Transformers 3: robottoni dal cinema ai videogiochi

Transformers 3: robottoni dal cinema ai videogiochi

Pubblichiamo la prima recensione di Luca, il nuovo redattore di Gamemag, che ha iniziato lavorando su Transformers 3. Questo nuovo gioco esce insieme all’ultimo film della serie, e promette una rivisitazione delle meccaniche di gioco di Transformers La Battaglia per Cybertron.

di Luca Helbling pubblicato il nel canale Videogames
 

Tie-in

Sviluppato sul versatile e solido Unreal Engine, Transformers 3 è in vendita per circa 70 euro in Italia, esce in contemporanea con il film, come da copione. C’è da dire che il motore grafico, anche se con qualche anno sulle spalle, consente veramente lavori d’ogni tipo. Si poteva esigere di più, soprattutto qualche finezza.

E se vogliamo parlar di copioni, potremmo parlare di come tanti tie-in si somiglino, e come spesso qualitativamente falliscano proponendo dei titoli insipidi, forse per una realizzazione finale veloce e poco curata. Questa è una maledizione ricorrente nel mondo dei videogiochi, ricordo un titolo, un tie-in di Knight Rider, parliamo di Supercar con David Hasselhoff, forse nessuno se lo ricorda, videogame di qualche anno fa. Qualcosa di tremendo, sicuramente non paragonabile a cuor leggero con questo titolo che ha delle qualità superiori, una modalità multiplayer, e maggiore cura generale, e anche sa divertire proponendo una discreta varietà. Ma abbiamo delle caratteristiche che ritornano: la pochezza degli scenari e degli elementi di contorno, la presenza d’un veicolo di grande spessore, che trasmette carisma ma porta con sé anche qualche punto di domanda.

Sappiatelo, non gioco molti tie-in, l’ultimo che provai (su pc) era Spiderman, molto semplice, durava qualcosa come cinque ore. Ascoltando la critica, e la voce della ragione, possiamo darci delle risposte, di buoni tie-in ne esistono alcuni, e penso a Batman: Arkam Asylum. Parliamo d’un gioco inserito nel Guinness World Record come "Most Critically Acclaimed Superhero Game Ever’, dunque siamo davanti ad una fase storica. Un altro bel tie-in che ho provato è stato Kung Fu Panda, anche Hulk divertiva, più nei combattimenti con il verde, rispetto alle fasi stealth con Bruce Banner. Il mondo dei tie-in potrebbe essere un futuro spunto per un prossimo articolo, c’è veramente molto da dire, e una quantità di titoli inverosimile. È uscito anche Cars 2, che pare un titolo molto divertente, forse in futuro avrete anche di questo titolo la recensione.

Transformers 3 ambientato tre anni prima degli eventi della “Vendetta del Caduto” e non ha collegamenti con il film, non ne segue fedelmente la storia. Ci ritroviamo ancora a fronteggiare i Decepticon, che ritenevamo in fuga. L’originalità è poca, e poca rimane per tutta la campagna. Un’altra domanda ne consegue. Perché non voler seguire la storia del film?

Un vero peccato, perché mancano tutti quei contenuti che potevano rendere il titolo ancora più interessante; parlo di contenuti extra sbloccabili nel tempo, video del film a fare da collante tra una missione e l’altra. Perché non una confezione bundle con dvd e gioco ? Insomma non s’è sfruttato nulla di tutto questo.

 
^