Secondo hands on Fifa 12: la rivoluzione di EA

Secondo hands on Fifa 12: la rivoluzione di EA

La prima prova del nuovo capitolo del simulatore calcistico firmato David Rutter, aveva dato l’impressione che gli sviluppatori volessero rivoluzionare pesantemente l’impianto di gioco. Il secondo test, invece, ha restituito un prodotto più bilanciato e meno stravolto.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

La prova del campo

A distanza di un mese e mezzo abbiamo potuto mettere nuovamente piede in campo, per capire lo stato di avanzamento dei lavori su Fifa 12. In più, si è potuta testare anche la versione PC. A conti fatti, il gioco EA resta un simulatore di quanto avviene sul rettangolo verde, più che un manageriale. Il cuore di Fifa, quindi , ci appare una volta calzati gli scarpini coi tacchetti.

Dopo il primo hands on, l’impressione riportata era stata molto positiva. EA sembrava aver imboccato la strada di una rivoluzione vera e propria, attuata ‘semplicemente’ con la modifica radicale del sistema di difesa che, richiedendo di compiere direttamente veri interventi per rubare palla, impediva il pressing forsennato tipico dei giochi di calcio moderni, rallentando tutta l’azione. In questo modo, la gestione della palla diventava più lenta, reale e ragionata. Il tutto all’accettabilissimo prezzo di doversi abituare e allenare un po’. La prima versione giocata di Fifa 12 era davvero molto lontana da quanto visto in Fifa 11.

Oggi, dopo la seconda prova, si può affermare che EA abbia leggermente frenato, dal lato dell’innovazione difensiva. Intendiamoci: il tactical defence rimane (anche se – nei menu – abbiamo intravisto la possibilità di disattivarlo del tutto, giocando con il metodo difensivo tradizionale, denominato ‘legacy’). Ma è stato ‘ammorbidito’. Se prima, con la pressione di A (o X, su PS3), si otteneva il posizionamento in ‘modalità difensiva’ del giocatore e il suo dirigersi con decisione verso il pallone (per recuperarlo, poi, bisognava effettuare il tackle manualmente, con la pressione di X/quadrato); adesso le cose sono un po’ diverse. Con A/X il difensore ci si porrà sulla traiettoria del portatore di palla. Ma non lo aggredirà.

In più, la postura difensiva, è tornata legata al tasto LT/L2. Ci si avvicina con lo stick e si può effettuare il tackle con X/quadrato. Ma, stanti le nuove impostazioni, sarà più semplice ‘andare contro’ l’avversario, rubando palla solo per il contrasto fisico, senza aver eseguito manualmente il tackle. Tutto più semplice, certo. Tutto che funziona, ovvio. Ma tutto che ‘osa’ meno. Meno d’impatto. Meno nuovo. Notevole, invece, la limatura dell’utilizzo del tackle manuale per intercettare le palle vaganti: ora passaggi prima imprendibili, potranno essere arpionati premendo X/quadrato con tempismo. Sempre al tasto X/quadrato, poi, è deputato il ‘fare a sportellate’: quando si è corpo a corpo, in corsa è con questo tasto che si sgomita e si tira la maglia. Il rischio? Effettuare un tackle quando si desidera solo spingere un po’ l’avversario.

Per quanto riguarda l’Impact Engine, avendo avuto modo di giocare un buon numero di partite, possiamo dire di averne viste di tutti i colori: in generale, il gioco aereo appare perfetto: tempismo, contrasti e sbilanciamenti sui colpi di testa funzionano come nel calcio vero. Non perfetto, invece, quanto avviene a terra: se in certe occasioni i tackle sono potenti, credibili e spettacolari, in altri producono situazioni ancora irreali e confuse – come accadeva in Fifa 11 -. Si può dire che il motore fisico riconosca bene le parti del corpo coinvolte negli impatti (importantissimo per garantire un arbitraggio coerente e una sostanziale credibilità), ma non sempre gli effetti degli scontri saranno ben bilanciati (troppe cadute esagerate). Insomma, la perfezione fisica va ancora raggiunta. Ma la direzione è quella giusta.

