inFamous 2: essere artefici del proprio destino

inFamous 2: essere artefici del proprio destino

Sucker Punch ritorna in scena con il sequel del gioco che esordì su PlayStation 3 nel 2009. Le solide basi del predecessore sono state migliorate e il risultato è un titolo divertente, profondo, con una componente narrativa che sa il fatto suo e le scelte morali a costituire ancora una volta un fattore fondamentale nello sviluppo del personaggio.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
PlaystationSony
 

Personaggi in disaccordo, colpi di scena e un’unica decisione: la vostra

Solitamente si cerca di chiudere un occhio in favore degli amici più cari, anche se questi ci hanno dato qualche dispiacere. E il buon Zeke si è impegnato a fondo per compromettere il rapporto fraterno che lo lega a Cole. Durante il primo episodio si fece infatti attrarre dall’enorme potere emanato dalla Raggiosfera e, complice il suo desiderio di poter diventare egli stesso un supereroe, mise in serio pericolo molte persone.

Cole sembra essersi messo alle spalle ciò che è stato, e quindi anche in questo sequel Zeke sarà la fidata spalla del protagonista per tutto il corso dell’avventura, fornendogli fondamentali informazioni, assistenza, idee su come portare a termine determinati incarichi.

Ma non si tratta dell’unico alleato a disposizione dell’uomo elettrico. In questa seconda avventura infatti compariranno anche due figure femminili: la già citata Lucy Kuo dell’NSA e la vulcanica Nix, una conduit dagli straordinari poteri, con il brutto vizio di essere dannatamente esuberante. La loro presenza fornirà le basi per tutte le scelte di carattere morale che Cole dovrà affrontare durante il gioco, offrendo di volta in volta due prospettive agli antipodi per la risoluzione delle missioni più rilevanti.

In base a tali scelte specifiche si può così incanalare il Karma di Cole verso una parabola misericordiosa o viceversa malvagia, fino alla scelta finale che, esattamente come nel primo capitolo, determinerà due epiloghi differenti. Rispetto al passato ci saranno situazioni più strutturate all’interno delle quali dover operare una scelta, che saranno suggerite proprio dai personaggi secondari che ruotano intorno a Cole e lo possono influenzare.

La scelta definitiva su come muoversi sarà tuttavia unicamente del protagonista. In questo senso la componente morale di inFamous 2 si è dimostrata più profonda rispetto al predecessore, andando ad incidere in modo più netto su alcuni eventi specifici e sulla natura del personaggio.

Kuo e Nix rappresentano la contrapposizione tra scelte ponderate e di buon senso da un lato, e soluzioni aggressive ma molto più semplici da affrontare dall’altro. Entrambe cercheranno fino all’ultimo istante di convincere Cole della bontà del loro piano, esortandolo a riflettere per bene sul da farsi. Per di più in alcuni momenti del gioco è anche possibile avvalersi del loto supporto in combattimento, in quanto i loro poteri sono perfettamente complementari a quelli di Cole.

 
^