Tutte le novità dal GamesCom 2011

Tutte le novità dal GamesCom 2011

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica. Tra gli altri, Diablo III, Battlefield 3, Star Wars The Old Republic, Guild Wars 2, Borderlands 2, Dishonored, The Elder Scrolls V Skyrim, Dota 2 e Uncharted 3

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
BattlefieldDiablo
 

Introduzione

Superando il Tokyo Game Show che si tiene annualmente nel mese di settembre, il GamesCom si conferma anche per il 2011 come l'evento dedicato all'industria dei videogiochi in grado di coinvolgere il maggior numero di persone. Aperto anche ai visitatori (solo un giorno è dedicato esclusivamente alla stampa), il GamesCom attira oltre 200 mila visitatori ogni anno.

La società che organizza l'evento ha comunicato le cifre ufficiali per l'edizione 2011: 275 mila visitatori tra stampa e consumer hanno fatto visita al Koelnmesse, l'enorme centro esposizioni di Colonia che ospita il GamesCom, nei cinque giorni in cui si è svolta la manifestazione. Ci sono stati 557 esibitori provenienti da 40 nazioni differenti, mentre nel 2010 si contavano 505 esibitori da 33 nazioni. 300 giochi sono stati presentati in quei giorni al Koelnmesse, contro i circa 200 presentati un anno fa. Se quest'anno i visitatori sono stati 275 mila, l'anno scorso erano 254 mila.

[HWUVIDEO="970"]GamesCom 2011: le novità[/HWUVIDEO]

Prima del GamesCom, sempre al Koelmesse, c'è stato il GDC Europe, ovvero la controparte europea del Game Developers Conference che si svolge a San Francisco nel mese di marzo. Questo evento, dedicato principalmente agli sviluppatori di videogiochi, ha visto 2100 visitatori provenienti da 57 nazioni. Ci sono già, inoltre, le date del GamesCom 2011, che si terrà dal 15 agosto al 19 agosto.

Due sono le tendenze generali che abbiamo notato in Germania, che peraltro si confermano di anno in anno. Rispetto all'E3, fiera in cui si verificano molti più annunci per la prima volta, il GamesCom è l'evento in cui si gioca. Sostanzialmente molti titoli annunciati all'E3 arrivano in versione giocabile proprio al GamesCom. D'altra parte, le novità assolute sono molto poche alla kermesse teutonica. La seconda tendenza che abbiamo notato è che il GamesCom è sfruttato molto di più rispetto all'E3 dai produttori di videogiochi per PC: massiccia la presenza di Valve e Blizzard, che avevano invece rinunciato all'evento losangelino, per non parlare dei vari Guild Wars 2, The Secret World e Battlefield 3, con una stratosferica apparizione del multiplayer a 64 giocatori proprio su PC.

I due giochi che ci avevano maggiormente colpito all'E3, BioShock Infinite e Tomb Rader, invece erano assenti a Colonia. 2K Games non ha portato una nuova demo di BioShock Infinite, concentrandosi sugli altri giochi del suo catalogo, anche perché non è facile realizzare due demo differenti a distanza di così poco tempo. Square Enix, invece, ha interamente disertato il GamesCom: non c'era quindi nessuna traccia di Tomb Raider così come non è stato possibile rigiocare Hitman Absolution.

Purtroppo, d'altra parte, molte presentazioni sono pericolosamente simili a quelle dell'E3. Sono i casi di Aliens Colonial Marines, Far Cry 3 e Metro Last Light, per cui nella descrizione di quanto presentato a Colonia molto spesso vedrete dei paragoni tra il materiale portato al GamesCom con quello presente proprio all'E3.

Tra i giochi che invece si sono visti per la prima volta a Cologna bisogna parlare di Borderlands 2 e Dishonored. Borderlands 2 è un potenziamento del precedente shooter cooperativo che migliora il gioco che l'ha preceduto negli elementi cardine come grafica, intelligenza artificiale, armi. Dishonored, invece, è il nuovo gioco d'azione stealth di Arkane Studios che riprende alcune delle caratteristiche di un precedente gioco di questa software house, Dark Messiah of Might and Magic, e alcuni elementi del gameplay di Prey 2, visto che bisogna agire in maniera creativa all'interno di un mondo open ended con cui si può largamente interagire.

Al GamesCom erano poi giocabili Diablo III, Starcraft II Heart of the Swarm, Guild Wars 2 e Dota 2. Quest'ultimo, però, solo per coloro che sono riusciti a partecipare al torneo The International, che ha messo in palio addirittura un milione di dollari per il vincitore.

La fiera è divisa in due aree distinte, una dedicata agli addetti ai lavori; l'altra, quella entertainment, al pubblico. La parte per i consumer è stata aperta il 18 agosto, mentre il giorno precedente è dedicato esclusivamente alla stampa. Le presentazioni per la stampa si svolgono in piccole stanze in cui i produttori spiegano le caratteristiche principali del gioco e le novità che stanno annunciando. In alcune presentazioni, poi, si può fare l'hands-on. Discorso abbastanza simile per l'area consumer, ma nel momento in cui il GamesCom è aperto a tutti è letteralmente invaso da un esercito di giocatori, per cui occorre fare lunghissime file per provare i giochi (ma comunque è un'occasione non indifferente per un non addetto ai lavori provare un gioco ancora così lontano dal rilascio).

Come all'E3, poi, ci sono i cosiddetti preshow. Microsoft, come ogni anno, ha organizzato il Play Day, in cui ha portato le ultime versioni di Forza Motorsport 4, Gears of War 3, Halo Anniversary, Kinect Star Wars, di cui parleremo nella pagina dello speciale dedicata a Microsoft. Electronic Arts, nella sua Press Conference, ha invece fatto il reveal assoluto di Fifa Street e ha annunciato le nuove Operations di Star Wars The Old Republic, oltre che altri contenuti per i vari Fifa 12, Need for Speed The Run, Battlefield 3, Mass Effect 3.

Non ci sono stati grandi annunci da parte di Sony, che comunque ha organizzato la sua annuale Press Conference (quasi totalmente assente, invece, Nintendo). Sony fa sapere che nell'autunno metterà in commercio una nuova riedizione di PSP al competitivo prezzo di 99 euro e torna a parlare di PlayStation Vita. La nuova console portatile di riferimento arriverà nella stagione nataliza al prezzo di 249 e avrà un hardware decisamente competitivo, con potenza computazionale allineata a quella di PlayStation 3 e addirittura un maggiore quantitativo di memoria di sistema.

Sony inoltre lancerà il nuovo monitor PlayStation: feature esclusiva riguarda la possibilità per due o più utenti di vedere cose diverse su uno stesso monitor. Viene sorpassato così il concetto di split screen: sullo stesso monitor sarà dunque possibile giocare in due contemporaneamente e a pieno schermo indossandando gli occhialini 3D. Questa soluzione, comprendente anche un set di occhialini e una copia del videogioco Resistance 3, arriverà entro la fine dell'anno al prezzo di 499 €.

Si è parlato anche di Move, con nuovi giochi di prime parti, come LittleBigPlanet 2 e Resistance 3, e di terze parti compatibili con il nuovo sistema di interfacciamento per PS3. Anche nel caso di PS Vita Sony annuncia il supporto delle terze parti con l'imminente arrivo dei franchise Assassin's Creed, BioShock, Call of Duty e Fifa sulla nuova console portatile.

 
^