Speciale videogiochi indipendenti

Speciale videogiochi indipendenti

Con questo piccolo speciale, Gamemag vi presenta una serie di titoli esclusivamente di origine indie, tra i quali potrete trovare giochi già usciti e pronti per essere giocati e altri ancora in corso di sviluppo sui quali vi consigliamo di mantenere un occhio di attenzione.

di Jonathan Russo pubblicato il nel canale Videogames
 

Mount & Blade: Warband

TaleWorlds. Già rilasciato

Per molti versi il re dei videogiochi indipendenti, Mount & Blade è il simbolo di come un piccolo progetto a budget limitato possa crescere e affermarsi sul mercato come una vera e propria pietra miliare. Dai tempi della beta dell’originale Mount & Blade all’ultima incarnazione, Warband, ne è passata di acqua sotto i ponti e se ne sono viste di migliorie al gioco. Come i fan sapranno, Warband ha tra i suoi tanti meriti quello di introdurre un elemento multiplayer di grande spessore, mettendo fino a 64 persone in campo per scontri brutali e frenetici. Ma anche il single player è stato modificato e ampliato, con l’aggiunta di una nuova fazione e tante possibilità.

Mount & Blade: Warband

Il cuore di Mount & Blade rimane quello della sua nascita: la possibilità di affrontare combattimenti realistici, anche a cavallo (questa come tanti ricorderanno è stata la scintilla che ha dato celebrità a M&B anni fa), tra l’eroe che interpretiamo e orde di nemici. Senza dimenticare naturalmente che nel corso del gioco potremo arruolare il nostro esercito personale, sgominando bande di predoni, assediando villaggi o cercando pian piano di salire nella gerarchia della nobiltà locale. Pur essendo un Rpg, M&B cerca di essere il più possibile realistico ed è privo di qualunque elemento strettamente fantasy: niente magie, niente demoni, elfi, nani e così via, anche se il gioco muove attorno a sé una discreta quantità di mod.

Tra le ultime novità da segnalare c’è poi il rilascio di “With Fire and Sword”, l’espansione basata sui romanzi di Henry Sienkiewicz che introduce nuove modalità di gioco per il multiplayer e una curatissima campagna single player con cinque fazioni in guerra, ambientate in un’epoca più avanzata rispetto al ‘solito’ medioevo di M&B, con armi da fuoco primordiali a disposizione per i combattimenti.

Mount & Blade: Warband

Considerando i passi da gigante fatti da questo titolo, la sua enorme profondità, il suo costante sviluppo e il fatto che l’aspetto grafico è di alto livello pur essendo accessibile a computer di fascia bassa, Mount & Blade in ogni sua incarnazione è senza dubbio una delle punte di diamante del settore indie e un gioco che nessun videogiocatore che si rispetti dovrebbe lasciarsi scappare.

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sidewinder01 Luglio 2011, 15:42 #1
Peccato nella lista che manchi Minecraft, che andava considerato visto il suo enorme successo, per un indie...
Mith8901 Luglio 2011, 16:29 #2
bell'articolo, mi ha fatto proprio venire voglia di provarne qualcuno. Comunque anche per me manca minecraft, è un capolavoro!
Portocala01 Luglio 2011, 16:41 #3
dai piccoli e le asce da boscaiolo

picconi forse.

Andava menzionato anche Bastion.
Markk11701 Luglio 2011, 16:47 #4
mount and blade è fantastico ecco perchè si è affermato sul mercato, in + lo hanno rilasciato con un prezzo molto concorrenziale sui 10-15€ inscatolato, presenta abbastanza mod
Donbabbeo01 Luglio 2011, 17:03 #5
Dwarf Fortress è IL gioco.
Estremamente complesso, time-consuming ed appagante in versione gestionale.
Estremamente complesso e con il miglior sistema di danni in versione rpg.

Ormai se in un gioco non posso strangolare la gente con le sue stesse budella neanche lo prendo in considerazione.
sidewinder01 Luglio 2011, 17:27 #6
Originariamente inviato da: Donbabbeo
Ormai se in un gioco non posso strangolare la gente con le sue stesse budella neanche lo prendo in considerazione.


Verissimo...

Specialmente se non hai pa possibilita di scolpire sulla pietra l'evento di se stesso che scolpisce la opera corrente facendo un capolavoro!!!

Sono pure d'accordo per M&B, ( li ho entrambi, il base e warband) Iniziamnete non mi aveva attirato piu di tanto, ma quando ho insisto un po, l'ho trovato molto dettagliato...
[OT]
Recentemente ho scoperto un strategico Sci-Fi 4x con lo stesso livello di dettaglio e la stessa curva di apprendimento (piu ce curva e' una parete liscia come quella dell'El Captain dello yosemite ) di DF, ed e' free: Aurora 4X
http://aurora2.pentarch.org/index.php
[fine OT]
sidewinder01 Luglio 2011, 17:28 #7
Originariamente inviato da: Portocala
Bastion.


Mai sentito... Cos'e?
xka9101 Luglio 2011, 17:49 #8
anche io la prima cosa che ho pensato è stata:

e minecraft??????

dwarf fortress dev'essere bello... prima o poi lo proverò
Donbabbeo01 Luglio 2011, 19:46 #9
Originariamente inviato da: sidewinder
Verissimo...

Specialmente se non hai pa possibilita di scolpire sulla pietra l'evento di se stesso che scolpisce la opera corrente facendo un capolavoro!!!



Adoro quando fa così

Originariamente inviato da: sidewinder
Recentemente ho scoperto un strategico Sci-Fi 4x con lo stesso livello di dettaglio e la stessa curva di apprendimento (piu ce curva e' una parete liscia come quella dell'El Captain dello yosemite ) di DF, ed e' free: Aurora 4X
http://aurora2.pentarch.org/index.php
[fine OT]


Ottimo consiglio, ci darò un'occhiata più tardi
D6901 Luglio 2011, 21:47 #10
Originariamente inviato da: ginojap
Per il gioco "Dwarf Fortress" e' necessario decidere il nome di tutti e 7 i nani.
Per il momento avrei pensato a:

1 - Silviolo, 2 - Bungalo, 3 - Prescrivolo, 4 - Bitumolo, 5 - Panzanolo, 6 - Trampolo, 7 - Sultanolo.

Qualche suggerimento migliore?



beh sì, direi che si potrebbero chiamare anche:

1 - Dalemolo, 2 - Scandalo, 3 - Aerolo, 4 - Coopolo, 5 - Barcovelo, 6 - Baffolo, 7 - Fintotontolo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^