E3 2011: i giochi presentati

E3 2011: i giochi presentati

Il report contiene tutte le informazioni rivelate all'E3 e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Sony PS Vita

Everybody's Golf
software house: Team Ninja
piattaforme: PS Vita
data di pubblicazione: Q4 2011

Everybody's Golf è una serie che esiste dal 1997, che conta 200 mila copie vendute in tutte le versioni in cui è stata commercializzata. Il nuovo capitolo per PlayStation Vita presenta delle feature pensate appositamente per sfruttare la nuova console. C'è una nuova interfaccia basata sulle interazioni che prevedono il tocco sullo schermo. L'inquadratura si può, invece, modificare inclinando la console, e quindi agendo sul giroscopio presente all'interno del sistema.

In ogni momento il giocatore può scegliere come interagire. Si può determinare il punto in cui si vuole che la palla arrivi attraverso gli stick o con il giroscopio. Ovviamente, poi la palla sarà soggetta ad altre condizioni, come il tipo di tiro e le condizioni ambientali. Con il touchpad posteriore di PS Vita, inoltre, si può muovere la camera. Inoltre, per eseguire il tiro bisogna tenere premuto sullo schermo per un intervallo di tempo breve se si vuole un tiro debole e più a lungo per i tiri più forti.

Quando si arriva sul green, bisogna rimuovere le foglie che si trovano vicino alla palla, perché fanno perdere precisione nel colpo. Lo si fa con il tocco sullo schermo, mimando proprio la rimozione delle foglie con il dito. Si può anche afferrare il personaggio e spostarlo per il livello di gioco nel caso di tiri per i quali si può determinare la posizione. Inoltre, ci sono dei poteri speciali che migliorano la resa dei colpi: li si seleziona premendo sullo schermo e, poi, al momento del tiro, bisogna spostare velocemente la console verso avanti.

Premendo sulla parte della schermata in cui si trova il cielo, inoltre, si può cambiare la parte della giornata e le condizioni del vento. Everybody's Golf, insomma, rimane un gioco in cui si è liberi di agire su tutti i parametri e creare la propria personale esperienza di gioco di golf.

La grafica è molto dettagliata e colorata, con uno stile cartoon di chiara ispirazione giapponese. C'è la gestione dei movimenti dei tessuti, realizzata con shader appositi. Lo sviluppatore parla di qualità della grafica allineata alla versione PlayStation 3. Ci sono modalità di gioco multiplayer real time e a turni con matchmaking multiplayer studiato per l'occorrenza.

Gravity Daze
software house: SCE Japan Studio
piattaforme: PS Vita
data di pubblicazione: Q4 2011

È ambientato in uno scenario fantasy liberamente esplorabile e caratterizzato da colori onirici. Inoltre, il gameplay è stato pensato appositamente per sfruttare le nuove caratteristiche di interfacciamento di PlayStation Vita. Il personaggio protagonista acquisisce progressivamente nuove abilità, come ad esempio la capacità di muoversi liberamente nello scenario, aggirando la forza di gravità.

Il personaggio si muove con lo stick analogico sinistro, mentre con lo stick destro si muove la camera. Durante le missioni possono capitare dei vortici gravitazionali che cambiano l'orientamento, ritrovandosi ad esempio a testa in giù. Il giocatore può decidere di cambiare autonomamente l'orientamento, agendo sui dorsali della console portatile. C'è poi la modalità zero gravità, che consente di spostare il personaggio semplicemente spostando la console, sfuttando quindi il giroscopio presente all'interno.

Lo sviluppatore ha poi pensato a sequenze di intermezzo con lo stile dei fumetti. Ci si può spostare tra una vignetta animata e l'altra toccando lo schermo o muovendo la console. Il sistema di combattimento è costruito intorno a combinazioni di mosse che coinvolgono la gravitazione e, inoltre, si possono raggiungere delle gemme volando tra i livelli.

Gravity Daze è un gioco open ended con storyline ispirato, a detta dello sviluppatore, dalle opere del fumettista francese Moebius. Sarà lanciato nel day one di PS Vita.

Ruin
software house: Idol Minds, SCE San Diego Studio
piattaforme: PS Vita
data di pubblicazione: Q4 2011

Ruin è un action rpg in stile Diablo che offre un'ottima grafica, la gestione dinamica della fisica e meccaniche da gioco di ruolo solide. Sony l'ha usato principalmente per dimostrare la feature che consente di giocare continuativamente tra PS Vita e PS3. Sostanzialmente si inizia la partita sulla console portatile, si mette il gioco in pausa, si avvia PS3 e si riprende tranquillamente esattamente dal punto in cui si era interrotta precedentemente la partita. Il sistema infatti è in grado di caricare i salvataggi su un cloud e poi di renderli disponibili sulla console domestica.

Il sistema di controllo si baserà principalmente sul touchscreen, mentre con i touchpad collocati nella parte posteriore di PS Vita si possono selezionare le magie e le armi. Lo sviluppatore sta valutando la possibilità di consentire il gioco in multiplayer cross-platform tra PS Vita e PS3. Quel che è certo è che ogni giocatore avrà a disposizione una base persistente online che potrà essere attaccata dagli altri giocatori per rubare eventuali oggetti conservati all'interno.

Il giocatore può difendere la sua base installando potenziamenti e nemici sbloccati giocando al single player. Il sistema manderà delle notifiche push sui dispositivi portatili o degli avvertimenti su Facebook o Twitter in caso di base attaccata, in modo da reagire prontamente.

Uncharted Golden Abyss
software house: SCE Bend Studio, Naughty Dog
piattaforme: PS Vita
data di pubblicazione: Q4 2011

È ovviamente il gioco di riferimento per il lancio di PlayStation Vita, sia per l'impatto grafico che per il sistema di controllo, che sfrutta pienamente le nuove caratteristiche della console portatile di Sony. Golden Abyss è un prequel per tutta la serie Uncharted. Racconterà, infatti, le vicende di Nathan Drake, anticipando il primo episodio della serie Uncharted sviluppato su PlayStation 3 nel 2007 e sarà ambientato nel Centro America per scoprire la verità di una spedizione spagnola avvenuta più di 400 anni prima.

Si può giocare nel modo classico, ovvero premendo X per saltare e i due grilletti per prendere la mira e per sparare. Giocato così, Golden Abyss offre un'esperienza di gioco del tutto simile ai giochi della serie per i sistemi domestici. Oppure, si può ricorrere al touchscreen: infatti si possono toccare su schermo le piattaforme da raggiungere in successione e Drake compirà successivamente i movimenti in maniera automatica.

Uncharted Golden Abyss attira le attenzioni anche per la grafica. Lo sviluppatore Sony Bend ha infatti realizzato un nuovo sistema di illuminazione, pensato per sfruttare l'hardware di PlayStation Vita, oltre che degli shader appositi per gestire altre componenti del gioco come la simulazione dei movimenti dei vestiti. Ottimi risultati sono stati raggiunti anche per il dettaglio delle texture e il dettaglio poligonale complessivo.

 
^