Adventure World da Zynga: basta gestionali, si passa all'azione

Adventure World da Zynga: basta gestionali, si passa all'azione

Adventure World è un nuovo gioco d'avventura che mescola elementi che provengono da The Legend of Zelda, Tomb Raider e Indiana Jones. Vediamo come Zynga intende cambiare il mondo dei social games.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Da SimCity a Indiana Jones

Zynga, dopo i successi dei vari FarmVille, CityVille ed Empires & Allies, ha annunciato il suo nuovo videogioco per Facebook. Si chiama Adventure World e si presenta in maniera sensibilmente differente rispetto ai precedenti giochi. Principalmente non è un gestionale, anche se alcuni elementi delle precedenti strutture di gioco vengono qui riproposti, e offre una corposa struttura narrativa e un tipo di coinvolgimento del giocatore che intende imitare il coinvolgimento dei videogiochi di ultima generazione per le console e per PC.

Si tratta di una sorta di board game che presenta dei puzzle e delle sfide da superare. Quando inizia a giocare ad Adventure World, il giocatore riceve un telegramma da un amico che lo invita a seguirlo nell'avventura che ha intrapreso per scoprire il segreto della Città dell'Oro, a El Dorado. Siamo negli anni '30.

Adventure World è stato sviluppato nella sede di Zynga di Boston su una tecnologia proprietaria in grado di funzionare su piattaforma Flash. Si gioca su un terreno tridimensionale visualizzato dalla prospettiva isometrica che presenta diversi livelli di altezza. Quindi, all'interno dello stesso livello di gioco ci possono essere piattaforme dislocate su piani differenti. Nella stessa istanza possono apparire personaggi di giocatori diversi, in una struttura che favorisce la collaborazione.

Come gli altri giochi per Facebook prodotti da Zynga, anche Adventure World limita l'azione del giocatore attraverso l'energia residua. Ogni azione, infatti, ha un costo in termini di energia e, quando quest'ultima si esaurisce, non si può continuare a giocare: bisogna, quindi, aspettare che l'energia si ricarichi. Adventure World è pensato, così come gli altri giochi di Zynga, per essere giocato per brevi intervalli di tempo.

Si inizia in una fitta giungla, e subito si trova un machete. L'attrezzo consente di estirpare l'erbaccia che impedisce al protagonista di proseguire. In Adventure World ci si può spostare liberamente nella mappa di gioco e lo si fa semplicemente clickando con il tasto sinistro del mouse nella zona in cui si vuole che il personaggio si rechi. Tuttavia si può rimanere bloccati per via della presenza di un oggetto insormontabile a mani nude: in questi casi occorre usare uno strumento, come il machete ad esempio, per rimuovere l'ostacolo e proseguire. L'impiego di attrezzi come il machete comporta il consumo di un punto energia. Oltre al machete, è possibile imbattersi, tra gli altri utensili, in un piccone per distruggere gli ostacoli di pietra, o in una frusta per fare paura alla fauna locale.

Non basta semplicemente rimuovere gli ostacoli. La mappa, infatti, nasconde diversi luoghi interessanti, per cui va osservata con attenzione per scoprire degli oggetti che potrebbero consentire di accedere a passaggi nascosti. Delle mattonelle, ad esempio, potrebbero nascondere l'accesso a una stanza del tesoro, ma anche la presenza di una trappola. Camminare su di esse in maniera sprovveduta, quindi, potrebbe provocare la caduta nella trappola, provocando la perdita di parte dell'energia.

Il combattimento non è l'elemento principale delle meccaniche di gioco di Adventure World, e può essere in molti casi evitato. Affrontare una bestia feroce, infatti, comporta il consumo di punti energia. Gli animali possono essere aggirati o addirittura attirati verso una delle trappole presenti sulla mappa. In Adventure World non si può morire, ma nel peggiore dei casi rimane l'ultimo residuo di energia, condizione nella quale non si può proseguire e bisogna aspettare che l'energia si ricarichi.

Il costante consumo di energia dà rinnovato valore all'efficienza. Si possono, a tal proposito, migliorare gli utensili a disposizione: un machete di livello due, ad esempio, dissipa una maggiore quantità di fogliame. Così invece che clickare due volte sul fogliame da rimuovere, e consumare due punti energia, si clicka un'unica volta e si consuma solo un punto. Gli aggiornamenti degli oggetti si comprano con il denaro, il quale non è certamente infinito, e questo impone delle scelte su quali oggetti migliorare e quali lasciare invariati.

Naturalmente Adventure World ha diversi elementi da social game. I personaggi degli amici aggiunti su Facebook possono essere prelevati per dare una mano nelle proprie missioni. I personaggi deli amici appaiono nella propria mappa e possono essere usati, ad esempio, per rimuovere ostacoli senza consumare energia. Più volte si usa un personaggio di un amico e maggiore fedeltà questi acquisirà: cià si traduce in un maggiore quantitativo di energia a disposizione di quel personaggio. La scelta del personaggio da prelevare dipende anche dal tipo di oggetti di cui dispone: se ad esempio occorre oltrepassare un ostacolo che richiede uno specifico tipo di oggetto occorre selezionare il personaggio che dispone di quell'oggetto.

Adventure World cerca di tessere una trama a sfondo avventuroso introducendo personaggi e quest. La maggior parte delle interazioni con i personaggi non giocanti avvengono nel campo base, il luogo che consente anche di consultare i progressi fatti nel corso dell'avventura, come ad esempio monitorare i tesori che sono stati trovati. Nel campo base si trovano anche i personaggi non giocanti che assegnano le missioni da svolgere. La storia di Adventure World non è certo complicata o profonda, ma soprattutto un pretesto per costruire un'atmosfera con un tema coerente.

 
^