presenta motion blur, il che rende più brutali le perdite di frame rate, che invece in altri casi sono "coperte" dall'effetto di sfocatura in post-processing.

A parità di risoluzione la versione PC si presenta notevolmente superiore alle controparti console, è più fluida e offre un sistema di illuminazione migliore con maggiori sfumature, segno che questa versione impiega un frame buffer maggiormente preciso. Il fatto che il motore grafico sia basato su tecnica di deferred rendering, inoltre, impedisce su PC l'uso del multi-sample anti-aliasing perché le due tecniche sono incompatibili a patto di usare una considerevole quantità di memoria. È per questo che giochi come Dead Space su PC non supportano alcun tipo di AA. Come detto prima, tuttavia, Human Revolution garantisce la presenza di anti-aliasing su PC grazie alla tecnica Morphological Anti-Aliasing con hardware DX 11 e alle tecniche Edge AA e FXAA con hardware DX 9. La prima delle due opzioni offre un anti-aliasing di bassa qualità, che smussa solo in parte gli angoli. FXAA offre invece ottime prestazioni, allineate alle controparti console, e può essere abilitato in tre livelli qualitativi differenti.

Coloro che usano più di un PC per portare a compimento la campagna troveranno molto utile il supporto a Steam Cloud. Nel momento in cui la partita viene salvata, infatti, il sistema si occupa automaticamente di caricare il salvataggio sul Cloud di Steam. Quando si accede al gioco da un altro PC, poi, il sistema scarica il salvataggio in maniera silente e consente al giocatore di riprendere dal punto in cui aveva lasciato nel precedente PC. Deus Ex Human Revolution supporta tutte le altre feature della suite Steamworks.

Supportato anche il 3D stereoscopico su PC.

 
^