Tutto bene, invece, per quanto riguarda conclusioni e portieri. I tiri sono cambiati, perché finalmente il pallone ‘pesa’. Basta con il bruttissimo ‘effetto palloncino’ delle palle alte e lunghe. I tiri, poi, sono davvero belli, potenti e secchi. Anche se godono di una calibratura differente, rispetto a Fifa 11. Anche le conclusioni al volo, finalmente, paiono efficaci. Gli estremi difensori si confermano meno precalcolati nel loro comportamento.

A livello visivo, enorme balzo avanti. Anche rispetto alla versione di un mese fa. Adesso – con il database più completo, è stato possibile ammirare l’evoluzione dei volti dei calciatori. E possiamo assicurarvi che, per quanto riguarda i giocatori principali, i risultati sono impressionati. Ne sanno qualcosa, per esempio, i tatuaggi sul collo di Kevin Prince Boateng.

Nessuna novità a livello di aggiunta di squadre, per ora. Spiccava, però, l’esclusione della Nazionale olandese dal novero di quelle selezionate. Per quanto riguarda le statistiche dei giocatori, quello che si è potuto notare, con una rapida occhiata, è un generale potenziamento degli atleti.

La versione Xbox girava a meraviglia. Leggermente indietro quella per PS3, dal punto di vista visivo.

Per la prima volta, poi, si è potuto toccare con mano Fifa 12 per PC. Il gioco girava su una sola postazione con un livello di dettaglio decisamente più basso rispetto a quanto offerto dalle console, dando la sensazione di avere colori slavati e poca nitidezza. Il gioco girava, evidentemente per via del fatto che ancora il codice non è completamente ottimizzato, a una risoluzione inferiore rispetto alla risoluzione nativa del monitor, e questo ha contribuito a dare la sensazione che abbiamo appena riferito. E con ancora un discreto numero di bug che inficiavano l’esperienza, che portavano anche a crash del software, oltre che con un frame rate instabile. Quindi il giudizio che si può dare va preso con le molle né al momento è possibile sbilanciarsi sulla qualità dell'implementazione dell'Impact Engine su questa piattaforma.

In sostanza, però, Fifa 12 su PC sembra godere di tutte le mosse e le caratteristiche principali introdotte su console. Ma a livello visivo, di velocità di gioco e di fisica pare ancora indietro. Una sorta di via di mezzo – per queste caratteristiche – tra Fifa 12 e Fifa 11, insomma. Certo un notevolissimo passo avanti rispetto alla conversione di Fifa 11.

  • Articoli Correlati
  • Fifa 12: la rivoluzione in un tasto Fifa 12: la rivoluzione in un tasto Martedì 24 maggio, abbiamo avuto la grande occasione di incontrare David Rutter, il lead producer del grande team di programmazione che lavora alle serie di Fifa. Rutter ha avuto modo di illustrarci le principali novità che avremo tra le mani, all’uscita della versione 2012 del simulatore di calcio di EA. Abbiamo anche potuto provare il gioco, disputando numerose partite tra Arsenal e Chelsea. E lasciatelo chiarire subito: Fifa 12 rappresenta la più grande evoluzione della serie, dopo la ‘riscossa’ del 2008.
22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Capozz13 Luglio 2011, 14:28 #1
Speriamo che la versione PC non sia buggata all'uscita
Slash8213 Luglio 2011, 14:34 #2
nutro pochissima fiducia in questo 12. Fifa 2011 è stato davvero pessimo, l'ho abbandonato dopo un mese. Passaggi ping pong, squadre che giocano tutte come il Barcellona ( passaggi velocissimi, precisissimi), contrasti orrendi e sbilanciatissimi ( ho visto Giovinco buttare a terra Chiellini, non scherzo), modalità allenatore RIDICOLA, schermata trasferimenti scomodissima e altre cosette. Senza considerare che segnare su azioni da calcio d'angolo è facilissimo, aggiungi un online ridicolo in cui chi quitta dalle partite non viene penalizzato ( non so come fanno alcuni a quittare senza perdere la partita) e hai un perfetto gioco di merda.
CpTotti13 Luglio 2011, 14:45 #3
Originariamente inviato da: Slash82
nutro pochissima fiducia in questo 12. Fifa 2011 è stato davvero pessimo, l'ho abbandonato dopo un mese. Passaggi ping pong, squadre che giocano tutte come il Barcellona ( passaggi velocissimi, precisissimi), contrasti orrendi e sbilanciatissimi ( ho visto Giovinco buttare a terra Chiellini, non scherzo), modalità allenatore RIDICOLA, schermata trasferimenti scomodissima e altre cosette. Senza considerare che segnare su azioni da calcio d'angolo è facilissimo, aggiungi un online ridicolo in cui chi quitta dalle partite non viene penalizzato ( non so come fanno alcuni a quittare senza perdere la partita) e hai un perfetto gioco di merda.


