Tutte le novità dal GamesCom 2011

Tutte le novità dal GamesCom 2011

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica. Tra gli altri, Diablo III, Battlefield 3, Star Wars The Old Republic, Guild Wars 2, Borderlands 2, Dishonored, The Elder Scrolls V Skyrim, Dota 2 e Uncharted 3

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
BattlefieldDiablo
 

Sega 2

Renegade Ops
software house: Avalanche Studios
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: settembre 2011

Si tratta di un interessante sparatutto con visuale a volo d'uccello sviluppato da Avalanche Studios, meglio conosciuta per la serie Just Cause. Il gioco mette nei panni di un'unità speciale inviata dietro le linee nemiche per mettere fuori gioco Inferno, un losco individuo con mire di dominio a livello globale.

Nel corso delle operazioni si potranno utilizzare veicoli e un'ampia gamma di armi da fuoco, decidendo al contempo se prendere parte all'azione in single-player, servirsi del supporto di un amico tramite lo split-screen oppure partecipare alla cooperativa online in compagnia di altri tre utenti.

Renegade Ops è il primo step di Avalanche Studios nel mondo dei giochi digital download ed è basato sulla competitiva tecnologia proprietaria di Avalanche Studios già vista in Just Cause 2 . Sarà pubblicato a settembre su Steam, XBox Live Arcade e PlayStation Network.

Rise of Nightmares
software house: Sega AM1
piattaforme: XBox 360
data di pubblicazione: 9 settembre 2011

Se avete comprato Kinect e siete stufi dei soliti giochi per la famiglia, Rise of Nightmares potrebbe essere ciò che fa per voi. Sviluppato dallo stesso team di House of the Dead, è un'avventura horror in prima persona con cui si interagisce proprio attraverso il nuovo sistema per XBox 360. Rise of Nightmares condivide la stessa impostazione e lo stesso stile grafico di House of the Dead.

Su un treno che si dirige verso la russia, una coppia di fidanzati americani si trova all'interno di una discussione. Lei chiede a lui di togliersi le cuffie per comunicargli qualcosa e lui, nell'operazione, fa cadere una bottiglia di liquore che si trovava nella sua giacca. La ragazza, che non accetta questa dipendenza del fidanzato, esce fuori innervosita e lascia il ragazzo da solo. È qui che inizia Rise of Nightmares: bisogna recarsi in bagno per lavarsi la faccia.

Basta fare un passo avanti per vedere l'alter ego muoversi verso avanti nel videogioco e fare un passo indietro per procedere al contrario. Sotto il rubinetto, poi, bisogna mimare il gesto del lavarsi la faccia per vedere che anche nel videogioco accade la stessa cosa. Tornati nella carrozza si trova un messaggio della ragazza, che chiede scusa e dice di trovarsi nella carrozza ristorante. Bisogna quindi risalire tutto il treno, incontrando cartomanti, ballerine e i personaggi più improbabili.

Una volta giunti nel vagone ristorante, però, un uomo con una maschera d'acciaio, dopo aver fatto a pezzi i controllori, rapisce la ragazza. Il treno deraglia. Dopo aver sperimentato la prima parte del gioco si è passati a una fase più avanzata, in cui i superstiti dell'incidente ferroviario si trovano abbandonati in un cimitero. Inizia così la parte di combattimento. Bisogna affrontare i personaggi più assurdi prendendoli a pugni o aiutandosi nei combattimenti con sbarre e lame che si trovano a terra.

Non manca la necessità di perquisire cadaveri e di doversi chinare per superare degli ostacoli e accedere alle varie stanze da esplorare. Insomma, un gioco differente dal solito, che sta subendo un processo di ripulitura, e comincia a sfruttare Kinect in maniera accettabile, risolvendo alcuni limiti nella reattività.

Sonic Generations
software house: Interno
piattaforme: PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: 4 novembre 2011

Il gioco che celebra il ventesimo anniversario dalla nascita di Sonic era presente al GamesCom con un livello di gioco differente da quello mostrato all'E3. Il nuovo scenario si chiama Rooftop Run e, come tutti i livelli di Sonic Generations, è mutuato da una delle precedenti versioni di Sonic. Chi ha giocato su Megadrive, infatti, ritroverà le stesse aree segrete e avrà l'opportunità di interagire con gli scenari, ad esempio con i barili.

Come al solito, inoltre, lo stesso livello viene riproposto in chiave moderna, con visuale in terza persona, e in chiave classica, a scorrimento orizzontale. Nel caso della visuale alle spalle di Sonic si ha una diversa prospettiva del mondo di gioco, e si affrontano velocemente i vari edifici. Si vede ad esempio la città dall'alto con i tetti delle case che progressivamente diventano sempre più piccoli. La sfida è sempre basata sulla velocità, ma con altri tipi di insidie dovute alla differente prospettiva.

Sonic Generations avrà una storia molto semplice, e quindi non sarà una semplice collezione di livelli dai precedenti giochi, che riguarda la sfasatura temporale che si è creata tra le dimensioni dei due Sonic, quello classico e quello moderno. Il gioco sarà disponibile anche in versione Nintendo 3DS, con livelli diversi dalle versioni console pensati appositamente per questa edizione. Il 3D stereoscopico sarà comunque disponibile su tutti i formati.

Man mano che si progredisce nella storia il gioco pone rinnovata sfida ai giocatori e si avvicina progressivamente alla modernità. Al GamesCom Sonic Generations era giocabile in 3D stereoscopico in tutti i formati in cui è previsto.

 
^