Hands-on Rage: finalmente si gioca!

Hands-on Rage: finalmente si gioca!

Dopo una serie di presentazioni hands-off finalmente abbiamo avuto l'opportunità di giocare con Rage, che si rivela un prodotto decisamente interessante. Coniunga la classica impostazione fps id Software a tutta una serie di elementi da gioco di ruolo. Vediamo come.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Missioni

Rage avrà un'impostazione molto raccontata, similmente agli sparatutto di ultima generazione che puntano molto sul coinvolgimento emotivo del giocatore. Al BFG 2011 è stato mostrato il nuovo scenario di Subway Town, ovvero un villaggio costruito sottoterra. Rispetto a Wellspring, ovvero la città in cui erano sempre state ambientate fino a oggi le presentazioni di Rage, Subway Town ha un aspetto decisamente più futuristico. Ci sono diversi personaggi, che nel loro portamento evidenziano il connubio tra ironia e fantascienza che pervade tutto il gioco.

I compagni che ci accompagneranno nel corso del gioco vengono presentati al giocatore dal Capitano Marshall, e anch'esso avrà un ruolo importante nelle vicende. Dopo le presentazioni, Marshall assegna la prima missione. Elementi horror e scenari chiusi, perlomeno in questa fase, ricordano poi DooM 3.

A Subway Town ci sono tanti personaggi con cui interagire. Si entra in un bar ricavato alla buona all'interno della metropolitana e si può decidere con chi parlare, per raccogliere ulteriori informazioni o per mercanteggiare oggetti, proiettili, armi, e altro. I personaggi, come nelle precedenti presentazioni, purtroppo danno la sensazione di aspettare il giocatore e di attivarsi solamente quando si avvicina.

Uno di questi incita il giocatore a scommettere sulla musica che suona e a risuonarla, mentre un altro chiede soldi per modificare i proiettili. Come detto in precedenti occasioni, la modifica dei proiettili è molto importante perché ogni soldato avversario soffre particolarmente un certo tipo di arma e una certa configurazione dei proiettili. Bisogna, dunque, imparare qual è la migliore configurazione per le armi in base alla situazione e al tipo di nemico.

Un altro momento divertente di Rage è il cosiddetto Mutant Bash TV, su cui è basato l'omonimo gioco per sistemi iOS. Si tratta di un feroce torneo che coinvolge dei mutanti, ridotti in cattività e costretti a fare la loro comparsa all'interno del goliardico gioco. Il giocatore è attaccato continuamente a ondate dai mutanti e deve ucciderli nel minor tempo possibile. Ci sono diverse arene e i mutanti, che entrano da ogni parte, reagiscono realisticamente a seconda della parte del corpo colpita dai proiettili.

Il personaggio interpretato dal giocatore è costretto a partecipare al Mutant Bash TV per accumulare soldi da investire poi negli upgrade dei veicoli o delle armi. È una modalità di gioco decisamente divertente che amplia ulteriormente la varietà del single player, calando il giocatore in un clima goliardico e circense.

Ci sono poi le gare con le dune buggy. In questi frangenti, Rage ricorda da vicino Wipeout perché il gameplay è basato sull'accelerazione attraverso boost del veicolo e sullo sparare ai veicoli avversari. Il mezzo dispone di una rapida mitraglietta e di razzi a ricerca calorica, mentre altri power up possono essere raccolti sulla strada.

I power up si attivano premendo il relativo tasto della croce direzionale. Si può ad esempio aggiustare il proprio mezzo o disporre a terra delle mine. Quando si attiva uno di questi poteri appare sul veicolo un drone che, mentre il giocatore continua a guidare, porta a compimento la sua missione.

 
^