questo è fifa11 per pc,non console..fifa12 pc sarà identico alla versione console quindi tutti questi problemi saranno risolti.Anzi con le nuove features introdotte nel 12 ci sarà veramente da divertirsi
Slash8213 Luglio 2011, 15:16 #4
Originariamente inviato da: CpTotti
questo è fifa11 per pc,non console..fifa12 pc sarà identico alla versione console quindi tutti questi problemi saranno risolti.Anzi con le nuove features introdotte nel 12 ci sarà veramente da divertirsi


no io parlo di fifa 11 per 360.
gildo8813 Luglio 2011, 15:20 #5
Ha un bel pò di tempo che non prendo un gioco di calcio su pc, l'anno scorso non mi hanno convinto ne pes ne fifa, magari quest'anno è la volta buona che ne prenda uno dei due. Vedremo se mi diranno qualcosa quest'anno, male che vada non li prendo entrambi.
Lontani i bei tempi di Pes 5, e dei mega tornei con squadre della master league, ricordo che un giorno rimasimo dalle 21 alle 2 di notte a giocarci di quanto ci stavamo divertendo.
Outsider 8713 Luglio 2011, 15:31 #6

FIFA 12 PC

Raga, tutti i giornalisti italiani parlano male di FIFA 12 PC semplicemente perchè l'hanno provato su un PC non performante...
Il gioco è identico alle console e anzi, se leggeste all'estero, vedreste che sono tutti entusiasti perchè addirittura la grafica è superiore!
Gli stessi producers hanno ribadito che il gioco è uguale (vedi domanda su multiplayer punto it) e, anzì, con PC buoni, la grafica sarà anche migliore delle console!

Per quanto riguarda l'ottimizzazione, se vi gira bene FIFA 11 PC, vi girerà ottimamente anche FIFA 12 PC.
WarDuck13 Luglio 2011, 15:55 #7
Speriamo che siano realmente uguali, tranne nella parte di configurazione dei comandi, perché da utente PC non voglio dover associare lettere della tastiera a tasti che non conosco di controller che non conosco.
ciocia13 Luglio 2011, 16:33 #8
Ancora troppe cadute?!? Ma non si rendono conto di quanto sia ridicola questa cosa?!?

Il single mi interessa poco, preferisco giocare nel club con gli amici online, resto in attesa di capire se avranno tolto i 1000 bug e ottimizzato le sfide PRO, dove e' impossibile difendersi con difensori cpu di 70, contro umani ( superman ) di 90, dove anche dai 40 metri, bendati e senza una gamba, sparano sempre cannonate al volo all'incrocio...oppure nani di 160cm che sovrastano di testa difensori di 190 ( o meglio, avendo mentalita' superiore, i difensori diventano ebeti e lasciano scorrere la palla in favore del nanetto attaccante ), ecc.ecc.
tony7313 Luglio 2011, 23:02 #9
Come al solito la versione pc è solo un umiliazione gratuita.

Meno male che non amo sto gran che il calcio simulato, altrimenti le imprecazioni si sprecavano.
enzocarbone14 Luglio 2011, 00:20 #10
Originariamente inviato da: gildo88
ricordo che un giorno [COLOR="Red"][U]rimasimo[/U][/COLOR] dalle 21 alle 2 di notte a giocarci di quanto ci stavamo divertendo.


Grazie per questa perla di saggezza.
Dante starà rivoltandosi nella tomba.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^