Quando si può parlare di simulazione di guida: rFactor 2

Quando si può parlare di simulazione di guida: rFactor 2

Riepiloghiamo le informazioni note su rFactor 2, cercando di capire cosa può offrire il nuovo simulatore di Image Space Incorporated rispetto agli altri giochi automobilistici legati al mercato.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Mod e pioggia

Poi c'è tutto il capitolo mod. ISI espanderà ulteriormente questo aspetto di rFactor, visto che sta sviluppando un tool completamente nuovo che faciliterà il lavoro di coloro che intendono modificare la versione di base di rFactor 2. Il nuovo modulo si chiamerà rFTools, e consegnerà alla community gran parte degli strumenti di sviluppo con cui operano gli stessi sviluppatori di ISI. Non ci sarà un SDK predefinito, ma ogni modder potrà decidere quali moduli modificare, scegliendo fino a quale profondità scendere. Non mancherà la possibilità di importare le creazioni per il gioco precedente.

ISI sta cercando di rendere il più immediato possibile il processo di modifica del gioco di base, ma rFactor 2 per forza di cose presenta degli elementi che rendono più complesso il processo. Ad esempio, le texture avranno una risoluzione più alta e ci saranno nuovi moduli, come quello che gestisce le condizioni meteo variabili. Servirà un periodo di ambientamento alle novità, anche ad esempio la differente gestione delle condizioni dei pneumatici, ma ISI cercherà di rendere modificabile ogni elemento del gioco, anche se ovviamente i modder possono stabilire quanto andare in profondità.

I vari circuiti e le vetture necessitano di una serie di dati per essere modellati fedelmente all'interno della simulazione. A questo scopo vengono usati degli scan realizzati con laser 3D. L'obiettivo di ISI è fornire dati il più esaurienti possibili per ciascuno dei modder che voglia creare un'auto o un nuovo tracciato.

Altri miglioramenti riguarderanno l'intelligenza artificiale. La nuova tecnologia, chiamata AIW, lavora su path differenti che dipendono dal tipo di vettura che sta guidando il pilota gestito dall'IA e dallo stile di guida che si intende simulare. Purtroppo questo aspetto di rFactor presentava evidenti carenze, il che rendeva la sfida con la CPU sempre poco consistente o comunque non realistica. ISI sta attualmente lavorando duramente su questo aspetto e, sebbene si dica non ancora soddisfatta dei risultati raggiunti, sostiene che ci sono già differenze evidenti rispetto a rF1 e che adesso è molto più divertente sfidare l'IA. Ci sarà anche una nuova modalità di gioco, che servirà per allenameto, in cui una vettura semi-trasparente replicherà il miglior giro del giocatore.

La community ha richiesto a gran voce anche le condizioni meteo variabili, una delle principali mancanze del gioco originale che, al giorno d'oggi, costituiscono un elemento pressoché imprescindibile per una simulazione di guida. ISI promette un nuovo sistema, e il principale obiettivo è avere una completa imprevedibilità: può piovere, insomma, in qualsiasi momento. La pioggia deve interagire dinamicamente con le altre novità, prima fra tutte RealRoad, in modo da avere sempre condizioni delle superfici realistiche.

Nei video in basso vedete una prima implementazione della pioggia in rFactor 2. Colpisce soprattutto il primo video in cui vengono evidenziati i cambiamenti alla pista al variare delle condizioni meteo.

ISI sta lavorando anche sulla varietà dei modelli di guida, introducendo un elevato numero di vetture differenti, alcune modellate fedelmente rispetto alle controparti reali, nei casi in cui si dispone della licenza ufficiale. Le varie categorie non sono tutte pronte al 100%, e alcune di esse potrebbero essere rese disponibili in un secondo momento. Inoltre ogni categoria potrebbe essere migliorata successivamente con l'introduzione di nuove auto e nuovi tracciati. È poi chiaro che ISI punta molto sulle mod, e ad esempio si aspetta un contributo importante dalla community per aggiungere la Formula 1 in rFactor 2 come è successo con il primo gioco.

Le categorie che sono in fase di ultimazione e che molto probabilmente saranno presenti nel gioco di base sono: gare storiche anni '60 con vetture a ruote coperte e scopere, stock car anni '70, Renault Megane e Clio, corse endurance moderne con differenti classi di veicoli, Open-Wheel Trainer, Formula Renault 3.5, Formula ISI.

 
^